laRegione
21.10.21 - 15:02
Aggiornamento: 15:30

Masterplan Alta Vallemaggia, chi ha idee si faccia avanti

Per valorizzare il potenziale inespresso della regione attraverso uno sviluppo sostenibile. È possibile inoltrare i progetti fino al 13 novembre prossimo.

masterplan-alta-vallemaggia-chi-ha-idee-si-faccia-avanti
Ti-Press
Punto di forza: il paesaggio

Fra poco più di otto mesi si concluderà il primo quadriennio operativo del Masterplan Alta Vallemaggia. In questo periodo, sostenendo la realizzazione di ben 24 progetti, è stata tracciata la via da seguire. Ricordiamo che il Masterplan Alta Vallemaggia, voluto dai Comuni dell’alta valle, mira a valorizzare il potenziale inespresso di una regione che trova nella bellezza del suo variegato paesaggio sud alpino la principale risorsa su cui fare leva per uno sviluppo sostenibile.

Crescita della popolazione, migliorare la qualità di vita e puntare sul turismo

Concretamente vengono sostenute le iniziative capaci di generare valore aggiunto a livello locale. In questo ambito il turismo è lo strumento chiave in quanto risulta essere uno dei principali settori in grado di apportare flussi economici dall’esterno. Lo scopo è quello di stabilizzare e/o incrementare l’evoluzione demografica, garantire la gestione del territorio e contribuire a migliorare la qualità di vita della popolazione residente.

I nuovi progetti, relativi al periodo 2022-2025, dovranno essere inoltrati entro il 13 novembre. In seguito, uno specifico gruppo di lavoro si occuperà del processo di selezione che permetterà di definire quelli prioritari che andranno inclusi nel prossimo quadriennio. In questa fase verranno considerate anche la distribuzione geografica, gli strumenti di sostegno a disposizione e l’esigenza di mettere in rete le singole iniziative.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
Vaccinazioni di richiamo autunnali in Ticino dall’11 ottobre
Le informazioni sono già disponibili sul sito ufficiale dedicato alle vaccinazioni www.ti.ch/vaccinazione
Locarnese
1 ora
A13 Quartino: invece del triangolo, rotonda e semaforo
La novità viaria decisa da Ustra e Cantone per ragioni ambientali e legali. Promessi monitoraggio e perfezionamenti
Locarnese
1 ora
Minusio, sfruttare l’acqua di falda (o lacustre) per riscaldare
Lo suggerisce una mozione presentata dall’Usi che invita il Municipio a seguire analoghi esempi studiati altrove
Ticino
3 ore
‘Si allarghino le fasce di reddito per i sussidi cassa malati’
L’iniziativa del Ps e i due rapporti allestiti saranno al centro della prossima seduta della Commissione parlamentare sanità e sicurezza sociale
Ticino
3 ore
I 25 anni della Supsi secondo Gervasoni, tra successi e futuro
L’importanza della formazione professionale, i ricordi di quell’acronimo che faceva sorridere e ora è un’istituzione, gli obiettivi da raggiungere (tanti)
Luganese
6 ore
Mezzovico: lite fra giovani degenera, interviene il... papà
Condannato per vie di fatto un 57enne che, durante un alterco fra il figlio e alcuni coetanei (fra cui la ex), ha tirato quattro sberle a tre dei ragazzi
Bellinzonese
6 ore
Necessari 45 milioni per il nuovo Ior a Bellinzona
Studio di fattibilità concluso: oltre ai 12 laboratori sono previsti una mensa e un auditorium, e forse anche un asilo nido per i figli dei ricercatori
Locarno
14 ore
Originalità e ambizione: la Cultura è in due parole
Direzione dei Servizi, con il bando uscito ieri la Città di Locarno cerca una figura in grado di ridisegnare l’intera struttura
Ticino
16 ore
Mafie in Ticino: ‘Tanti i progetti, ma sono davvero operativi?’
A chiederlo è il deputato Quadranti (Plr) sentito in audizione dalla Commissione giustizia e diritti in quanto non soddisfatto delle risposte del governo
Mendrisiotto
16 ore
Aim di Mendrisio, crediti quadro più ‘trasparenti e oculati’
La Commissione della gestione richiama le Aziende sull’uso di questo strumento finanziario. E smagrisce l’investimento richiesto di quasi 2 milioni
© Regiopress, All rights reserved