laRegione
Tennis
22.07.19 - 12:150

Il tennis piange Peter McNamara

Già fenomenale doppista in coppia con il connazionale e quasi omonimo Paul McNamee (tre Slam all'attivo), l'australiano fu anche n. 7 al mondo in singolare

Lo sport piange la scomparsa di una delle leggende del tennis australiano: a 64 anni, Peter McNamara, tre volte vincitore Slam in doppio ma anche n.7 del mondo in singolare, si è arreso al tumore alla prostata contro il quale ha condotto una lunga battaglia della quale ben pochi erano a conoscenza.

McNamara è noto a tutti gli appassionati per i suoi successi in doppio tra la fine degli anni '70 e l’inizio degli anni '80 insieme al connazionale e quasi omonimo Paul McNamee. I “Macs” hanno conquistato lo Slam di casa, gli Australian Open (1979), due titoli di Wimbledon (1980, 1982) e altri 16 titoli Atp. McNamara vantava anche ottimi risultati in singolare: raggiunse la semifinale agli Australian Open (1980), i quarti a Wimbledon (1981) e al Roland Garros (1982).

È stato anche allenatore di successo, al servizio di Mark Philippoussis e Grigor Dimitrov (vincitore delle Atp Finals del 2017). Di recente ha lavorato con il connazionale Matthew Ebden (Atp 100), e con la cinese Qiang Wang, esplosa nel finale della scorsa della stagione (Top-20 Wta).

Potrebbe interessarti anche
Tags
peter mcnamara
peter
tennis
mcnamara
slam
singolare
quasi omonimo
omonimo paul
omonimo paul mcnamee
quasi omonimo paul
TOP NEWS Sport
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile