laRegione
berset-vede-la-fine-del-certificato-covid
Keystone
22.01.22 - 09:46
Aggiornamento: 11:49
Ats, a cura de laRegione

Berset vede la fine del certificato Covid

Secondo il ministro della sanità ‘il periodo del certificato sembra arrivare alla fine’

L’obbligo di presentare il certificato Covid potrebbe presto essere soppresso in Svizzera. “Il periodo del certificato sembra arrivare alla fine", ha dichiarato il ministro della sanità Alain Berset in un’intervista pubblicata oggi da "Schweiz am Wochenende”.

Se la situazione pandemica evolverà favorevolmente, il Consiglio federale “potrà, nelle prossime settimane, trasformare l’obbligo del telelavoro in raccomandazione e sopprimere la quarantena” ha aggiunto, tornando sulle decisioni prese mercoledì scorso.

In Svizzera, il certificato Covid è utilizzato dal luglio scorso. Lo scopo è quello di frenare la propagazione del coronavirus e prevenire casi gravi di malattia limitando gli accessi a certi luoghi. Ora Berset si mostra moderatamente ottimista: “Penso che ci troviamo sulla buona strada, ma il virus si è già dimostrato imprevedibile in diverse occasioni”.

Brutalità inaspettata

A due anni dall’inizio della pandemia, il consigliere federale ammette di non aver “mai pensato di potersi trovare in una tale situazione“. La crisi è stata di una "brutalità inaspettata”. Personalmente si è trovato confrontato a "enormi pressioni e responsabilità”, di fronte alle attese della popolazione e a un carico di lavoro ben superiore al solito.

Per il friburghese, il giorno peggiore della crisi è stato quello in cui sono state chiuse le scuole. “Non si può immaginare niente di peggio in una società che influenzare negativamente le possibilità di formazione e l’eguaglianza di opportunità dei bambini". “Fortunatamente” il tutto è durato solo qualche settimana, "molto meno che in altri Paesi”.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alain berset certificato covid covid sanità
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
40 min
Bancomat fatto esplodere nel canton Soletta
È successo la scorsa notte a Nuglar, un villaggio a pochi chilometri da Basilea. I residenti dell’edificio sono stati evacuati.
Svizzera
2 ore
La Svizzera importerà 1’000 tonnellate di burro in più
Ad oggi la produzione di latte è inferiore alle aspettative e la maggior parte viene impiegata per produrre formaggio
Svizzera
20 ore
I due centauri morti sul Bernina erano sposati da un mese
Stavano scendendo dal passo con un maxi scooter quando sono stati travolti da due auto
Svizzera
20 ore
Boom dei costi, i contadini: alzare i prezzi di pane e latte
I produttori di cereali e latte chiedono aumenti di pochi centesimi dei prezzi al dettaglio per compensare il boom milionario dei costi di produzione
Svizzera
20 ore
Svizzeri e viaggi: Edelweiss fa il record di passeggeri
La compagnia svizzera specializzata in voli per vacanzieri ha fatto registrare il più alto numero di passeggeri trasportati in un mese nella sua storia
Svizzera
21 ore
Lieto evento allo zoo di Basilea: nascono tre procavie
Si tratta di un roditore tipico dell’Africa subsahriana. Il parto è stato possibile nonostante due operazioni agli occhi per la madre dei cuccioli
Svizzera
1 gior
Il lupo che doveva essere abbattuto a Uri si è dato alla macchia
Per l’animale era stato autorizzato l’abbattimento dopo oltre dieci predazioni. Verosimilmente non è più nel territorio del cantone
Svizzera
1 gior
Caduta fatale per un escursionista 77enne nel Klöntal
È successo ieri nel canton Glarona. Il corpo è stato trovato a 1’512 metri d’altitudine.
Votazioni federali
1 gior
Avs: modifiche apprezzate soprattutto dagli uomini
Secondo il sondaggio di Tamedia e 20 Minuten si prospetta un ‘sì’ anche per l’iniziativa sull’allevamento. ‘No’ invece per l’imposta preventiva.
Svizzera
1 gior
Vallese, alpinista 64enne muore sul Täschhorn
L’uomo, un olandese, si trovava in compagnia di un altro scalatore. Si trovava a circa 3’910 metri d’altitudine quando è caduto dalla parete rocciosa.
© Regiopress, All rights reserved