laRegione
03.09.22 - 10:41
Aggiornamento: 04.09.22 - 18:09

Spostare la seduta di Cc per il derby? Cresce il coro di ‘no’

In Consiglio comunale a Bellinzona dopo Verdi/Mps/Fa contrari anche Plr, Sinistra e Lega/Udc. Manca solo il Centro

spostare-la-seduta-di-cc-per-il-derby-cresce-il-coro-di-no
Ti-Press

Non trova terreno fertile fra i gruppi politici la stramba sollecitazione rivolta da più parti al presidente del Consiglio comunale di Bellinzona, Alberto Casari, affinché si posticipi a mercoledì 28 settembre la seconda serata della seduta di Legislativo agendata per lunedì 26 e martedì 27, così da consentire agli appassionati di hockey di assistere il 27 al primo derby stagionale fra Hcap e Hcl previsto nella Gottardo Arena di Ambrì. Casari, ricordiamo, dicendosi indifferente di fronte a tale richiesta l’aveva trasmessa ai capigruppo con l’invito di fargli sapere qualcosa in tempi utili. Ora dopo il gruppo Verdi/Mps/Fa anche il gruppo Plr, tramite il capogruppo Tiziano Zanetti, ha mostrato pollice verso, ritenendo "fuori luogo" la richiesta. A sua volta interpellato dalla ‘Regione’ il capogruppo Lega/Udc Sacha Gobbi riferisce di un’opposzione espressa all’unanimità. E non lascia nessuna speranza agli hockeysti nemmeno l’Unità di Sinistra, la cui capogruppo Lisa Boscolo motiva il pollice verso con un lapidario "prima il dovere poi il piacere". Idem aveva fatto Matteo Pronzini, il primo martedì a rispondere via e-mail, bollando la richiesta come una "baggianata" e criticando sia gli autori ("una vergogna per chi la pone") sia lo stesso presidente del Cc (la sua "richiesta formale ai capigruppo è fuori da ogni logica"). Ignota al momento la posizione del Centro. Interpellato venerdì da una trasmissione della Rsi, Casari ha comunque spiegato che molto probabilmente non vi sarà alcun cambiamento di programma. A meno di clamorose sorprese, la seduta non dovrebbe quindi subire cambiamenti.

Leggi anche:

C’è il derby di hockey e a Bellinzona parte la bagarre

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
1 ora
Grave all’ospedale una 19enne, forse dopo rave party
Quattro giovani, nel frattempo identificati, l’hanno lasciata all’ospedale San Giovanni. Venivano da una festa abusiva organizzata a Roveredo
Luganese
2 ore
Capriasca, la Giudicatura di pace trova casa a Vaglio
Inaugurata la nuova sede del Circolo che comprende anche Origlio e Ponte Capriasca e che risolve poco meno di 200 incarti all’anno
Grigioni
5 ore
Sindaco di Lostallo, Moreno Monticelli pronto a rinunciare
Municipio riconfermato in blocco: ‘Lavoriamo bene, se Giudicetti vuole continuare io faccio un passo indietro’. A Castaneda la novità è Salvanti
Ticino
7 ore
I Verdi approvano la lista col Ps: ‘Saremo la vera novità’
L’Assemblea ha ratificato le candidature di Samantha Bourgoin e Nara Valsangiacomo per il Consiglio di Stato. ‘Bisogna puntare al raddoppio in governo’
Video
Ticino
1 gior
La Chiesa si mette in attesa ‘un po’ particolare’ del Natale
Messaggio alla Diocesi ticinese del vescovo Alain de Raemy in occasione domenica dell’inizio del cammino d’Avvento
Luganese
1 gior
A2, PoLuMe anche da Gentilino alla Vedeggio-Cassarate
L’Ustra conferma: in autostrada si potrà usare la terza corsia d’emergenza come ‘dinamica’ in caso di necessità fino a Lugano nord
Ticino
1 gior
Cantonali ’23, Andrea Giudici torna in pista. E lo fa con l’Udc
Deputato liberale radicale dal 2003 al 2019, l‘avvocato locarnese proverà a tornare in Gran Consiglio: ’I democentristi rappresentano meglio le mie idee’
VIDEO
Locarnese
1 gior
‘Non si può ammazzare una donna per un ciuffo di capelli’
Tre 18enni che frequentano il Liceo Papio hanno deciso di compiere un gesto simbolico a sostegno delle donne iraniane che lottano per i propri diritti
Bellinzonese
1 gior
‘Hanno dato il massimo ma sono stati travolti da una tempesta’
La difesa dei vertici della casa anziani di Sementina chiede l’assoluzione contestando anche le direttive di Merlani. Morisoli: ‘Fatto il possibile’
Ticino
1 gior
Targhe, il governo rilancia con 2 proposte. Dal Centro nuovo No
Il Consiglio di Stato tende la mano con delle alternative di calcolo. Gli iniziativisti non ci stanno, la sinistra sì. Ognuno per la sua strada, ancora
© Regiopress, All rights reserved