laRegione
l'accoglienza
28.03.22 - 21:53

Oltre 17 mila profughi ucraini registrati in Svizzera

Tra questi 10’437 hanno ottenuto lo statuto di protezione S

Ats, a cura de laRegione
oltre-17-mila-profughi-ucraini-registrati-in-svizzera
Una famiglia ucraina in attesa della registrazione (Keystone)

È ormai un fiume in piena quello dei profughi ucraini che raggiungono la Svizzera per sfuggire ai combattimenti: al momento, sono state registrate 17’204 persone, di cui 10’437 hanno ottenuto lo statuto di protezione S, indica una nota odierna della Segretaria di Stato della migrazione (Sem).

Rispetto a ieri, il numero di rifugiati si è arricchito di altre 684 persone, mentre lo statuto S è stato attribuito ad ulteriori 455 profughi. Stando all’Agenzia della Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr), le persone fuggite dall’Ucraina sono finora 3,9 milioni.

Frattanto, la Svizzera si è detta pronta ad accogliere 500 profughi dalla Moldavia, paese confinante con l’Ucraina e meta di un numero importante di persone in fuga. Dopo la riunione speciale di oggi a Bruxelles dei ministri degli interni dell’UE sull’Ucraina, la consigliera federale Karin Keller-Sutter ha detto di essersi consultata con i Cantoni prima di assumere l’impegno di prendere in consegna questi 500 rifugiati.


Ignazio Cassis in visita ai profughi al confine ucraino-polacco (Keystone)

Inoltre, la responsabile del Dipartimento federale di giustizia e polizia (Dfgp) ha precisato che ci si è orientati su "Stati di grandezza simile come l’Irlanda o i Paesi Bassi, che hanno anche offerto la prospettiva di 500". Al momento, secondo Keller-Sutter, un totale di otto Stati Schengen si sono resi disponibili ad accogliere i rifugiati. Diversi Stati dell’Ue e di Schengen hanno promesso di accogliere un totale di 14’500 persone dalla Moldavia, si legge in un comunicato del Dfgp.

Tuttavia, non è chiaro se così tante persone siano attualmente disposte a lasciare la Moldavia per la Svizzera. Secondo Keller-Sutter, molti vogliono rimanere vicini al loro paese. La consigliera federale ha anche ricordato che la Svizzera ha già aumentato il suo aiuto finanziario all’Ucraina e agli Stati vicini portandolo a 80 milioni di franchi.

Necessario il coordinamento in Europa

Keller-Sutter ha accolto favorevolmente la proposta della presidenza francese dell’Ur di coordinare l’accoglienza dei rifugiati a livello europeo nell’ambito di una piattaforma di solidarietà. Il coordinamento europeo è necessario per trasferire i rifugiati dai paesi confinanti con l’Ucraina verso altri paesi. La Svizzera vi parteciperebbe, ha detto Keller-Sutter.

Secondo la responsabile del Dfgp, i ministri degli interni dell’Ue hanno anche discusso della registrazione dei rifugiati. "In Svizzera, ciò sta avvenendo", ha sottolineato.

Ora Eu-Lisa, l’agenzia Uu che aiuta principalmente i paesi dell’Ue nei loro sforzi per rendere l’Europa più sicura attraverso l’uso della tecnologia, ha promesso di "presentare una soluzione per la registrazione europea la prossima settimana". In quanto occorre sapere chi si trova nell’area Schengen.

Nella protezione delle frontiere esterne occorre trovare un equilibrio "tra la protezione delle persone da un lato e la protezione contro gli abusi alla frontiera dall’altro".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
3 ore
Soldato impiegato al Wef indagato per un reato sessuale
Un portavoce della giustizia militare ha confermato un’informazione della ‘Weltwoche’. Avviata un’inchiesta.
Svizzera
8 ore
USS annuncia un referendum contro la riforma del 2º pilastro
I sindacati interrompono contestualmente la raccolta firma per l’iniziativa ‘Utili della Banca nazionale per un’AVS forte’
Svizzera
8 ore
Ginevra, Uber può continuare a operare
L’azienda ha ottenuto misure superprovvisionali. Lo Stato di recente aveva vietato le sue attività.
Svizzera
9 ore
Maurizio Dattrino al comando della Divisione territoriale 3
Il brigadiere ticinese, attinente di Arbedo, sostituirà il divisionario Lucas Caduff che va in pensione
Svizzera
9 ore
Penuria di farmaci, al lavoro una task force
Su incarico del Consiglio federale, avrà il compito di valutare le misure a breve termine per far fronte a questo fenomeno ‘problematico’
Svizzera
10 ore
Indonesiani contro Holcim, fallita la trattativa di risarcimento
Si tratta del secondo capitolo a livello giudiziario della vertenza, dopo che una conciliazione per stabilire un risarcimento è fallita lo scorso ottobre
Svizzera
13 ore
1° febbraio: è il giorno della prova sirene
Le sirene suoneranno in tutta la Svizzera. In Ticino alle 13.30, 13.35, 13.45 e 13.55 sarà diffuso un suono continuo e modulato, della durata di un minuto
Svizzera
15 ore
Esportare le procedure d’asilo è ‘un’idea balzana’
L’Udc vuole una Svizzera senza richiedenti e si ispira all’accordo tra Regno Unito e Ruanda. Il professor Achermann: vecchia idea, destinata a morire.
Svizzera
1 gior
Sulle etichette dei prodotti freschi anche il mezzo di trasporto
Lo chiede un’iniziativa parlamentare approvata dalla Commissione scienza, educazione e cultura degli Stati, in particolare per il trasporto via aereo
Svizzera
1 gior
Corona-Leaks, in esame la consegna dei dati a Marti
La consigliera federale Keller-Sutter chiede di verificare se il procuratore straordinario può legalmente accedere all’intera casella e-mail di Lauener
© Regiopress, All rights reserved