laRegione
lugano-tre-punti-con-il-sorriso
Hockey
07.12.19 - 22:010
Aggiornamento : 08.12.19 - 18:34

Lugano, tre punti con il sorriso

I bianconeri reagiscono all'evitabile sconfitta di venerdì a Langnau, mettendo sotto (con pieno merito) lo Zurigo. Grazie ai gol di Lammer, Zangger e Riva

Il Lugano va in ferie con il sorriso. Grazie alla sua seconda affermazione della settimana dopo quella di martedì a Friborgo, battendo lo Zurigo in quella che era la sua ultima partita prima della pausa dedicata alle nazionali, in cui i ticinesi scendono in pista con la medesima formazione della sera prima a Langnau. Salvo che, nell'occasione, la maglia di topscorer torna sulle spalle di Fazzini. E l'avvio per i bianconeri è di quelli fulminei, siccome al primissimo tiro in porta, al 1'44'', Lammer fa secco il finlandese Ortio – preferito nell'occasione a Lukas Flüeler – sfruttando il lavoro preparatorio di Romanenghi.

È l'avvio perfetto, per gli uomini di Sami Kapanen. Che continuano a spingere e provano a fare la partita, lavorando con impegno ed energia nei due sensi della pista, usando pure il fisico quando serve, contro uno Zurigo che ha poco tempo per controllare i dischi, e quindi anche per ragionare. Nel secondo tempo la situazione rimane sostanzialmente lo stessa, per un Lugano che continua a tenere la pista con ordine. E che alla lunga verrà ricompensato anche dalle reti, quelle firmati in avvio di terzo tempo da Zangger (al 42'19'') e poi da Riva (43'21''), che portano il risultato fin sul 3-0. Il gol di Bodenmann un paio di minuti dopo, al 46', ricorda però a tutti che non è finita. Infatti nel finale Zurkirchen è chiamato anche a un paio di interventi delicati, tra cui un 'big save' su Wick. Ma la porta bianconera resiste anche all'assalto conclusivo degli ospiti, a 6 contro 5, conquistando tre punti preziosi, e al tempo stesso meritati.

Kapanen, la panchina è salva. 'Ma non era a rischio'

La settimana da sei punti (sui nove possibili) non può che tradursi nella rinnovata fiducia a Sami Kapanen. Anche se il 'diesse' bianconero Hnat Domenichelli spiega che «la sua posizione non era a rischio. Avevamo chiesto tempo fino al 7 dicembre perché volevamo effettuare un'analisi approfondita della situazione e l'abbiamo fatto, discutendone a lungo. So che in Ticino quando le cose non vanno spesso si mette in dubbio la posizione dell'allenatore. Noi, però, stavolta non puntiamo il dito contro di lui. So che c'è tanto lavoro da fare, che siamo sotto la linea e abbiamo perso parecchie partite, quindi non dico che va tutto bene, però so che se rimarremo tutti uniti riusciremo a risolvere i nostri problemi».

HOCKEY: Risultati e classifiche

Guarda le 3 immagini
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CALCIO
6 ore
Shakthar troppo forte, il Basilea saluta l'Europa
A Gelsenkirchen nei quarti di finale renani battuti 4-1 dai campioni ucraini che hanno messo al sicuro la sfida già nei primi 22'. Lunedì semifinale contro l'Inter
HOCKEY
11 ore
Alessandro Chiesa non sarà più il capitano del Lugano
La società bianconera lo ha annunciato in un comunicato stampa. Il nome del sostituto del difensore verrà reso noto prima dell'inizio della regular season
CALCIO
14 ore
La Champions chiama, Neymar vuole rispondere
A via a Lisbona la Final 8, con una partita al giorno a iniziare da Psg - Atalanta. Gasperini: 'Bergamo merita una gioia speciale'
CICLISMO
14 ore
Delfinato, su e giù dalle montagne
Scatta domani la corsa francese, ridotta a cinque tappe, ma con tutti i pretendenti alla vittoria del Tour de France. Cinque giorni per testarsi in salita
CALCIO
16 ore
Scozia, il governo potrebbe fermare il campionato
Provvedimento allo studio sulla base di troppe violazioni delle norme sanitarie. Ultimo caso, quello del belga del Celtic, Boli Bolingoli
Gallery
Tennis
23 ore
Susan Bandecchi, decisiva tanto quanto Belinda
La 22enne ticinese ha apposto il proprio sigillo sul titolo interclub di Lega nazionale A del Tc Chiasso
Calcio
1 gior
Vaduz promosso, Thun retrocesso
Vittorioso 2-0 all'andata, l'undici del Principato viene sconfitto 4-3 dai bernesi, relegati in virtù della differenza reti nel doppio confronto
Calcio
1 gior
Basilea nei quarti di Europa League per tentare il colpaccio
Domani sera a Gelsenkirchen i renani di Marcel Koller affrontano il temibile Shakthar Donetsk
Calcio e hockey
1 gior
‘Il 50 per cento della capienza ce lo devono concedere’
È la misura chiesta sia dalla Lega di calcio sia dalla National e dalla Swiss League di hockey. Intervista ai rispettivi direttori, Claudius Schäfer e Denis Vaucher
Atletica
1 gior
100 storici per Ricky Petrucciani
Con 10''37 l'onsernonese ha abbattuto il leggendario primato cantonale dei 100 ottenuto nel 1970 al Weltklasse da Fabrizio Pusterla (10”49).
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile