laRegione
19.09.22 - 14:58

In aumento richieste d’asilo ed entrate illegali in agosto

La crescita dei numeri rispetto all’anno scorso si spiega anche con le cifre basse del biennio passato a causa della pandemia

Ats, a cura di Red.Web
in-aumento-richieste-d-asilo-ed-entrate-illegali-in-agosto
Keystone

Il numero di richieste di asilo in Svizzera è cresciuto in agosto del 14,7% rispetto al mese precedente, raggiungendo quota 2’046. I principali Paesi di provenienza sono stati l’Afghanistan e la Turchia. Nello stesso mese sono aumentati anche i soggiorni illegali: l’Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini (Udsc) ha registrato nel mese in rassegna 5’826 casi, 2’250 in più rispetto a luglio. Il numero di domande di asilo è aumentato di 490 unità rispetto all’agosto 2021, ha reso noto oggi la Segreteria di Stato della migrazione (Sem). La crescita maggiore rispetto a luglio è stata registrata dai cittadini afghani: in totale hanno depositato 557 domande (+107). Le richieste provenienti dalla Turchia sono diminuite di due unità, passando a 371, seguite da quelle dall’Eritrea (184, +20), dall’Algeria (142, +35) e dalla Siria (96, +14). Inoltre, nel mese in rassegna a 2’829 persone fuggite dall’Ucraina è stato concesso lo statuto di protezione S, mentre a 102 è stato rifiutato.

Un terzo delle richieste respinto

In agosto la Sem ha esaminato 1’558 domande di asilo. Ne ha respinte 492, 314 delle quali perché le persone interessate avevano già presentato domanda di asilo in un altro Paese Dublino. 373 persone hanno ottenuto l’asilo e 485 l’ammissione temporanea. Nel mese in rassegna 1’293 richiedenti asilo hanno lasciato la Svizzera o sono stati espulsi verso il loro Paese d’origine o un Paese terzo. Per 767 persone, la Svizzera ha chiesto a uno Stato Dublino di farsi carico della domanda di asilo e in 110 casi il trasferimento ha avuto luogo. Allo stesso tempo, altri Stati di Dublino hanno chiesto alla Svizzera di farsi carico di 265 persone, 28 delle quali sono già state trasferite nella Confederazione. Otto persone sono entrate in Svizzera ad agosto per motivi medici urgenti. A causa della guerra in Ucraina e dei relativi movimenti di rifugiati, la Svizzera ha sospeso il programma di rimpatri a marzo. Riprenderà a settembre. Ciò significa che sono di nuovo previsti rimpatri settimanali.

Soggiorni irregolari in aumento

Nel mese di agosto del 2021, le autorità avevano registrato 1’706 soggiorni illegali, rispetto ai 1’262 immigrati irregolari dell’anno precedente. La Sem attribuisce il basso numero di casi del biennio passato alle misure restrittive legate alla pandemia, effetto che però quest’anno è venuto a cessare. Anche il numero di persone consegnate alle autorità straniere è aumentato a 1’437, precisa l’Udsc: l’incremento rispetto al mese precedente è di oltre 800. I casi di sospetta tratta sono saliti a 57 in agosto rispetto ai 34 di luglio. Nell’agosto 2021 erano stati 61. Complessivamente per quest’anno, la Sem prevede circa 16’500 domande di asilo. Questo numero non include i profughi provenienti dall’Ucraina.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
elezioni cantonali
1 ora
Svitto: il Plr difende il seggio nel governo al ballottaggio
Damian Meier si è infatti imposto sulla concorrente dei Verdi liberali Ursula Lindauer. Il governo locale è interamente in mano ai partiti borghesi
alle urne
2 ore
Clima, tasse e giustizia: si è votato in otto Cantoni
Riforma giudiziaria nei Grigioni. A Basilea Città, zero emissioni di gas serra dal 2037. Deduzioni fiscali aumentate per la cassa malati nel Canton Zurigo
Svizzera
1 gior
Sergio Mattarella in visita di Stato nella Confederazione
All’ordine del giorno le relazioni bilaterali, la situazione della guerra in Ucraina, la politica europea e il Consiglio di sicurezza dell’Onu
Svizzera
1 gior
Dopo Sommaruga: Baume-Schneider e Herzog su ticket femminile
Lo ha deciso il gruppo parlamentare del Partito socialista. La consigliera agli Stati e la senatrice basilese in corsa per il Consiglio federale.
Svizzera
1 gior
Dai frontalieri alla black list: faccia a faccia a Varese
Colloquio per i dossier aperti fra il consigliere federale Ueli Maurer e il ministro italiano dell’economia e delle finanze Giancarlo Giorgetti
Svizzera
1 gior
La mafia nella Confederazione ha cellule in ‘luoghi noti’
La riflessione del procuratore generale della Confederazione Stefan Blättler che lancia un monito: ‘Bisogna fare un passo avanti’
Svizzera
2 gior
Aviazione: crescono i passeggeri, ma non a livelli pre-Covid
L’evoluzione mensile dei viaggiatori ha mostrato ritmi di recupero superiori in luglio, rispetto ad agosto e settembre
Svizzera
2 gior
Il ‘giallo’ di Zermatt: non si trova più il segretario comunale
Nessun avviso formale di scomparsa, ma l’uomo, già comandante delle Guardie Svizzere in Vaticano, sembra sparito senza lasciare traccia
Svizzera
2 gior
Troppo poche le vaccinazioni anti-Covid fra le persone a rischio
È l’allarme lanciato dai direttori cantonali della sanità: ad oggi solo poco più del 20% degli over 65 ha ricevuto il richiamo
Svizzera
2 gior
Metà delle adolescenti in Svizzera è vittima di molestie sul web
Nel 2014 la percentuale era ancora del 19%. Ancora bassa la consapevolezza sulla sicurezza dei dati su internet e l’uso delle impostazioni sulla privacy
© Regiopress, All rights reserved