laRegione
10.03.22 - 10:58
Aggiornamento: 14:03

Posato nottetempo il primo troncone della passerella Torretta

Carasso, operazione riuscita: utilizzata una gru di 750 tonnellate e alta 80 metri, fra le più grandi d’Europa. I lavori si concluderanno a fine maggio

posato-nottetempo-il-primo-troncone-della-passerella-torretta
+1

Aveva un motivo questa notte la temporanea chiusura del tratto autostradale fra Camorino e Castione: la posa del primo troncone della passerella ciclopedonale della Torretta che con una lunghezza di 172 metri collegherà la zona dell’ex Birreria di Carasso alla golena bellinzonese di sponda sinistra scavalcando l’A2 e il fiume Ticino. "Questo percorso che rientra nel progetto del semisvincolo – ricorda il Dipartimento del territorio in un comunicato – contribuirà, una volta ultimato, a un’ulteriore estensione della rete ciclopedonale cantonale. Lo stesso rappresenta un nuovo passo avanti verso una mobilità dolce maggiormente attrattiva, sia per gli spostamenti professionali che per quelli di svago, posizionandosi come valida alternativa al mezzo di trasporto privato in ambito urbano".

Per posizionare il tronco lungo 91 metri con un peso di 120 tonnellate si è resa necessaria l’installazione di una gru cingolata da 750 tonnellate e alta circa 80 metri, tra le più grandi d’Europa, giunta in Ticino dal Canton Obvaldo. Nei prossimi giorni la struttura verrà completata con l’aggiunta della parte sovrastante il fiume Ticino e i lavori dovrebbero essere completati entro fine maggio. La struttura portante è costituita da due travi principali d’acciaio a forma sinusoidale e poggia su tre pile a V in calcestruzzo armato, "dando una nuova funzionalità alle vestigia dell’antico ponte della Torretta che è stato perfettamente integrato nell’opera". Il manufatto, come detto, è parte integrante delle opere previste nell’ambito dei lavori del semisvincolo appena iniziati; interventi previsti dal Piano dei trasporti del Bellinzonese e finanziati da Confederazione, Cantone e Comuni facenti parte della Commissione regionale dei trasporti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
14 min
Municipio di Bodio favorevole alla fusione con Giornico
Una decisione unanime che permette di avviare l’iter per un’aggregazione ridotta rispetto al progetto che comprendeva anche Pollegio e Personico
Ticino
4 ore
Vaccinazioni di richiamo autunnali in Ticino dall’11 ottobre
Le informazioni sono già disponibili sul sito ufficiale dedicato alle vaccinazioni www.ti.ch/vaccinazione
Locarnese
4 ore
A13 Quartino: invece del triangolo, rotonda e semaforo
La novità viaria decisa da Ustra e Cantone per ragioni ambientali e legali. Promessi monitoraggio e perfezionamenti
Locarnese
4 ore
Minusio, sfruttare l’acqua di falda (o lacustre) per riscaldare
Lo suggerisce una mozione presentata dall’Usi che invita il Municipio a seguire analoghi esempi studiati altrove
Ticino
6 ore
‘Si allarghino le fasce di reddito per i sussidi cassa malati’
L’iniziativa del Ps e i due rapporti allestiti saranno al centro della prossima seduta della Commissione parlamentare sanità e sicurezza sociale
Ticino
6 ore
I 25 anni della Supsi secondo Gervasoni, tra successi e futuro
L’importanza della formazione professionale, i ricordi di quell’acronimo che faceva sorridere e ora è un’istituzione, gli obiettivi da raggiungere (tanti)
Luganese
9 ore
Mezzovico: lite fra giovani degenera, interviene il... papà
Condannato per vie di fatto un 57enne che, durante un alterco fra il figlio e alcuni coetanei (fra cui la ex), ha tirato quattro sberle a tre dei ragazzi
Bellinzonese
9 ore
Necessari 45 milioni per il nuovo Ior a Bellinzona
Studio di fattibilità concluso: oltre ai 12 laboratori sono previsti una mensa e un auditorium, e forse anche un asilo nido per i figli dei ricercatori
Locarno
17 ore
Originalità e ambizione: la Cultura è in due parole
Direzione dei Servizi, con il bando uscito ieri la Città di Locarno cerca una figura in grado di ridisegnare l’intera struttura
Ticino
19 ore
Mafie in Ticino: ‘Tanti i progetti, ma sono davvero operativi?’
A chiederlo è il deputato Quadranti (Plr) sentito in audizione dalla Commissione giustizia e diritti in quanto non soddisfatto delle risposte del governo
© Regiopress, All rights reserved