laRegione
04.06.21 - 12:10
Aggiornamento: 14:43

Manifestazione a Lugano, ci saranno maggiori controlli?

È quanto auspicato da alcuni deputati della Lega dei Ticinesi, che hanno presentato un'interpellanza al Consiglio di Stato

manifestazione-a-lugano-ci-saranno-maggiori-controlli
Domande al Governo (Ti-Press)

Maggiori controlli alle dogane in vista della manifestazione degli autogestiti in programma domani, sabato 5 giugno, a Lugano, a una settimana dallo sgombero e dalla parziale demolizione di parte dell'ex Macello. È quanto chiedono, con un'interpellanza al Consiglio di Stato, alcuni deputati della Lega de Ticinesi (primo firmatario Alessandro Gnesa). La richiesta è motivata dal fatto che “vi è un ragionevole dubbio che gruppi di estremisti provenienti dall'estero possano raggiungere Lugano con il solo scopo di creare disordini all'interno della cittadina”. Un timore “parecchio plausibile o almeno prevedibile” che porta i firmatari dell'atto parlamentare ad auspicare che “governo cantonale e federale cerchino di evitare che Lugano, e tutto il Ticino, si macchi di tali brutalità e inciviltà nel rispetto dell'accoglienza che il nostro Paese ha sempre dimostrato”.

Oltre a un rafforzamento dei controlli in entrata alla frontiera, al CdS viene chiesto “come valuta i rischi sanitari in relazione al Covid-19”, se è previsto di allestire posti di blocco alle uscite autostradali in direzione Nord, se è stata contattata la Polizia ferroviaria per intraprendere maggiori controlli in entrata dall'Italia, se sono previsti maggiori controlli anche per chi proviene da oltre Gottardo e, infine, quanti agenti della Polizia cantonale e comunale sono previsti per fronteggiare eventuali disordini. 

Leggi anche:

Le ruspe hanno demolito il Molino

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
8 ore
Viganello, restano grigie le facciate di Casa Alta
Trovato il compromesso, che prevede la rinuncia al tinteggio blu, dopo l’incontro tra Cantone, Città e presidente dell’assemblea dei proprietari
Grigioni
8 ore
A San Bernardino (e non solo) mercato immobiliare congelato
Dopo tre intensi anni di compravendite, oggi la forte domanda non trova più offerta. Vigne dell’Ente turistico: ‘Qui come nel resto del Moesano’
Bellinzonese
14 ore
Pedone investito sulle strisce a Bellinzona. Ferite serie
L’uomo è stato travolto da un’auto su un passaggio pedonale di viale Portone. Chiuso un tratto di strada
Mendrisiotto
17 ore
Intercity, un treno chiamato desiderio. Oggi esaudito
Il via libera della Camera alta alle fermate nel Distretto fa gioire i sindaci di Chiasso e Mendrisio. Che rinviano il confronto sulle stazioni
Luganese
18 ore
Lugano Region: ‘Risultati migliori del previsto’
I pernottamenti del 2022 superano quelli degli anni prepandemici, ma si guarda al 2023 con prudenza. Spaventa in particolare l’inflazione.
Mendrisiotto
18 ore
Arzo: fu tentato omicidio, inflitti sei anni e mezzo di carcere
La Corte di appello e di revisione penale pronuncia una nuova sentenza nei confronti dell’uomo che strinse il collo della moglie fino a farla svenire
Ticino
19 ore
Casse malati, 11mila firme per gli sgravi. E un asino che raglia
La Lega consegna in governo le sottoscrizioni all’iniziativa per la deducibilità integrale dei premi. Poco dopo la sinistra porta i regali per i ricchi
Ticino
19 ore
‘No a qualsiasi scenario che impedisca al popolo di votare’
Marina Carobbio e il (molto probabile) seggio vacante al Consiglio degli Stati post Cantonali, il presidente cantonale dell’Udc pianta già qualche paletto
Locarnese
20 ore
La ‘trappola’ in via Arbigo: ‘Il mio cane poteva morire’
Brutta esperienza per una giovane di Losone, che portando a spasso l’amico a 4 zampe ha evitato per poco che ingoiasse una penna ‘travestita’ da boccone
Ticino
21 ore
Superamento dei livelli, parla Bertoli: ‘Serve segnale chiaro’
Dopo il niet di Speziali e le critiche di sindacati e docenti, il direttore del Decs: ‘Pronto a fugare ogni dubbio, la politica non meni il can per l’aia’
© Regiopress, All rights reserved