laRegione
30.06.22 - 11:37
Aggiornamento: 17:41

Ventidue falle nel sistema informatico della Posta; una seria

‘Stress test’ per il Gigante Giallo, messo sotto pressione in una conferenza di hacker. Risultati tutto sommato confortanti

Ats, a cura de laRegione
ventidue-falle-nel-sistema-informatico-della-posta-una-seria
Keystone
Sotto pressione

I servizi Internet della Posta sono stati sottoposti il fine settimana scorso a uno ‘stress test’ non da poco: alla conferenza internazionale ‘Le Hack’ di Parigi, 150 hacker hanno attaccato i circa 300 servizi online del Gigante giallo per 24 ore. Il risultato? Ventidue falle, di cui una seria e un’altra critica.

Le altre venti falle sono state giudicate di media gravità, precisa una nota della Posta. Tutto sommato, il responsabile della sicurezza dell’informazione, Marcel Zumbühl, ha giudicato il numero di falle riscontrate come non particolarmente elevato. Gli hacker invitati alla manifestazione hanno dovuto constatare la bontà delle misure di sicurezza della Posta, contro le quali in molti casi hanno dovuto gettare la spugna.

La falla giudicata critica riguarda il servizio incaricato di cercare i pacchi smarriti utilizzato dai collaboratori. Benché questo servizio sia accessibile solo a loro, gli hacker sono comunque riusciti a intrufolarsi. Un’altra falla, giudicata seria, riguarda Webtransfer, una piattaforma che mette a disposizione degli utilizzatori immagini da scaricare. Gli hacker sono riusciti anche in questo caso a superare le barriere difensive potendo teoricamente bombardare la posta elettronica del personale con phishing-mail.

Zumbühl ha spiegato che la Posta sottopone regolarmente a test di sicurezza i propri servizi internet per identificare eventuali punti deboli. Anche nel corso dell’attacco del fine settimana scorso, i responsabili della sicurezza presso la Posta hanno garantito la protezione dei clienti del Gigante giallo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
12 ore
Un velo indossato male e la morte: il grido degli svizzeri
Più di mille persone hanno manifestato in varie città a sostegno delle della protesta in corso in Iran dopo la morte della 22enne curda Mahsa Amini
Svizzera
19 ore
Infertilità e calo delle nascite: ma non è colpa dei vaccini
Lo rivela uno studio. Altre ricerche parlano di questa possibilità, temporanea, per quanto riguarda la fertilità degli uomini
Svizzera
20 ore
Una svizzera, prima donna, a capo della Croce Rossa
Mirjana Spoljaric Egger guiderà un’organizzazione di 20’000 dipendenti per un budget di due miliardi di franchi all’anno
Svizzera
1 gior
Il ‘dopo Maurer’ non vedrà scendere in campo Martullo-Blocher
La consigliera nazionale e vicepresidente dell’Udc svizzera ha fatto sapere di non essere interessata a candidarsi per il Consiglio federale
Svizzera
1 gior
Uno Stato maggiore ad hoc gestirà l’eventuale penuria energetica
Verrà attivato non appena il mercato non sarà più in grado di funzionare da solo e saranno necessari divieti e limitazioni d’utilizzo
Svizzera
1 gior
Maurer, 14 anni fra collegialità e fedeltà di partito
Ritratto del consigliere federale Udc al passo d’addio a fine anno. Bene alle Finanze interne, non eccelso sulla scena internazionale
Svizzera
1 gior
Ueli Maurer si dimette dal Consiglio federale
Il capo del Dipartimento delle finanze ed ex presidente Udc lascia il governo dopo 14 anni
Svizzera
1 gior
Il Nazionale vuole una tassa sul ‘Pronto soccorso facile’
La Camera del popolo ha respinto l’archiviazione della proposta di una tassa di 50 franchi per chi si reca al Ps per problemi di salute lievi
Svizzera
1 gior
Pietra tombale sull’autonomia del governo sulle sanzioni
Il Nazionale boccia la revisione della legge sugli embarghi. Insolita saldatura fra l’Udc contraria in toto e la sinistra che voleva una portata più ampia
Svizzera
2 gior
Lukas Reimann ha un malore, interviene Marina Carobbio
Il consigliere nazionale dell’Udc si è sentito male durante il dibattito sulle sanzioni. La ‘senatrice’ e medico ticinese ha prestato i primi soccorsi
© Regiopress, All rights reserved