laRegione
13.10.22 - 19:13

Fuori gipeto e castoro, dentro riccio, lepre e gallo cedrone

Lotta contro la riduzione della biodiversità, aggiornata la lista rossa delle specie a rischio in Svizzera

Ats, a cura di Red.Web
fuori-gipeto-e-castoro-dentro-riccio-lepre-e-gallo-cedrone
Keystone
C’è anche lui

Il riccio, la lepre bruna e il gallo cedrone sono tra le specie particolarmente a rischio in Svizzera. Successi di ripopolamento si riscontrano invece per il gipeto e il castoro. Lo rileva il Wwf Svizzera nel ‘Living Planet Report’ 2022.

Negli ultimi 25 anni, la popolazione di ricci in Svizzera è diminuita drasticamente. Nella città di Zurigo, ad esempio, c’è stata una diminuzione del 40%, e attualmente rimarrebbero solo 900 esemplari di questo piccolo mammifero.

A livello svizzero la densità di lepri brune è scesa da 4,5 a 2,5 capi per 100 ettari tra il 1990 e il 2019. Inoltre, tra il 1990 e il 2017 è scomparso ben un gallo cedrone su tre.

La lotta contro la riduzione della biodiversità registra però anche dei successi, scrive il Wwf nella edizione 2022 della relazione Pianeta Vivente. E cita la reintroduzione del gipeto barbuto, iniziata nel 1991 con tre giovani uccelli. Ora nei cieli della Confederazione volano circa 250 di questi enormi volatili. Rispetto al rilevamento del 2008, il castoro ha raddoppiato la propria popolazione a 3’500 esemplari.

L’occasione per fermare l’estinzione delle specie si presenterà alla Conferenza mondiale sulla conservazione (Cop15) di dicembre a Montreal (Canada). In tale ambito verrà negoziato un nuovo accordo globale sulla conservazione della diversità biologica. L’obiettivo è fermare la sparizione delle specie e la perdita degli ecosistemi. Il Wwf conta sul fatto che la Svizzera ufficiale colga l’occasione per promuovere obiettivi ambiziosi per la tutela della natura.

"La perdita di flora e fauna può essere fermata", afferma Thomas Vellacott, direttore del Wwf Svizzera. Con un maggior numero di aree protette, un cambiamento nella gestione del territorio e un consumo più sostenibile, è possibile arrestare la perdita di biodiversità. Per questo motivo la Confederazione deve sostenere alla Cop15 un accordo che riduca in modo massiccio l’impronta ecologica.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
8 ore
Riesportazione di armi: ‘La legge va allentata’
La commissione della politica di sicurezza degli Stati ha chiesto con 6 voti contro 4 e 2 astensioni di modificare la legge federale sul materiale bellico
Svizzera
8 ore
Compromesso all’orizzonte sulla riforma della Lpp
Sul modello di compensazione, la commissione del Nazionale si allinea al Consiglio degli Stati. Restano in sospeso altri punti
Svizzera
11 ore
Iniziativa sui ghiacciai, al popolo l’ultima parola
Le firme raccolte sono oltre il doppio di quelle necessarie: riuscito il referendum dell’Udc contro la legge per la neutralità carbonica entro il 2050
Svizzera
11 ore
Berna intende aumentare lo stoccaggio di farmaci
Nell’inventario delle scorte obbligatorie saranno inseriti anche i preparati contro il morbo di Parkinson e gli antiepilettici
Svizzera
11 ore
Questione giurassiana, Baume-Schneider può fare da mediatrice
Come i suoi predecessori in seno al Dipartimento federale di giustizia e polizia, la consigliera federale farà da giudice sul ‘caso’ Moutier
Svizzera
13 ore
Altri due casi di influenza aviaria nel Canton Zurigo
Per gli esperti federali la situazione in Europa è ‘preoccupante’. Misure estese in Svizzera fino a metà marzo
Svizzera
13 ore
Sostegno pubblico degli ospedali nel mirino
Per la presidente dell’associazione H+ Regine Sauter, i nosocomi devono essere indipendenti dallo Stato. E propone correttivi
Svizzera
14 ore
Fuoriuscita di idrocarburi nel Rodano da un impianto Syngenta
Subito messe in atto le misure di contenimento. L’azienda rassicura: nessun pericolo per la popolazione o per l’ambiente
Svizzera
16 ore
Swisscom, ecco i bilanci 2022. Anzi no: settimana prossima
Complice un errore, per alcune ore l’azienda pubblica in internet i risultati d’esercizio, non ancora approvati dal Consiglio d’amministrazione
Svizzera
16 ore
Anno record per Tavolino magico: salvate 6’000 t di derrate
Ma l’associazione avverte: ‘C’è ancora molto da fare nella lotta allo spreco alimentare’. Beneficiari in aumento in Ticino
© Regiopress, All rights reserved