laRegione
Hockey
26.06.19 - 21:360
Aggiornamento : 22:11

Basta parate per Roberto Luongo

A 40 anni, dopo diciannove stagioni in Nhl, il due volte campione olimpico (e mondiale) dice basta. Con un curioso e originale post su Twitter

Diciannove stagioni in Nhl sono decisamente abbastanza. E così, a quarant'anni, nonostante un contratto valido sino al 2022, Roberto Luongo appende i gambali al chiodo. Anzi, a un cavo (vedi, più in basso, il suo annuncio su Twitter). Lui che con la maglia del Canada ha vinto due titoli olimpici (Vancouver 2010 e Sochi 2014) e altrettanti ai Mondiali (nel 2003 in Finlandia e nel 2004 in Repubblica Ceca), e che nel campionato più bello del mondo – la National hockey league – è stato battuto soltanto dai leggendari Martin Brodeur e Patrick Roy nella graduatoria delle partite vinte (489). Brodeur che, tra l'altro, è l'unico portiere nella storia del campionato professionistico nordamericano ad aver compiuto più parate di lui.

Dopo il debutto nel 1999 con la maglia dei New York Islanders, il nativo di Montreal si è trasferito in Florida per cinque stagioni per poi giocare otto stagioni a Vancouver, prima di tornare ai Panthers. Dove, nelle ultime due stagioni, è stato compagno di squadra del ventiduenne attaccante solettese Denis Malgin.

Potrebbe interessarti anche
Tags
stagioni
luongo
roberto
roberto luongo
to
TOP NEWS Sport
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile