laRegione
28.10.21 - 12:16
Aggiornamento: 18:28

A2 a Bellinzona, l’Unità di sinistra insiste sui pannelli solari

In un’interrogazione si torna sul tema dopo che il Consiglio federale ha indicato di sfruttare il potenziale di elettricità lungo autostrade e ferrovia

a2-a-bellinzona-l-unita-di-sinistra-insiste-sui-pannelli-solari
Ti-Press
Chiesti impianti fotovoltaici sui ripari fonici

L’Unità di sinistra sollecita nuovamente il Municipio di Bellinzona a realizzare impianti fotovoltaici sui ripari fonici lungo l’A2. Lo fa con un’interrogazione, dopo che il 27 ottobre il Consiglio federale ha approvato un rapporto che prevede in tempi brevi di sfruttare il potenziale di 101 Gwh di elettricità lungo autostrade e ferrovia. Potenziale emerso da uno studio effettuato dalla Confederazione a seguito di un postulato presentato dal consigliere nazionale ticinese socialista Bruno Storni. Stando al rapporto, l’Ufficio federale delle strade (Ustra) dovrà, “laddove non utilizzi l’elettricità per il proprio fabbisogno, mettere a disposizione di terzi a titolo gratuito le superfici dei ripari fonici delle autostrade”, si legge nel testo. Insomma, “si potrebbe trattare di una bella opportunità per l’Amb di sfruttare questa occasione per produrre energia rinnovabile pregiata”. Di questo tema a Bellinzona si era già parlato recentemente a seguito di una mozione presentata lo scorso marzo sempre dall’Unità di sinistra che chiedeva alla Città di Bellinzona e all’Amb di installare pannelli solari sulla parete antirumore che verrà realizzata lungo la A2. Mozione che è stata ritenuta irricevibile dal Municipio (in quanto la questione è stata ritenuta di competenza della Confederazione), ma che ha comunque avuto il pregio di permettere di approfondire il tema: se da un lato era emerso che per motivi tecnici sarebbe difficile installare gli impianti fotovoltaici in zona Carasso-Galbiso, dall’altra vi sarebbe la possibilità di posarli sul muraglione di calcestruzzo sorto negli anni recenti allo svincolo dell’A2 di Camorino.

Le domande

Nell’attuale interrogazione (primo firmatario Danilo Forini) l’Unità di sinistra chiede quindi al Municipio se “intende approfittare di questa recentissima decisione del Consiglio federale prendendo direttamente contatto con l’Ustra per facilitare eventuali opportunità per realizzare impianti fotovoltaici lungo l’A2 beneficiando gratuitamente delle superfici” e se “può farsi parte attiva nei confronti della controllata Amb per richiedere un’approfondita analisi generale dell’intero potenziale di utilizzo di tutte le superfici in territorio comunale lungo l’A2 per l’installazione di impianti fotovoltaici”. Domanda inoltre “a che punto è la realizzazione di un’istallazione di produzione fotovoltaica da parte dell’Amb lungo l’autostrada a Camorino” e se “le difficoltà tecniche riscontrate nei pressi dei ripari di Carasso, Galbisio e Gorduno, non possono essere risolte e superate”. Infine, Forini e cofirmatari chiedono se la decisione del Consiglio federale “modifica la valutazione del Municipio sulla ricevibilità della mozione” presentata lo scorso marzo e se effettivamente “è prevista la realizzazione da parte dell’Amb in tempi brevi di impianti fotovoltaici lungo l’A2 su nuovi o vecchi ripari fonici”.

Leggi anche:

Un piano per tappezzare i ripari fonici di pannelli solari

L'Unità di sinistra vuole i pannelli solari lungo l'A2

Bellinzona: Ustra e Amb bocciano l’impianto fotovoltaico

Un impianto fotovoltaico sul muraglione A2 di Camorino

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
22 min
Ronco s/Ascona, il ‘Comune sano’ può proseguire
Accolto dal legislativo il credito per l’ulteriore fase del progetto; archiviati i conti preventivi, come pure tutte le trattande all’ordine del giorno
Mendrisiotto
1 ora
Spaccio di cocaina, un arresto nel Mendrisiotto
Un 46enne della regione è finito in manette nell’ambito di un’inchiesta svolta con i servizi antidroga delle polizie di Mendrisio, Chiasso e Stabio
Mendrisiotto
3 ore
Trasporto di 712 grammi di eroina, l’incarto torna al Ministero
La droga è stata intercettata a Coldrerio. La Corte delle Assise criminali non ha approvato l’atto d’accusa emesso nei confronti di un 49enne svizzero
Ticino
6 ore
Le liste per Consiglio di Stato e Gran Consiglio hanno un numero
Sorteggiato l’ordine di apparizione sulla scheda delle prossime elezioni Cantonali del 2 aprile 2023. Domani la pubblicazione delle liste complete
Locarnese
7 ore
Cani liberi all’ex aerodromo di Ascona: le multe non piacciono
Municipio e Polizia replicano: ‘La legge parla chiaro: guinzaglio obbligatorio. Noi interveniamo su segnalazione di cittadini che reclamano’
Mendrisiotto
7 ore
Pozzo Polenta, l’inchiesta amministrativa si allarga
Adesso al tavolo dell’autorità cantonale ci sono entrambe le società petrolifere che hanno gestito la stazione di servizio
Mendrisiotto
10 ore
‘Io oggi sogno un Mendrisiotto unito’
Abbiamo parlato di aggregazione con Giorgio Fonio. E il consigliere comunale di Chiasso e gran consigliere ha una sua visione per il futuro
Gallery
Bellinzonese
10 ore
I terreni abbandonati ora profumano di lavanda
L’associazione Stregaverde ridà vita ai sedimi trascurati piantando fiori e spezie. Coltivata un’area vicino a Sasso Corbaro. Si cercano volontari e fondi
Locarnese
10 ore
Sébastien Peter alla guida dei servizi culturali cittadini
La scelta del Municipio di Locarno è caduta sul 38enne attivo nel campo della promozione culturale a Bienne. Inizierà il suo mandato in primavera
Ticino
11 ore
Unitas, ex membri di comitato: ‘Non sono denunce per ripicca’
Le testimonianze: ‘Siamo bersaglio di ostilità per aver portato alla luce gli abusi. Ci accusano di aver agito perché estromessi. O troppo tardi. È falso’
© Regiopress, All rights reserved