laRegione
21.11.22 - 17:21
Aggiornamento: 17:38

Successione Sommaruga, tre donne erano e tre donne rimangono

Niente colpi di scena: allo scadere del termine per inoltrare le candidature, in lizza restano Elisabeth Baume-Schneider, Eva Herzog ed Evi Allemann

Ats, a cura di Red.Svizzera
successione-sommaruga-tre-donne-erano-e-tre-donne-rimangono
Keystone
Con lo sguardo verso chi le subentrerà in Governo

Le candidate del Ps alla successione di Simonetta Sommaruga in Consiglio federale rimangono tre: le ‘senatrici’ Elisabeth Baume-Schneider (Ju), Eva Herzog (Bs) e la consigliera di Stato di Berna, Evi Allemann.

Da quando, venerdì, il capogruppo alle Camere federali, Roger Nordmann (Vd), aveva annunciato che la ‘frazione’ si era pronunciata per un ‘ticket’ di sole due donne da sottoporre al giudizio dell’Assemblea federale, nessun altra candidata si è fatta avanti. Il termine per inoltrare le candidature scadeva oggi alle 12. Ora il gruppo socialista a Berna dovrà stabilire i nomi delle prescelte: una decisione è attesa per sabato, 26 di novembre.

In una nota odierna, il Ps indica che le tre candidate possono vantare un ottimo curriculum, con esperienza acquisita sia a livello di legislativo che di esecutivo. Prima della scelta del ‘ticket’ con due nomi, le tre candidate potranno farsi conoscere agli altri membri del partito e alla popolazione grazie a incontri (quattro) organizzati ad hoc.

Venerdì il gruppo aveva dovuto decidere se presentare solo donne oppure allargare la scelta anche agli uomini: ebbene, a larga maggioranza il Ps ha optato per due donne, non lasciando scampo all’unico candidato, ossia il Consigliere gli Stati Daniel Jositsch.

Nordmann aveva spiegato che l’uguaglianza di genere e un’equa rappresentanza tra donne e uomini nell’esecutivo fa parte del Dna del partito. Logico quindi presentare solo donne da affiancare al secondo esponente socialista nell’esecutivo, ossia il consigliere federale Alain Berset. Sempre venerdì, il gruppo aveva anche respinto la proposta di presentare tre candidate alla successione di Sommaruga. Insomma, una delle tre candidate non potrà far altro che fare da spettatrice all’elezione che si terrà il 7 di dicembre.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
37 min
Tamedia fa ammenda su accuse di mobbing e sessismo
Un’ex redattrice del settimanale ‘Das Magazin’ accusa l’ex responsabile della pubblicazione rimproverando al gruppo un atteggiamento attendista
Svizzera
4 ore
Il Vallese sui casinò si ritiene svantaggiato rispetto al Ticino
Il Consiglio federale intende accordare la concessione per una sola casa da gioco: protesta il consigliere di Stato Darbellay
Svizzera
5 ore
Raccolte le firme per l’iniziativa sul mantenimento del contante
Già certificate oltre 111‘000 firme a favore del ‘Sì a una valuta svizzera libera e indipendente sotto forma di monete o banconote’
Svizzera
22 ore
Due morti a Disentis per una valanga
La slavina ha travolto un gruppo di tre sciatori fuori pista, una sola delle quali è rimasta illesa
Svizzera
22 ore
La meteo fa i capricci: in Ticino quasi 20°C, neve in montagna
Il favonio da nord ha alzato eccezionalmente la colonnina di mercurio nel sud della Svizzera: 19,5°C a Locarno. Rischio valanghe nei Grigi
Svizzera
1 gior
La Brévine festeggia il freddo, pronta una brioche da record
Nella ‘Siberia della Svizzera’ inizia il festival locale: fornai pronti a sfornare una brioche da 4,18 metri, in onore dei -41,8°C toccati nel 1987
Svizzera
1 gior
Il parto anonimo è sempre più possibile in Svizzera
Sempre più ospedali danno alle donne la possibilità di partorire in modo confidenziale, come alternativa alle “baby finestre”
Svizzera
1 gior
Secondo il Ceo, i prezzi dei prodotti Nestlé saliranno ancora
Secondo Mark Schneider, però, la multinazionale non è responsabile del rincaro essendo essa stessa vittima dell’aumento dei prezzi
Svizzera
1 gior
L’urto e poi le fiamme: incidente sull’A2, una donna è grave
Il sinistro è avvenuto questa notte fra il tunnel del Seelisberg e Altdorf. La conducente è uscita dal veicolo incendiato con l’aiuto di altre persone
la guerra in ucraina/1
1 gior
Sulla riesportazione delle armi svizzere il vento è cambiato
Commissione degli Stati vuole allentare la legge. Anche per sostenere l’industria bellica svizzera. Le risposte alle principali domande.
© Regiopress, All rights reserved