laRegione
03.06.22 - 09:55
Aggiornamento: 15:42

Uri autorizza l’abbattimento di un lupo

L’animale ha predato almeno una dozzina fra capre e pecore. Sarebbe in salvo se sconfinasse nella zona di Fellital dove vige un divieto di caccia federale

Ats, a cura de laRegione
uri-autorizza-l-abbattimento-di-un-lupo
Keystone

Le autorità urane hanno dato il via libera per l’abbattimento di un lupo che nelle scorse settimane ha sbranato almeno una dozzina tra capre e pecore nella regione di Wassen. Il guardiacaccia, eventualmente con l’aiuto di alcuni cacciatori selezionati, avrà 60 giorni di tempo per sopprimere il predatore.

L’autorizzazione è stata concessa dato che è stata raggiunta la cosiddetta "soglia di danno" di dieci animali da reddito custoditi in aree protette da recinzioni e uccisi dallo stesso predatore. Data la frequenza degli attacchi è assai probabile che il lupo continui così anche in futuro diventando di fatto un pericolo per gli allevamenti della regione, precisano le autorità di Altdorf.

Il settore in cui si muove l’animale, e dove potrà essere abbattuto, corrisponde alla zona alpina dell’alta Valle della Reuss, mentre sarebbe in salvo qualora dovesse sconfinare nella Fellital, territorio segnato da un divieto di caccia federale.

La situazione è analoga sull’altro versante del massiccio del San Gottardo: anche le autorità ticinesi hanno infatti autorizzato a metà maggio l’abbattimento di un lupo in Valle Rovana dopo che in aprile aveva ucciso 19 pecore. Le ricerche sono tuttora in corso.

L’ultimo caso di abbattimento sul suolo elvetico risale al mese scorso: in Vallese è stato ucciso un lupo che aveva ripetutamente attaccato greggi di pecore e capre e sbranato un totale di 28 animali da allevamento in situazioni protette.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
2 ore
Moutier, no di Plr e Udc alla mediazione di Baume-Schneider
Per le sezioni del Giura bernese, la passata militanza della consigliera federale non le permetterebbe un responso imparziale sul contenzioso
Svizzera
3 ore
In un comune su due installare pannelli solari non conviene
I proprietari rischiano addirittura di andare in perdita, indica uno studio. Notevoli le differenze da un cantone e un comune all’altro
Svizzera
3 ore
Il Consiglio federale in difesa della libertà di stampa
Scoop con i dati bancari? Il governo sostiene una mozione che chiede di rinunciare alle sanzioni penali previste attualmente
Svizzera
5 ore
Expo 2025, la Svizzera punta su innovazione e padiglione ‘light’
Berna intende presentare la struttura più leggera ed ecologica di tutta la manifestazione che si svolgerà a Osaka
Svizzera
5 ore
La Confederazione deve impegnarsi sulla penuria di farmaci
Secondo Enea Martinelli, farmacista ospedaliero di vari nosocomi bernesi, occorre elaborare misure a lungo termine
Svizzera
5 ore
Un gruppo di esperti vuole vietare le promozioni sulla carne
Le misure proposte, fra cui anche una tassa sul CO2 prelevata sulle derrate, sono finalizzate a preservare la sicurezza alimentare della Svizzera
Svizzera
5 ore
Migros ha scelto: il nuovo numero uno sarà Mario Irminger
Precedentemente alla testa di Denner (che ora cerca un nuovo timoniere), prenderà le redini dei ‘gigante arancione’ fra due mesi
Svizzera
5 ore
Le prestazioni complementari non compromettono il permesso C
Lo ha statuito il Tribunale federale, accogliendo il ricorso di uno spagnolo a cui in prima istanza le autorità avevano revocato lo statuto
Svizzera
9 ore
Per la Rega nel 2022 un numero da record di pazienti soccorsi
Le oltre 14’000 persone aiutate lo scorso anno sono la cifra più alta nei 70 anni di storia della Guardia aerea svizzera di soccorso
Svizzera
23 ore
Soldato impiegato al Wef indagato per un reato sessuale
Un portavoce della giustizia militare ha confermato un’informazione della ‘Weltwoche’. Avviata un’inchiesta.
© Regiopress, All rights reserved