laRegione
02.04.22 - 15:48
Aggiornamento: 17:22

Manifestazione per la pace su Piazza federale

Quasi diecimila persone hanno sfilato a Berna per chiedere alla Svizzera di impegnarsi attivamente per l’immediato cessate il fuoco in Ucraina

Ats, a cura de laRegione
manifestazione-per-la-pace-su-piazza-federale
Keystone
Il corteo sotto i fiocchi di Berna

Quasi 10’000 persone, secondo gli organizzatori, hanno partecipato oggi a Berna a una manifestazione per la pace in Ucraina. I presenti hanno chiesto alla Svizzera di impegnarsi attivamente per un immediato cessate il fuoco e il completo ritiro delle truppe russe.

I manifestanti hanno anche domandato un’indagine internazionale sui crimini di guerra e sulle violazioni dei diritti umani. Altre richieste includono aiuti per i rifugiati in Ucraina e nei Paesi vicini, nonché dure sanzioni contro il regime del presidente Vladimir Putin e una rapida riduzione della dipendenza dal petrolio e dal gas russi.

La dimostrazione odierna è stata convocata da diversi partiti, sindacati, numerose organizzazioni della società civile e comunità religiose. Il tempo invernale non ha scoraggiato il raduno e il corteo attraverso il centro storico fino a Piazza federale, costellato di discorsi e parentesi musicali.

La direttrice della sezione svizzera di Amnesty International Alexandra Karle ha invocato un’accoglienza generosa e facilitata per le persone in arrivo dalle zone colpite dalla guerra. Non sono mancate critiche all’invasore: "La Russia attacca in maniera mirata installazioni civili e trasforma le vie di fuga in trappole mortali. L’assedio di Mariupol ricorda dolorosamente quello di Aleppo, in Siria".

I discorsi si sono poi conclusi con un minuto di silenzio in memoria delle vittime del conflitto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
3 ore
Circolazione e cure infermieristiche nel menu invernale a Berna
Al via la sessione invernale che eleggerà anche i consiglieri federali in sostituzione di Maurer e Sommaruga e i nuovi presidenti delle due Camere
Svizzera
3 ore
Oggi a Berna il tradizionale mercato delle cipolle
Nella capitale un centinaio di pullman turistici da tutta la Svizzera e dall’estero
elezioni cantonali
17 ore
Svitto: il Plr difende il seggio nel governo al ballottaggio
Damian Meier si è infatti imposto sulla concorrente dei Verdi liberali Ursula Lindauer. Il governo locale è interamente in mano ai partiti borghesi
alle urne
17 ore
Clima, tasse e giustizia: si è votato in otto Cantoni
Riforma giudiziaria nei Grigioni. A Basilea Città, zero emissioni di gas serra dal 2037. Deduzioni fiscali aumentate per la cassa malati nel Canton Zurigo
Svizzera
1 gior
Sergio Mattarella in visita di Stato nella Confederazione
All’ordine del giorno le relazioni bilaterali, la situazione della guerra in Ucraina, la politica europea e il Consiglio di sicurezza dell’Onu
Svizzera
1 gior
Dopo Sommaruga: Baume-Schneider e Herzog su ticket femminile
Lo ha deciso il gruppo parlamentare del Partito socialista. La consigliera agli Stati e la senatrice basilese in corsa per il Consiglio federale.
Svizzera
1 gior
Dai frontalieri alla black list: faccia a faccia a Varese
Colloquio per i dossier aperti fra il consigliere federale Ueli Maurer e il ministro italiano dell’economia e delle finanze Giancarlo Giorgetti
Svizzera
2 gior
La mafia nella Confederazione ha cellule in ‘luoghi noti’
La riflessione del procuratore generale della Confederazione Stefan Blättler che lancia un monito: ‘Bisogna fare un passo avanti’
Svizzera
2 gior
Aviazione: crescono i passeggeri, ma non a livelli pre-Covid
L’evoluzione mensile dei viaggiatori ha mostrato ritmi di recupero superiori in luglio, rispetto ad agosto e settembre
Svizzera
2 gior
Il ‘giallo’ di Zermatt: non si trova più il segretario comunale
Nessun avviso formale di scomparsa, ma l’uomo, già comandante delle Guardie Svizzere in Vaticano, sembra sparito senza lasciare traccia
© Regiopress, All rights reserved