laRegione
05.04.21 - 17:21

Polizia Tre Valli, rapporto favorevole al progetto pilota

La commissione delle Petizioni inviata il Consiglio comunale di Biasca a voler dare il via libera alla riorganizzazione del posto di polizia misto

polizia-tre-valli-rapporto-favorevole-al-progetto-pilota
Del tema si discuterà in occasione della seduta del Consiglio comunale del 12 e 13 aprile

La commissione delle Petizioni, chinatasi sul messaggio municipale licenziato, invita il Consiglio comunale di Biasca a voler approvare la modifica della convenzione con il Cantone che prevede la riorganizzazione del posto misto di polizia della Regione VIII di Biasca, dove hanno sede Polizia comunale e cantonale. La proposta di modifica – che ha generato il malumore dell'Associazione delle polizie comunali – riguarda la volontà di affidare ad assistenti di polizia i compiti minori di prossimità (multe, controllo e gestione del traffico) che attualmente vengono svolti da agenti veri e propri. Durante la fase pilota di due anni (2022-2023), i Comuni delle Tre Valli assumerebbero sei assistenti, in sostituzione di altrettanti agenti, e finanzierebbero 10 poliziotti per i quali la funzione a pieno titolo risulta indispensabile. Gli assistenti verrebbero computati sul numero complessivo di agenti (16) di cui la Polizia comunale dovrebbe dotarsi entro il 2022. Qualora la sperimentazione producesse risultati positivi sia per i Comuni che per il Dipartimento delle istituzioni, i 10 agenti della Polcom passerebbero alle dipendenze del Cantone, inglobati a tutti gli effetti nei ranghi della Polizia cantonale, mentre solo i sei assistenti (ai quali si aggiungerebbe l'unità attualmente già in servizio) rimarrebbero impiegati degli enti locali. Il Legislativo di Biasca – Comune polo per la Regione VIII – dovrà esprimersi sulla proposta di modifica in occasione della seduta aggiornata il 12 e 13 aprile. Nel suo rapporto, la commissione delle Petizioni giudica adeguata la proposta. “Per i Comuni, oltre a un risparmio finanziario visto il minor costo per gli assistenti, si tratterà di poter disporre direttamente di personale per lo svolgimento di alcuni compiti”. L'intervento dell'assistente di Polizia, si legge ancora nel rapporto stilato dal relatore Mario Dotti (Lega) che sottolinea l'obiettivo di voler ridare uno strumento di sicurezza immediata ai Municipi, “è molto più immediato rispetto a quello della Polizia che potrebbe essere impiegata in altre attività 'superiori'”. La commissione delle Petizioni presenta infine un emendamento che chiede di prolungare di un anno (da fine 2023 a fine 2024) la durata del progetto pilota per permettere di preparare e presentare i risultati finali e decidere l'assetto definitivo del Corpo di polizia dei Comuni delle Tre Valli. 

Leggi anche:

Polizia, nelle Tre Valli più assistenti e più prossimità

‘I Comuni necessitano di poliziotti, non di semplici usceri’

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
54 min
Lastminute, l’inchiesta si allarga anche alla ceo ad interim
Coinvolti ora nell’inchiesta anche altri ex e attuali dipendenti del rivenditore di viaggi e tempo libero online con sede a Chiasso
Locarnese
2 ore
Nodo viario di Ponte Brolla, le criticità discusse dai residenti
L’Associazione Quartiere Solduno-Ponte Brolla-Vattagne promuove un incontro con gli abitanti per fare il punto ai contestati progetti di Fart e Cantone
Luganese
2 ore
Una vita in Pretura: ‘La volontà di rendere giustizia’
Intervista a Franca Galfetti Soldini che dopo vent’anni (trentaquattro in totale) lascerà la guida della Sezione 3 della Pretura di Lugano
Gallery e video
Bellinzonese
4 ore
La denuncia: ‘Abbiamo visto pecore malate e morte di stenti’
Due escursionisti testimoniano lo stato precario in cui hanno ripetutamente trovato un gregge di ovini vicino al Passo di Lucendro
Ticino
4 ore
Finanziamento degli Spitex ticinesi sotto la lente della Comco
La Commissione della concorrenza: ‘Le imprese private potrebbero vedersi limitate nel loro sviluppo, a scapito di un efficiente mercato concorrenziale’
Ticino
13 ore
Cassa pensioni pubblica, ‘più che un pilastro è un grissino’
Oltre 3mila dipendenti dello Stato in piazza a Bellinzona per protestare contro il taglio del 20% alle pensioni, il secondo in 15 anni.
Ticino
14 ore
La varesina Lara Comi ritorna a Bruxelles
Il dopo elezioni in Italia e gli effetti del ciclone Meloni
Ticino
15 ore
Al telescopio per ammirare Luna, Giove e Saturno
Riprendono le osservazioni astronomiche notturne alla Specola solare Ticinese. La prima venerdì 30
Mendrisiotto
15 ore
Un principe poco da favola di un regno di bugie
Chiesti 7 anni di carcere per il sedicente erede del re d’Etiopia, accusato di aver truffato tre imprenditori del Mendrisiotto per quasi 13 milioni
Ticino
16 ore
Il preventivo di oggi, le lacrime e sangue di domani
Il Consiglio di Stato presenta una previsione coerente con gli impegni, ma i partiti sono preoccupati. Le reazioni di Plr, Ps, Centro, Lega, Udc e Verdi
© Regiopress, All rights reserved