laRegione
14.09.19 - 15:45
Aggiornamento: 15.09.19 - 11:18

Lugano, circa 800 persone a sostegno del Molino

È partiita dal posteggio dei torpedoni accanto allo stadio la manifestazione promossa dal centro sociale. 'Nessuna infrazione' per la Polizia, ma erano solo in '400'

di Alfonso Reggiani
lugano-circa-800-persone-a-sostegno-del-molino
+10

Colorata e al ritmo di musica, la manifestazione del centro sociale Il Molino è partita. In questo momento Il corteo sta gioiosamente attraversando Pregassona. Non si segnala alcun problema. L'autogestione torna così lungo le strade della città dopo 17 anni dalla manifestazione a cui avevano partecipato migliaia di persone andata in scena dopo lo sgombero ordinato dal Consiglio di Stato nell'autunno del 2002. In base a una prima stima, i partecipanti sono almeno mezzo migliaio ma il corteo si sta ingrossando e verso le 17.30 si stima una partecipazione di circa 800 persone. Stima che, oggi, domenica, la Polizia cantonale ha dimezzato, valutando la prneza di circa 400 persone. Riconosciuto, invece, il carattere pacifico della manifestazione: "al di fuori dell'uso di alcuni pezzi pirotecnici e dell'affissione di alcuni volantini – si legge nel comunicato odierno –, al momento non sono state rilevate infrazioni o problematiche particolari”.

Dopo le polemiche dei giorni scorsi, fra qui pro quo, i soliti luoghi comuni sui cosiddetti 'molinari' e la zona rossa introdotta dal Municipio di Lugano, il corteo è intergenerazionale, con persone di tutte le età e si svolto finora senza alcun problema di ordine pubblico. La manifestazione ha sifilato per le vie della città per arrivare in piazza Molino Nuovo dove sono previsti una cena popolare e degli spettacoli.. Non risultano esserci stati problemi nemmeno con la Corsa della Speranza che partirà fra poco.

A metà pomeriggio, il corteo è arrivato in via Monte Boglia, al 'quatier generale' della Lega dei ticinesi, e sede del Mattino della Domenica. I manifestanti hanno acceso fumogeni e inscenato slogan contro i politici leghisti, in particolare contro il capo del Dipartimento delle istituzioni, Norman Gobbi. Un'altra 'tappa' è stata di fronte alla sede della Croce Rossa in via alla Campagna, dove sono partiti slogan e critiche all'indirizzo in particolare per la questione del 'bunker' di Camorino.

Poi, il corteo è tornato lungo via Trevano e ha raggiunto il limite della 'zona rossa' fissato su via Balestra. Qui, la manifestazione si è nuovamente fermata di fronte al dispositivo antisommossa dispiegato dalla Polizia cantonale e dalla Polizia della città di Lugano. Oltre a qualche fumogeno, a canzoni come 'Bella ciao' e slogan contro le forze dell'ordine e il Municipio, il corteo non ha forzato l'accesso al centro città, dirigendosi lungo via Balestra per raggiungere la piazza Molino Nuovo, dove le attività previste stanno continuando.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Video
Ticino
15 ore
La Chiesa si mette in attesa ‘un po’ particolare’ del Natale
Messaggio alla Diocesi ticinese del vescovo Alain de Raemy in occasione domenica dell’inizio del cammino d’Avvento
Luganese
19 ore
A2, PoLuMe anche da Gentilino alla Vedeggio-Cassarate
L’Ustra conferma: in autostrada si potrà usare la terza corsia d’emergenza come ‘dinamica’ in caso di necessità fino a Lugano nord
Ticino
19 ore
Cantonali ’23, Andrea Giudici torna in pista. E lo fa con l’Udc
Deputato liberale radicale dal 2003 al 2019, l‘avvocato locarnese proverà a tornare in Gran Consiglio: ’I democentristi rappresentano meglio le mie idee’
VIDEO
Locarnese
19 ore
‘Non si può ammazzare una donna per un ciuffo di capelli’
Tre 18enni che frequentano il Liceo Papio hanno deciso di compiere un gesto simbolico a sostegno delle donne iraniane che lottano per i propri diritti
Bellinzonese
1 gior
‘Hanno dato il massimo ma sono stati travolti da una tempesta’
La difesa dei vertici della casa anziani di Sementina chiede l’assoluzione contestando anche le direttive di Merlani. Morisoli: ‘Fatto il possibile’
Ticino
1 gior
Targhe, il governo rilancia con 2 proposte. Dal Centro nuovo No
Il Consiglio di Stato tende la mano con delle alternative di calcolo. Gli iniziativisti non ci stanno, la sinistra sì. Ognuno per la sua strada, ancora
Ticino
1 gior
‘Polizia unica? Sfruttiamo le potenzialità del sistema attuale’
Fsfp in assemblea. E sul delicato e controverso dossier si attende che la politica decida.‘Venga però sentita anche la nostra Federazione’
Gallery
Mendrisiotto
1 gior
Boffalora: al posto della villetta arrivano due palazzine
Altro cantiere residenziale in vista alla porta nord di Chiasso. L’operazione annuncia un investimento di oltre 6 milioni di franchi
Locarnese
1 gior
Picchiò un ragazzo in Piazza Grande, 3 anni di carcere
Un 19enne di origini siriane residente nel Luganese colpevole anche di rapina, infrazione e contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti
Ticino
1 gior
Il salario minimo legale non sarà adeguato al rincaro
Il Consiglio di Stato boccia la mozione di Ivo Durisch (Ps): ‘Un adeguamento sarebbe contrario alla volontà del legislatore e alla legge’
© Regiopress, All rights reserved