laRegione
23.08.21 - 17:05
Aggiornamento: 24.08.21 - 10:42

Lassù in montagna, ricordando Erminio Ferrari

La festa al Baitin del Pastor, sul Limidario/Ghiridone, è stata dedicata quest’anno all’amico e collega scomparso tragicamente nell’ottobre del 2020

lassu-in-montagna-ricordando-erminio-ferrari

Il Baitin del Pastor è – appunto – una piccola, modesta baita. Era malridotta tredici anni fa, quando l’Erminio e i suoi amici hanno cominciato a prendersene cura: dapprima il tetto in piode, poi negli anni il tavolo esterno, l’acqua, la fontana, il pannello solare. Intitolato al suo ideatore Giorgio Ielmoni, scomparso nel 2008, in passato fungeva da ricovero estivo per capre e pecore, da bivacco per i cacciatori e da posto di vedetta per i ‘finanzieri’ sulle tracce dei contrabbandieri. Oggi «non serve quasi a niente» (Alberto Paleari). Nel senso che di lì non si passa, bisogna andarci apposta. Il Baitin difatti sta fuori dai sentieri battuti, appoggiato su un terrazzo lungo il ripido versante piemontese del Limidario/Ghiridone, poco sotto il crinale della montagna che unisce Svizzera e Italia. Da lì lo sguardo rivolto a sud abbraccia la Valgrande. Quella ‘Valgranda’ che Erminio Ferrari amava, al punto da lasciarci tragicamente la vita il 14 ottobre 2020 (è già trascorso quasi un anno e ancora non ci sembra vero). È qui che l’amico e collega è stato ricordato domenica – alla presenza dei figli Marta e Tazio – dagli amici del Baitín e del Soccorso Alpino, da quelli del Corpo filarmonico cannobiese diretto dal maestro Aldo Scheber e della ‘Regione’ e da tanti altri. Una cosa alla buona: polenta e spezzatino (preparati dai cacciatori di Cannobio), un bicchiere di vino, tanta musica, poche parole (quelle di Marta, di Sonia Luini del gruppo del Baitin, della presidente della Filarmonica Rosanna Scheber, della guida alpina e scrittore Alberto Paleari, del sottoscritto e del consigliere comunale Mauro Cavalli). Così, sulle note di ‘Bella Ciao’, senza applausi per lui ma solo per i musicanti, lo abbiamo “seppellito lassù in montagna, sotto l’ombra di un bel fior”, sul ‘suo’ Limidario, come l’Ermi avrebbe voluto, fuori dai sentieri battuti che accuratamente evitava.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Video
Ticino
14 ore
La Chiesa si mette in attesa ‘un po’ particolare’ del Natale
Messaggio alla Diocesi ticinese del vescovo Alain de Raemy in occasione domenica dell’inizio del cammino d’Avvento
Luganese
18 ore
A2, PoLuMe anche da Gentilino alla Vedeggio-Cassarate
L’Ustra conferma: in autostrada si potrà usare la terza corsia d’emergenza come ‘dinamica’ in caso di necessità fino a Lugano nord
Ticino
18 ore
Cantonali ’23, Andrea Giudici torna in pista. E lo fa con l’Udc
Deputato liberale radicale dal 2003 al 2019, l‘avvocato locarnese proverà a tornare in Gran Consiglio: ’I democentristi rappresentano meglio le mie idee’
VIDEO
Locarnese
18 ore
‘Non si può ammazzare una donna per un ciuffo di capelli’
Tre 18enni che frequentano il Liceo Papio hanno deciso di compiere un gesto simbolico a sostegno delle donne iraniane che lottano per i propri diritti
Bellinzonese
1 gior
‘Hanno dato il massimo ma sono stati travolti da una tempesta’
La difesa dei vertici della casa anziani di Sementina chiede l’assoluzione contestando anche le direttive di Merlani. Morisoli: ‘Fatto il possibile’
Ticino
1 gior
Targhe, il governo rilancia con 2 proposte. Dal Centro nuovo No
Il Consiglio di Stato tende la mano con delle alternative di calcolo. Gli iniziativisti non ci stanno, la sinistra sì. Ognuno per la sua strada, ancora
Ticino
1 gior
‘Polizia unica? Sfruttiamo le potenzialità del sistema attuale’
Fsfp in assemblea. E sul delicato e controverso dossier si attende che la politica decida.‘Venga però sentita anche la nostra Federazione’
Gallery
Mendrisiotto
1 gior
Boffalora: al posto della villetta arrivano due palazzine
Altro cantiere residenziale in vista alla porta nord di Chiasso. L’operazione annuncia un investimento di oltre 6 milioni di franchi
Locarnese
1 gior
Picchiò un ragazzo in Piazza Grande, 3 anni di carcere
Un 19enne di origini siriane residente nel Luganese colpevole anche di rapina, infrazione e contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti
Ticino
1 gior
Il salario minimo legale non sarà adeguato al rincaro
Il Consiglio di Stato boccia la mozione di Ivo Durisch (Ps): ‘Un adeguamento sarebbe contrario alla volontà del legislatore e alla legge’
© Regiopress, All rights reserved