laRegione
08.06.20 - 14:50
Aggiornamento: 15:09

Bellinzona, aiuti economici anche per le società anonime

Accolte le richieste della commissione della gestione che chiedeva di estendere i prestiti alle società per azioni e prolungare, per tutte le aziende, il termine per farne richiesta.

bellinzona-aiuti-economici-anche-per-le-societa-anonime

Aiuti economici anche per le società anonime ed estensione del termine per la richiesta per ditte individuali, società semplici, società in nome collettivo, società a garanzia limitata con domicilio, sede o succursale in Città. Il Municipio di Bellinzona ha dato seguito alle richieste contenute nella relazione delle Commissione della gestione concernente il messaggio municipale - approvato dal Consiglio comunale nella seduta extra muros di Sementina del 25 maggio - riguardante la costituzione di un fondo di un milione di franchi denominato “Aiuto d’emergenza all’economia locale” per l’erogazione di prestiti a tasso zero da restituire entro 36 mesi. Dando seguito ai suggerimenti delle gestione, il Municipio ha stabilito che anche le società per azioni potranno dunque presentare un’istanza volta all’ottenimento di un prestito comunale fino a 10mila franchi. Inoltre, per tutte le ditte, si è deciso di posticipare al 31 luglio il termine per la richiesta del prestito comunale (inizialmente previsto fino al 31 maggio). 

Nel comunicato diramato, il Municipio ricorda che i prestiti vengono concessi per permettere ai beneficiari di far fronte a spese improrogabili. Il fondo agisce in modo sussidiario rispetto alle misure adottate da Confederazione e Cantone: gli interessati sono invitati innanzitutto a far capo a tali aiuti e solo successivamente si valutano ulteriori scoperti da coprire con il prestito comunale. La procedura per l’ottenimento del prestito senza interessi, le condizioni nel dettaglio come pure il formulario si trovano sul link www.bellinzona.ch/sostegnoPMI.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
7 ore
Grave all’ospedale una 19enne, forse dopo rave party
Quattro giovani, nel frattempo identificati, l’hanno lasciata all’ospedale San Giovanni. Venivano da una festa abusiva organizzata a Roveredo
Luganese
8 ore
Capriasca, la Giudicatura di pace trova casa a Vaglio
Inaugurata la nuova sede del Circolo che comprende anche Origlio e Ponte Capriasca e che risolve poco meno di 200 incarti all’anno
Grigioni
11 ore
Sindaco di Lostallo, Moreno Monticelli pronto a rinunciare
Municipio riconfermato in blocco: ‘Lavoriamo bene, se Giudicetti vuole continuare io faccio un passo indietro’. A Castaneda la novità è Salvanti
Ticino
13 ore
I Verdi approvano la lista col Ps: ‘Saremo la vera novità’
L’Assemblea ha ratificato le candidature di Samantha Bourgoin e Nara Valsangiacomo per il Consiglio di Stato. ‘Bisogna puntare al raddoppio in governo’
Video
Ticino
1 gior
La Chiesa si mette in attesa ‘un po’ particolare’ del Natale
Messaggio alla Diocesi ticinese del vescovo Alain de Raemy in occasione domenica dell’inizio del cammino d’Avvento
Luganese
1 gior
A2, PoLuMe anche da Gentilino alla Vedeggio-Cassarate
L’Ustra conferma: in autostrada si potrà usare la terza corsia d’emergenza come ‘dinamica’ in caso di necessità fino a Lugano nord
Ticino
1 gior
Cantonali ’23, Andrea Giudici torna in pista. E lo fa con l’Udc
Deputato liberale radicale dal 2003 al 2019, l‘avvocato locarnese proverà a tornare in Gran Consiglio: ’I democentristi rappresentano meglio le mie idee’
VIDEO
Locarnese
1 gior
‘Non si può ammazzare una donna per un ciuffo di capelli’
Tre 18enni che frequentano il Liceo Papio hanno deciso di compiere un gesto simbolico a sostegno delle donne iraniane che lottano per i propri diritti
Bellinzonese
2 gior
‘Hanno dato il massimo ma sono stati travolti da una tempesta’
La difesa dei vertici della casa anziani di Sementina chiede l’assoluzione contestando anche le direttive di Merlani. Morisoli: ‘Fatto il possibile’
Ticino
2 gior
Targhe, il governo rilancia con 2 proposte. Dal Centro nuovo No
Il Consiglio di Stato tende la mano con delle alternative di calcolo. Gli iniziativisti non ci stanno, la sinistra sì. Ognuno per la sua strada, ancora
© Regiopress, All rights reserved