laRegione
22.03.20 - 13:13

Aiuti alle imprese, Swissmechanic 'soddisfatta'

L'Associazione saluta con favore le misure adottate dal governo federale e confida su chiare agevolazioni

di Ats
aiuti-alle-imprese-swissmechanic-soddisfatta
Ne va del futuro (T-Press)

Il Consiglio federale aumenta gli aiuti immediati per l’economia, portandoli a oltre 40 miliardi di franchi. E Swissmechanic ringrazia. L'Associazione di categoria ha, infatti, accolto con soddisfazione queste misure, apprezzando la rapidità e l'assenza di burocrazia nell'applicare provvedimenti a tutela dei posti di lavoro, dei salari e della liquidità delle aziende. Il pacchetto di misure rappresenta un'iniezione di liquidità per le imprese colpite e preserva in tal modo l'economia svizzera da danni ancora peggiori.

Venerdì 20 marzo, il governo federale ha annunciato che gli aiuti immediati di 10 miliardi di franchi messi a disposizione una settimana fa saranno incrementati di altri 32 miliardi di franchi per aiutare le imprese in difficoltà. Di questo importo, 20 miliardi di franchi sono riservati ai prestiti ponte alle imprese confrontate con una crisi di liquidità a causa della crisi del coronavirus. I rimanenti 12 miliardi di franchi sono destinati all'ampliamento delle indennità per il lavoro ridotto.

 A questo punto, si legge in una nota, Swissmechanic continua a fare affidamento sul Consiglio federale e si aspetta che i crediti garantiti vengano concessi senza interessi o a un tasso minimo e a lunga durata.

Previa approvazione della delegazione delle finanze del Parlamento, le relative ordinanze entreranno definitivamente in vigore il 25 marzo. "Swissmechanic è al fianco delle imprese associate, le tiene informate e le sostiene in tutte le questioni riguardanti il lavoro ridotto, i prestiti ponte e le richieste di fideiussioni".

'L'economia non si può fermare'

A causa della crisi del coronavirus, l'economia svizzera funziona attualmente solo all'80 per cento delle sue capacità. Un calo ancora maggiore sarebbe assolutamente devastante, per questo Swissmechanic chiede con urgenza di evitare ulteriori interventi dolorosi e fa appello alle aziende, affinché si attengano rigorosamente alle misure di protezione dettate dalla Confederazione.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
4 ore
Il ‘dopo Maurer’ non vedrà scendere in campo Martullo-Blocher
La consigliera nazionale e vicepresidente dell’Udc svizzera ha fatto sapere di non essere interessata a candidarsi per il Consiglio federale
Svizzera
5 ore
Uno Stato maggiore ad hoc gestirà l’eventuale penuria energetica
Verrà attivato non appena il mercato non sarà più in grado di funzionare da solo e saranno necessari divieti e limitazioni d’utilizzo
Svizzera
7 ore
Maurer, 14 anni fra collegialità e fedeltà di partito
Ritratto del consigliere federale Udc al passo d’addio a fine anno. Bene alle Finanze interne, non eccelso sulla scena internazionale
Svizzera
9 ore
Ueli Maurer si dimette dal Consiglio federale
Il capo del Dipartimento delle finanze ed ex presidente Udc lascia il governo dopo 14 anni
Svizzera
10 ore
Il Nazionale vuole una tassa sul ‘Pronto soccorso facile’
La Camera del popolo ha respinto l’archiviazione della proposta di una tassa di 50 franchi per chi si reca al Ps per problemi di salute lievi
Svizzera
11 ore
Pietra tombale sull’autonomia del governo sulle sanzioni
Il Nazionale boccia la revisione della legge sugli embarghi. Insolita saldatura fra l’Udc contraria in toto e la sinistra che voleva una portata più ampia
Svizzera
1 gior
Lukas Reimann ha un malore, interviene Marina Carobbio
Il consigliere nazionale dell’Udc si è sentito male durante il dibattito sulle sanzioni. La ‘senatrice’ e medico ticinese ha prestato i primi soccorsi
Svizzera
1 gior
Si incaglia al Nazionale l’abolizione del valore locativo
Il dossier torna in commissione. La maggioranza della Camera del popolo vuole coinvolgere maggiormente i Cantoni
Svizzera
1 gior
Ue: oggi soltanto il 6,5% dei giovani svizzeri è favorevole
Solo nel 2007 questa fascia di età (18-34 anni) risultava essere la più propensa all’ingresso della Confederazione elvetica
Svizzera
1 gior
I servizi pubblici svizzeri digitali stanno perdendo colpi
In testa alla graduatoria in materia di digitalizzazione si piazza la Danimarca. Per le città, Zurigo davanti a Roma
© Regiopress, All rights reserved