laRegione
TENNIS
07.11.21 - 13:00
Aggiornamento: 14:38

Sconfitta amara, la King Cup deve ancora attendere

A Praga, Svizzera battuta 2-0 dalla Russia in una finale caratterizzata da un inusuale cambio di giocatrice nella Nazionale russa

sconfitta-amara-la-king-cup-deve-ancora-attendere

L’attesa continua per il tennis femminile svizzero, ancora alla ricerca del primo titolo della Billie Jean King Cup (ex Fed Cup). La sconfitta subita sabato a Praga nella finale contro la Russia (2-0) lascia un sapore particolarmente amaro.

Delusione, frustrazione e rabbia si mescolano nei discorsi degli svizzeri a fine gara. A far saltare la mosca al naso, la sostituzione di Anastasia Pavlyuchenkova (Wta 12) con Liudmila Samsonova (Wta 40), annunciata appena 20 minuti prima dell’inizio del primo match.

«O sono stati sfortunati perché la Pavlyuchenkova era davvero infortunata (era ufficialmente infortunata al ginocchio sinistro, ndr), o l’hanno fatto apposta, e allora sarebbe barare – ha detto il capitano Heinz Günthardt, che non aveva mai vissuto nulla di simile nella sua carriera –. Non sapevo nemmeno che si potesse manipolare la formazione con così poca difficoltà e sostituire la numero 1 con la 5ª, ha continuato lo zurighese. Una numero 5 (Liudmila Samsonova) che aveva vinto i primi due duelli contro Belinda Bencic, mentre il suo record contro Jil Teichmann è 0-2...

«Sembra che anche le russe ne fossero consapevoli», ha sottolineato ironicamente Belinda Bencic, battuta 3-6 6-3 6-4 dalla Samsonova nel secondo singolare. Jil Teichmann (Wta 39), che è stata battuta 6-2 6-4 da Daria Kasatkina (Wta 28) nel match di apertura, ha definito “sporco” il comportamento del team russo.

Frustrata da questo modo poco cerimonioso di utilizzare una regola che permette cambiamenti dell’ultimo minuto in caso di infortunio, la delegazione svizzera non poteva tuttavia non riconoscere la superiorità dell’avversario. «I russi hanno giocato molto bene. Si sono dimostrati la squadra migliore», ha detto Heinz Günthardt.

Belinda Bencic, che aveva vinto le sue prime tre partite di singolare della settimana, ha tenuto i nervi saldi fino al 6-3 3-3 di sabato. Ma la sangallese, al rientro dopo essersi infortunata al ginocchio destro all’inizio di ottobre, fisicamente non poteva reggere contro la russa.

La Svizzera deve quindi pazientare ancora prima di vincere finalmente la Billie Jean King Cup. L’unica finale precedente era stata quella di Ginevra nel 1998, quando Martina Hingis e Patty Schnyder erano state sconfitte 3-2 dalla Spagna di Arantxa Sanchez e Conchita Martinez.

Ma questa generazione di giocatrici, guidata dalla due volte medaglia olimpica Belinda Bencic, ha dimostrato a Praga che la vittoria non è un’utopia. Il titolo è a portata di mano.

La Svizzera si è garantita un posto nella fase finale del torneo del 2022 grazie all’accesso in finale a Praga. Belinda Bencic e Jil Teichmann, che hanno entrambe 24 anni e ancora molto margine di miglioramento, avranno fame di vendetta. Si spera che non debbano rimpiangere l’occasione persa a Praga, dove all’appello mancavano molte stelle del circuito Wta.

Potrebbe interessarti anche
TENNIS
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Qatar 2022
7 ore
Il Giappone che non t’aspetti: primo posto di gruppo
Dopo i tedeschi, i nipponici mandano al tappeto anche la Spagna, che però va comunque agli ottavi: i primi sfideranno i croati, i secondi i marocchini
Qatar 2022
7 ore
La vittoria non basta: dopo i belgi, anche i tedeschi a casa
La vittoria per 4-2 sul Costarica non permette alla Germania di evitare la seconda eliminazione di fila dopo la fase a gironi a un Mondiale
Hockey
8 ore
Colpo Bienne, da Buffalo arriva Riley Sheahan
Liberato dall’impegno con i Sabres, il trentunenne centro canadese ha firmato con i Seeländer un contratto valido sino a fine stagione
Calcio
11 ore
Juventus, l’Uefa indaga su violazioni del fair play finanziario
L’inchiesta della Federcalcio europea mira a verificare la corrispondenza al vero della situazione finanziaria che permise la transazione in agosto
Qatar 2022
11 ore
Per la Svizzera è giunta l’ora della verità
Contro la Serbia ci si gioca un posto agli ottavi. Le due squadre sono al completo. Sow: ‘Dobbiamo provocare più occasioni da rete’
Qatar 2022
12 ore
Il Marocco batte anche un Canada senza ambizioni ed è primo
Ziyech ed En-Nesyri regalano agli africani la loro seconda qualificazione alla fase a eliminazione diretta a un Mondiale, dopo quella del 1986
Qatar 2022
12 ore
Con un po’ di fortuna la Croazia manda a casa il Belgio
La sfida tra secondi e terzi dell’ultimo Mondiale termina 0-0 e spedisce i balcanici agli ottavi e i Diavoli rossi a casa
Sci
13 ore
Gli esami in Svizzera confermano: trauma cranico per Caviezel
Di rientro da Lake Louise, il trentaquattrenne si è sottoposto a nuovi esami che hanno convalidato la tesi canadese. Tuttavia sono previsti nuovi test
SPORTS AWARDS
14 ore
Noè, Lara e gli altri dei di Olimpia tra i finalisti di Zurigo
Anche i due ticinesi nominati per la serata di Gala dell’11 dicembre, dove verranno eletti i successori di Marco Odermatt e Belinda Bencic
Ciclismo
15 ore
I Giochi cancellano i Campi Elisi: nel 2024 arrivo a Nizza
Presentata un’anteprima dell’edizione di una Grande Boucle che sarà nell’ombra delle Olimpiadi. E che per la prima volta scatterà dall’Italia, da Firenze
© Regiopress, All rights reserved