laRegione
23.12.21 - 10:03
Aggiornamento: 15:52

Piovono milioni sulla Scuola dell’infanzia ai Saleggi

Richiesti dal Municipio di Locarno 4,5 milioni per progettazione e realizzazione di due nuove sezioni d’asilo ed esecuzione del nuovo parco giochi

piovono-milioni-sulla-scuola-dell-infanzia-ai-saleggi
Ti-Press
La Scuola dell’infanzia ai Saleggi

Quattro milioni e 295mila franchi per la progettazione esecutiva e la realizzazione delle due nuove sezioni della scuola dell’infanzia, e 215mila franchi per la progettazione ed esecuzione del nuovo parco giochi. Sono i crediti richiesti dal Municipio di Locarno per le opere alla Scuola dell’infanzia ai Saleggi, secondo il progetto L’Oasi con cui lo studio Cappelletti Sestito ha vinto il concorso d’architettura bandito dalla Città. Con l’approvazione del messaggio municipale “il Municipio percorre l’indirizzo di sviluppo dell’edilizia scolastica comunale, ritenuto prioritario, tracciato con i progetti legati alle scuole elementari di Solduno e dei Saleggi. Grazie all’ampliamento delle scuole dell’infanzia, sarà possibile rispondere positivamente alle attuali esigenze pedagogiche”.

Il progetto prevede la costruzione delle due nuove sezioni della scuola dell’infanzia accanto alla struttura esistente, realizzata dall’architetto Dolf Schnebli nel 1973. La crescita della popolazione scolastica di Locarno potrà, grazie alla realizzazione del nuovo edificio delle scuole dell’infanzia, ospitare 8 sezioni per un totale di circa 200 bambini. Lo sviluppo del progetto ha mantenuto l’impostazione generale del concorso e grazie alla collaborazione tra tutte le parti coinvolte “è stato possibile ottimizzare la struttura rendendola calzante alle necessità scolastiche, ottenendo lo scorso ottobre la licenza edilizia – nota il Municipio –. Il nuovo edificio, oltre a prevedere la realizzazione secondo i più innovativi standard energetici e didattici delle due nuove sezioni di scuola dell’infanzia, definisce grazie alla nuova sistemazione esterna un nuovo ingresso che permetterà ai bambini di godere di nuovi spazi ludici. L’accesso sarà completato dal percorso sensoriale composto da vasche, piantumazioni e uno specchio d’acqua”. L’importo del preventivo dettagliato dei costi, basato sul progetto definitivo per le opere “Edificio” e “Opere esterne” è (Iva esclusa) di circa 3,3 milioni, quindi “in linea con il preventivo di 3,5 milioni già presentato al legislativo nel 2020”. Il messaggio di realizzazione è ora completato con le voci relative ai costi di progettazione esecutiva e realizzazione dell’opera, del mobilio interno e della direzione lavori.

Poi c’è il parco giochi di oltre 2’100 metri quadrati, la cui sistemazione è necessaria con l’introduzione nel sedime delle due nuove sezioni scolastiche. Il Municipio ha approvato il credito che prevede la realizzazione di una parte centrale adibita al gioco libero; perimetralmente, lungo via F. Chiesa, è prevista la posa dei giochi e la piantumazione di alcuni arbusti. Il costo preventivato ammonta appunto a 215mila franchi.

Parallelamente alla progettazione delle due nuove sezioni di scuola dell’infanzia e del nuovo parco giochi, sta avanzando il progetto per la realizzazione di un impianto fotovoltaico sui tetti delle scuole nuove ed esistenti. Le superfici potranno ospitare un impianto fotovoltaico di circa 140 kilowatt picco. Per la realizzazione dell’impianto, l’Ufficio energia della Città sta sviluppando un messaggio municipale specifico. Contemporaneamente all’inoltro della richiesta di credito, si procederà con la fase di appalto delle opere iniziali. Le tempistiche realizzative prevedono la consegna degli spazi nei primi mesi del 2024.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
1 ora
Alvad, ‘malumore generalizzato ma soffocato dalla Direzione’
Partendo da una durissima lettera di un “gruppo molto folto di collaboratori” al Dss, il deputato Mps Matteo Pronzini chiede lumi al governo
Bellinzonese
3 ore
Cinquant’anni di cure domiciliari e Abad vuole ancora crescere
Roberto Mora, direttore dell’associazione bellinzonese, auspica che il servizio, che aiuta bisognosi e sgrava le famiglie, diventi ancora più capillare
Bellinzonese
4 ore
Bellinzona, ‘Natale in città e Mondiali in Qatar più ecologici’
Nella sua interrogazione a nome del gruppo Unità di Sinistra, Lisa Boscolo invita il Municipio a una riflessione più approfondita
Ticino
4 ore
Ottobre, cadono le foglie... ma non i radar
Puntuale come ogni venerdì, ecco la lista delle località nelle quali nel corso della prossima settimana verranno effettuati i controlli della velocità
Ticino
4 ore
Lascia il vescovo Lazzeri? Due nomi per la gestione pro tempore
Il capo della Curia di Lugano sarebbe prossimo a dimettersi. Farine e De Raemy in lizza per l’amministrazione in attesa della designazione del successore
Bellinzonese
4 ore
‘Niente maxischermi a Bellinzona per i Mondiali in Qatar’
Dopo alcune città francesi e romande, anche il gruppo Verdi-Mps-Fa-Pop ha deciso di scendere in campo contro le violazioni dei diritti umani e ambientali
Locarnese
5 ore
Ad Ascona si pensa a un moltiplicatore fiscale differenziato
Una mozione interpartitica presentata al Municipio da Marco Passalia, Paolo Duca, Glenn Brändli e Fabio Guerra chiede di approfondire il tema
Luganese
10 ore
‘Cambiare il sistema di nomina per i direttori delle scuole’
È quanto chiede, con un’interpellanza al Governo, l’Mps dopo l’arresto per atti sessuali con fanciulli del direttore di una scuola media del Luganese
Luganese
11 ore
Lugano, nell’amministrazione non ci sono differenze di salario
La Città ha pubblicato i risultati delle analisi effettuate sui collaboratori retribuiti secondo il Regolamento organico comunale
Mendrisiotto
11 ore
‘Ampliare le scuole? Un pilastro per attrarre famiglie’
Il Municipio di Breggia difende il progetto di ampliamento della sede di Lattecaldo. ‘Sostenibile per le finanze, necessario per la didattica’
© Regiopress, All rights reserved