laRegione
23.03.21 - 14:55
Aggiornamento: 16:51

Locarno, 'il 30km/h nei quartieri non è sempre rispettato'

Interrogazione del gruppo Plr al Municipio per chiedere maggiori controlli da parte della polizia. Troppi automobilisti infrangono le regole della circolazione

locarno-il-30km/h-nei-quartieri-non-e-sempre-rispettato

Circolazione sicura nei quartieri cittadini? Se ne parla in un'interrogazione al Municipio di Locarno firmata dalla compagine Plr. Rifacendosi alle recenti decisioni del legislativo d'introdurre, praticamente in tutti i quartieri cittadini, il limite dei 30 km/h (ultimo in ordine di tempo quello Rusca-Saleggi), gli esponenti Plr (primo firmatario Marco Bosshardt) chiedono lumi circa i controlli da parte della Polizia. Secondo quanto appurato dai firmatari, infatti, ci sarebbero ancora troppi automobilisti dal piede pesante lungo queste arterie. Opportuno sarebbe quindi procedere alla posa di radar o a verifiche da parte dei tutori dell'ordine. Strettamente legato al tema della velocità, vi è poi quello della mancata osservanza della segnaletica. In pratica vi sarebbero casi di abusi, sempre da parte di automobilisti, su arterie in cui vige il senso unico di marcia, la precedenza da destra, il divieto d'accesso o il permesso accordato ai soli confinanti. Anche in questo caso controlli di polizia sono auspicati. Infine il Plr ritiene che sia importante sensibilizzare gli utenti deboli della strada (nello specifico gli allievi delle scuole) sulle regole da seguire lungo le vie, evitando così rischi d'incidenti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
16 ore
Arogno, il sentiero resta: respinto il ricorso di Franco Masoni
L’ex consigliere agli Stati riteneva illegittimo il ‘declassamento’ di una strada sterrata per raggiungere la sua proprietà
Luganese
16 ore
Origlio, l’avventura di un negozietto di paese
Peter Murer per 22 anni lo ha gestito guadagnandosi l’affetto della gente. Ora lascia ma ‘Bondì’ resterà
Luganese
1 gior
Direttore arrestato, ‘bisogna cogliere i segnali d’allarme’
Secondo il criminologo Franco Posa allievi, docenti e genitori devono poter far affidamento su una rete esterna per evitare situazioni spiacevoli
Ticino
1 gior
‘Cdm, competenze da ampliare o meccanismi da rivedere’
Consiglio della magistratura, lettera del governo alla commissione parlamentare Giustizia e diritti. Nicola Corti: spunti di riflessione interessanti
Ticino
1 gior
Rincari: ‘Non si scarichino le responsabilità su chi è malato’
A fronte di un aumento dei premi di cassa malati che si prospetta vertiginoso, per Acsi, cliniche private, Eoc, medici e farmacisti serve cambiare sistema
Luganese
1 gior
Lugano prevede di adeguare il rincaro del 3%
Lo annuncia il Municipio nella risposta all’interrogazione presentata dalla sinistra. La decisione definitiva verrà presa il prossimo dicembre
gallery
Bellinzonese
1 gior
Morobbia: dopo 20 anni e 22 milioni, inaugurato l’acquedotto
Entrato in funzione questa estate, in passato era stato contestato dalla Città e oggi produce anche elettricità per oltre mille abitanti
Ticino
1 gior
Le settimane passano, ma non i radar, ed è ottobre
Comune per comune i punti ‘osservati speciali’ dell’azione di controllo della velocità in un’ottica di prevenzione
Bellinzonese
1 gior
Stazione di Biasca senza biglietteria, per il CdS va bene così
Sportelli fisici usati solo dal 5% dei viaggiatori: il governo non entra nel merito della decisione adottata dalle Ffs
Bellinzonese
1 gior
Nuove scuole a Lodrino entro il 2028
Il progetto Meta si è aggiudicato il concorso per la progettazione del comparto scolastico. Investimento complessivo di 38 milioni di franchi
© Regiopress, All rights reserved