laRegione
famiglia-minacciata-nuova-conferma-erano-ticinesi
Bastoni da hockey per armi
08.06.21 - 16:54
Aggiornamento : 17:21

Famiglia minacciata, nuova conferma: 'Erano ticinesi'

Seconda una nuova testimonianza la quindicina di persone vestite di nero guidavano un furgone con targhe ticinesi e adesivo sulla portiera

Non si placano gli echi della minacciosa 'presenza' sabato sera scorso nei pressi dello svincolo all'uscita della galleria Vedeggio-Cassarate. Dopo la testimonianza riportata ieri da 'laRegione', dove una mamma ha raccontato il suo grande spavento, e quello della sua famiglia, bloccati da una quindicina di persone che brandivano bastoni da hockey, il nostro giornale ha ricevuto una nuova conferma del grave fatto, riportando ulteriori particolari.

«Li ho visti anch'io! Erano ticinesi e avevano con loro un furgone bianco con un adesivo sulla portiera» ci racconta la nostra lettrice. Che aggiunge: «Ho avuto l'impressione che mi volessero bloccare la strada, poi ho visto una decina di ragazzotti con i bastoni. Sono però riuscita a passare in quanto avevo degli altri automobilisti dietro di me che suonavano infastiditi non capendo bene perché mi ero fermata. Credo sia stata la mia fortuna...». E rincara: «Non mi piacevano». Presente, la nostra lettrice, alla manifestazione pro Molino del pomeriggio non crede che siano gli stessi giovani incappucciati che vi hanno partecipato: «Quelli provenivano da oltre Gottardo, invece il furgone aveva targhe ticinesi». Da lì il pensiero è andato a un gruppo, forse, avversario, pronto alla facile e gratuita rissa. Ma perché fermare, e spaventare, le auto di privati cittadini? La risposta nell'inchiesta in corso a cura della Polizia cantonale.    

Leggi anche:

Famiglia minacciata con bastoni da hockey: aperta inchiesta

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bastoni hockey davesco-soragno famiglia minacciata lugano manifestazione
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
21 min
‘La lotta al riciclaggio è pane quotidiano per i fiduciari’
Cristina Maderni, presidente della Ftaf, ricorda che la legge è vincolante per chi opera nella gestione dei patrimoni. ‘Ma il tema è di tutta l’economia’
Bellinzonese
58 min
Bellinzona, Castles & Go pronta a scattare
Domenica 29 maggio si terrà la prima edizione della corsa podistico-culturale in stile medievale
Mendrisiotto
1 ora
Marito violento condannato anche in Appello
La Corte riduce, però, la pena di tre anni e infligge tre anni e sei mesi. Caduta l’accusa di tentato omicidio
Ticino
2 ore
Allerta temporale, da Russo a Malvaglia (e a Nord del Gottardo)
Il fronte del maltempo dovrebbe portare con sé grandine, piogge torrenziali e raffiche burrascose. Allarme di intensità rossa
Luganese
2 ore
‘Il-rispetto-non-ha-età’: la polizia di Lugano gioca d’anticipo
Presentata la campagna di sensibilizzazione ‘mirata a promuovere una serena convivenza tra chi ha il diritto di divertirsi e chi di riposare’
Mendrisiotto
3 ore
Cade il carcere per il cacciatore che uccise per sbaglio l’amico
I giudici della Corte di appello hanno ridotto e sospeso a 2 anni la condanna per omicidio colposo all’autore, un 53enne del Mendrisiotto
Mendrisiotto
3 ore
Mendrisio, al campo Adorna arrivano le finali di Coppa allievi
L’appuntamento è per questo giovedì. A sfidarsi saranno i migliori giovani calciatori del cantone.
Luganese
3 ore
Crediti facili con documenti falsi, una condanna a Lugano
Trenta mesi, in larga parte sospesi, a un 60enne che truffando banche e società è riuscito a ottenere finanziamenti per circa 65’000 franchi
Ticino
4 ore
Nelle casse dei benzinai ticinesi manca il pieno dei frontalieri
Conti alla mano, l’assenza dei frontalieri pesa di più rispetto a quella dei ticinesi che preferiscono fare il pieno in Italia
Ticino
5 ore
Coronavirus, da venerdì nuovo allentamento delle misure
Cadono le restrizioni per accedere a istituti per invalidi, centri terapeutici e centri diurni. Il punto sui contagi si fa settimanale
© Regiopress, All rights reserved