laRegione
18.06.22 - 09:47
Aggiornamento: 13:38

I giovani socialisti vogliono tassare le successioni

La proposta riguarda le successioni superiori a 50 milioni di franchi. L’iniziativa dovrebbe essere lanciata in autunno

i-giovani-socialisti-vogliono-tassare-le-successioni
Keystone

La Gioventù socialista (GiSo) vuole tornare all’attacco con un’imposizione sulle successioni. Un’iniziativa in questo senso deve essere approvata domani durante l’assemblea dei delegati della GiSo, ha annunciato la presidente Ronja Jansen.

"Le successioni superiori a 50 milioni di franchi dovrebbero essere tassate al 50%", ha dichiarato Jansen in un’intervista pubblicata oggi dal quotidiano svizzero-tedesco Blick. Solo 2’000 persone sarebbero interessate dalla tassa, ha detto.

"Questa piccola minoranza trae enormi profitti dallo sfruttamento del pianeta", afferma la 27enne basilese. "Le entrate aggiuntive generate dalla nuova tassa di successione dovrebbero essere utilizzate per combattere il cambiamento climatico", ha aggiunto.

L’iniziativa dovrebbe essere adottata domani a Berna in occasione dell’assemblea straordinaria dei delegati della Gioventù socialista, mentre il lancio è previsto per l’autunno. Il testo non riguarderà le piccole e medie imprese (PMI) o persone che ereditano una casa dai genitori, ha detto Jansen.

A suo dire ogni anno vengono dati in eredità quasi 100 miliardi di franchi a persone senza che facciano qualcosa per questi soldi. "Di fatto viviamo in una nuova società di nobili", ha aggiunto la presidente della GISO che lascia domani la carica dopo tre anni.

Un’iniziativa per introdurre una simile tassa a livello nazionale era stata respinta dal 71% degli elettori svizzeri sette anni fa. Tutti i Cantoni avevano respinto il testo del PS, dei Verdi, del Partito evangelico (PEV) e dell’Unione Sindacale Svizzera, che mirava a introdurre un’imposta del 20% su successioni e donazioni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
2 ore
Due morti a Disentis per una valanga
La slavina ha travolto un gruppo di tre sciatori fuori pista, una sola delle quali è rimasta illesa
Svizzera
2 ore
La meteo fa i capricci: in Ticino quasi 20°C, neve in montagna
Il favonio da nord ha alzato eccezionalmente la colonnina di mercurio nel sud della Svizzera: 19,5°C a Locarno. Rischio valanghe nei Grigi
Svizzera
4 ore
La Brévine festeggia il freddo, pronta una brioche da record
Nella ‘Siberia della Svizzera’ inizia il festival locale: fornai pronti a sfornare una brioche da 4,18 metri, in onore dei -41,8°C toccati nel 1987
Svizzera
6 ore
Il parto anonimo è sempre più possibile in Svizzera
Sempre più ospedali danno alle donne la possibilità di partorire in modo confidenziale, come alternativa alle “baby finestre”
Svizzera
7 ore
Secondo il Ceo, i prezzi dei prodotti Nestlé saliranno ancora
Secondo Mark Schneider, però, la multinazionale non è responsabile del rincaro essendo essa stessa vittima dell’aumento dei prezzi
Svizzera
9 ore
L’urto e poi le fiamme: incidente sull’A2, una donna è grave
Il sinistro è avvenuto questa notte fra il tunnel del Seelisberg e Altdorf. La conducente è uscita dal veicolo incendiato con l’aiuto di altre persone
la guerra in ucraina/1
10 ore
Sulla riesportazione delle armi svizzere il vento è cambiato
Commissione degli Stati vuole allentare la legge. Anche per sostenere l’industria bellica svizzera. Le risposte alle principali domande.
Svizzera
1 gior
Riesportazione di armi: ‘La legge va allentata’
La commissione della politica di sicurezza degli Stati ha chiesto con 6 voti contro 4 e 2 astensioni di modificare la legge federale sul materiale bellico
Svizzera
1 gior
Compromesso all’orizzonte sulla riforma della Lpp
Sul modello di compensazione, la commissione del Nazionale si allinea al Consiglio degli Stati. Restano in sospeso altri punti
Svizzera
1 gior
Iniziativa sui ghiacciai, al popolo l’ultima parola
Le firme raccolte sono oltre il doppio di quelle necessarie: riuscito il referendum dell’Udc contro la legge per la neutralità carbonica entro il 2050
© Regiopress, All rights reserved