laRegione
26.10.21 - 16:47

Gambarogno, slitta la fattura per i danni del maltempo

Il tema, per mancanza del rapporto della Commissione della gestione, tornerà in Consiglio comunale a dicembre

gambarogno-slitta-la-fattura-per-i-danni-del-maltempo
Ti-Press

La discussione sulla fattura (salata) per i danni causati dal maltempo in Gambarogno negli ultimi anni è slittata. Prevista durante il Consiglio comunale di lunedì 25 ottobre, non si è tenuta a causa della mancanza del rapporto della Commissione della gestione. Il tema, che riguarda le spese già in gran parte sostenute per lavori realizzati in urgenza, si ripresenterà verosimilmente nella seduta di legislativo a dicembre. Ricordiamo che smottamenti di terreno e straripamenti di corsi d’acqua (soprattutto quelli verificatisi a fine agosto 2020) hanno causato danni ingenti sul territorio della sponda sinistra del Verbano: la richiesta di credito formulata dal Municipio ammonta a circa due milioni di franchi. A questi vanno ad aggiungersi altri lavori, meno urgenti, che al Comune costeranno un ulteriore milione di franchi, e che verranno portati in legislativo a tappe. Cifre enormi che “testimoniano degli importanti cambiamenti climatici in atto, con eventi meteo sempre più violenti. In futuro bisognerà tener conto di ciò e agire di concerto nella creazione, nell’adattamento e nella manutenzione delle opere di premunizione”, scrive il Municipio nella sua richiesta di credito.
In totale le zone d’intervento sono 81; in 17 casi sono state già eseguite opere per la messa in sicurezza, mentre gli interventi completi e definitivi sono ancora in fase di esecuzione o progettazione. In 46 casi i lavori, deliberati con la clausola dell’urgenza e per misure di polizia, sono stati completati. Infine, 18 casi riguardano proprietari privati e altri enti (perciò non di competenza del Consiglio comunale).

Nel corso della seduta di lunedì sera sono comunque stati concessi crediti per diversi progetti. Tra questi: 91mila franchi per la sistemazione di un’area per posteggi a Contone, con posa di alberatura; 250mila franchi per la ricostruzione di un muro, rispettivamente la messa in sicurezza di un tratto della strada cantonale, a Mossana (frazione di San Nazzaro); 232mila franchi per la messa in sicurezza dell’alveo e la ricostruzione di un muro d’argine alla foce del fiume a Gerra; e, infine, 45mila franchi per il risanamento e il tinteggio del campanile della chiesa parrocchiale di Magadino.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
4 ore
E per la fine dell’anno c’è anche Nez Rouge
Ritorna il servizio che riaccompagna a casa in sicurezza chi non se la sente di mettersi alla guida
Luganese
4 ore
Fiamme in un appartamento di Caslano, danni ingenti
Non si registrano feriti: quando l’incendio è scoppiato i locali erano vuoti. Sul posto pompieri di Caslano e Polizia
Luganese
7 ore
Protezione civile Lugano Città, un altro anno in prima linea
Anche nel 2022 i giorni di servizio sono stati largamente di più di quelli del triennio 2018-20, seppur un po’ meno rispetto al 2021
Grigioni
8 ore
Frana in Val Calanca: ‘Non si può continuare a sfidare la sorte’
Per la vicesindaca di Buseno Rosanna Spagnolatti è necessario individuare una soluzione per una zona già toccata in passato da scoscendimenti
Mendrisiotto
9 ore
Breggia cambia il progetto per l’ex Osteria del sole
Il Municipio ha presentato una nuova domanda di costruzione, che al contrario della precedente, prevede la demolizione integrale della struttura
Gallery
Ticino
9 ore
Nel weekend la Svizzera italiana s’è messa il suo abito bianco
Trenta centimetri a San Bernardino, venti a 1’400 metri di quota: la neve ha fatto capolino anche a Sud del San Gottardo. Disagi contenuti sulle strade
Ticino
10 ore
Il 25 dicembre Gas stacca definitivamente la spina
La testata web indipendente di controinformazione, nata in scia al cartaceo Diavolo, annuncia la sua prossima chiusura
Grigioni
13 ore
Val Calanca isolata: ‘Ci vorranno giorni per liberare la strada’
Si annuncia lunga l’operazione di sgombero della frana caduta questa mattina sulla strada cantonale tra Castaneda e Buseno. Nessun ferito, ingenti i danni
Gallery
Grigioni
15 ore
Frana in Calanca, valle isolata a nord del bivio per Castaneda
Strada chiusa in entrambe le direzioni a causa di un grosso scoscendimento che si è verificato stamane alle 6.30
Gallery
Locarnese
1 gior
Riazzino, inaugurata la nuova sede logistica del Soccorso alpino
La struttura, che fungerà da magazzino e autorimessa, completa la capillare rete di strutture di copertura del territorio. L’anno prossimo il 50esimo
© Regiopress, All rights reserved