laRegione
PHI Flyers
NY Islanders
01:00
 
BOS Bruins
CAR Hurricanes
01:00
 
WAS Capitals
WIN Jets
01:00
 
OTT Senators
BUF Sabres
01:00
 
danni-del-maltempo-in-gambarogno-la-fattura-finale-e-salata
30 agosto 2020 (Ti-Press)
14.10.21 - 16:310
Aggiornamento : 16:57

Danni del maltempo in Gambarogno, la fattura finale è salata

In Consiglio comunale un credito di due milioni di franchi e uno da 232mila per il riale a Gerra

Smottamenti di terreno, fiumi e riali straripati. Le precipitazioni del 29 e 30 agosto 2020, con quantità di pioggia che in Gambarogno non si vedevano da 50 anni, hanno causato danni ingenti e ora il Comune si trova a dover saldare la fattura. Sui tavoli del Consiglio comunale, che si riunirà il prossimo 25 ottobre, è approdata una richiesta di credito formulata dal Municipio, che ammonta a circa due milioni di franchi. A questi vanno ad aggiungersi altri lavori, meno urgenti, che al Comune costeranno un ulteriore milione di franchi, e che verranno portati in legislativo a tappe. Cifre enormi che, stando all’esecutivo gambarognese, “testimoniano degli importanti cambiamenti climatici in atto, con eventi meteo sempre più violenti. In futuro bisognerà tener conto di ciò e agire di concerto nella creazione, nell’adattamento e nella manutenzione delle opere di premunizione”.
In totale le zone che hanno subito dei danneggiamenti sono 81; in 17 casi sono state già eseguite opere per la messa in sicurezza, mentre gli interventi completi e definitivi sono ancora in fase di esecuzione o progettazione. In 46 casi i lavori, deliberati con la clausola dell’urgenza e per misure di polizia, sono stati completati. Infine, 18 casi riguardano proprietari privati e altri enti, con i quali il Comune ha condiviso la pianificazione dei primi interventi, “senza tuttavia avere alcuna competenza a livello di delibere o per la copertura finanziaria”; perciò il Consiglio comunale non deve adottare alcuna risoluzione.

L’importanza dei boschi

Dal profilo della prevenzione, da diversi anni il Comune partecipa a un progetto di manutenzione dell’area boschiva compresa tra la zona collinare e la riva del lago, gestito con Cantone, Ffs e Sopracenerina. Oltre a ciò, le Ffs realizzeranno a partire dall’anno prossimo opere di premunizione per circa sette milioni di franchi.

Un accenno alle questioni monetarie: il Comune ha già versato 1,9 milioni dei due previsti nella richiesta di credito. Il Cantone, dal canto suo, ha confermato sussidi per 135 mila franchi mentre le assicurazioni ne verseranno 147mila. I proprietari di residenze secondarie, coinvolti dal Comune tramite uno scritto, in segno di solidarietà con il Gambarogno hanno devoluto quasi 200mila franchi. Sono poi previsti sussidi forestali e per i corsi d’acqua, altri rimborsi assicurativi e aiuti cantonali. Al Consiglio di Stato, infine, è stato chiesto un contributo straordinario per l’eccezionalità dell’evento meteo.

Per il fiume a Gerra alveo da riparare e muri dell’argine da rifare

Tra i progetti che non sono stati risolti con la clausola dell’urgenza e che saranno oggetto di una richiesta di credito specifica al Consiglio comunale, il primo della lista è quello che riguarda la messa in sicurezza, la riparazione dell’alveo e la ricostruzione di un muro d’argine alla foce del fiume, a Gerra. Il costo dell’opera sarà di 232mila franchi. In sostanza, il maltempo ha danneggiato l’arginatura sulla sponda sinistra, che fa da muro di sostegno dei posteggi comunali, e l’alveo in selciato sotto la briglia. Inoltre l’acqua ha spostato i massi delle fondamenta degli argini a valle della cantonale. Senza dimenticare il deposito di svariate centinaia di metri cubi di materiale tra il ponte Ffs e la litoranea e nella zona del ponticello pedonale del bagno spiaggia. Una serie di danni che il Comune intende ora riparare per rimettere il riale in sicurezza.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
2 ore
L’accusa: ‘Erano mossi da intenti egoistici e avidità di denaro’
Caso Fec-Hottinger, chiesti quattro anni di reclusione per Rocco Zullino e due anni e nove mesi per Alfonso Mattei. Venti mesi per Tartaglia
Ticino
3 ore
‘Riforma tutorie, ora bisogna accelerare’
Preture di protezione, la presidente della commissione Giustizia: ‘Come deputati non dobbiamo perdere tempo’. Agna intanto propone dei correttivi
Bellinzonese
3 ore
Lupo in alta Valle, la Società agricola Bleniese scrive al CdS
Gli allevatori lamentano carenze nella comunicazione e sollecitano un incontro per definire una strategia da adottare in caso di presenza del predatore
Luganese
4 ore
Presunto stupro di gruppo, in tre a processo
Rinviati a giudizio tre uomini che lo scorso 25 settembre avrebbero abusato di una donna dopo una serata in un locale del Sottoceneri
Ticino
5 ore
Scuole di musica e obbligo 2G: ‘Non ci sono margini di manovra’
Il Consiglio di Stato risponde al Conservatorio sulle novità introdotte a fine dicembre: formazioni non equiparate a scuola dell’obbligo o secondario II
Mendrisiotto
5 ore
Piazza del Ponte, progetto in sospeso. ‘Che delusione’
La Lista civica torna alla carica con il Municipio di Mendrisio. ‘A che punto è il bando di concorso?’
Luganese
5 ore
Guasto risolto, i treni da Lugano al nord tornano in viaggio
Dopo due ore di disagi, le Ffs sono riuscite a ripristinare ‘la perturbazione tecnica agli impianti ferroviari’
Bellinzonese
5 ore
Anche Sant’Antonino si doterà di un custode sociale di paese
Il Municipio risponde positivamente alla richiesta Plr. Valutazioni in corso sulla proposta Ppd per un centro extrascolastico
Ticino
6 ore
Quote rosa ai vertici dell’Amministrazione? Commissione divisa
La ‘Costituzione e leggi’ ha firmato due rapporti di Filippini (Udc) e Lepori (Ps), tra monitoraggio e richieste di azione. Firme non ancora definitive
Luganese
6 ore
Guasto alla stazione di Lugano, bloccati i treni verso nord
Emergenza ferroviaria. Dalle 16.30 attivati i bus navetta per Taverne e Giubiasco. Si indaga sulle cause della panne, ancora irrisolta
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile