laRegione
la-politica-pensa-a-controlli-di-identita-negli-stadi
CALCIO
29.10.21 - 15:27

La politica pensa a controlli di identità negli stadi

È una delle proposte sul tavolo della Conferenza dei direttori cantonali di giustizia e polizia, dopo gli scontri di una settimana fa a Zurigo e Lucerna

I disordini scoppiati lo scorso fine settimana durante le partite di calcio svoltesi a Zurigo e Lucerna spingono i direttori cantonali della sicurezza a preparare un giro di vite. Il loro presidente propone controlli d’identità agli ingressi degli stadi.

Sabato scorso sulle rive della Limmat, durante il derby con il Grasshopper, sostenitori dello Zurigo hanno lanciato fuochi d’artificio contro i tifosi avversari. Il giorno seguente a Lucerna, ultrà sangallesi hanno vandalizzato autobus dei trasporti pubblici e fatto esplodere petardi alla stazione ferroviaria.

In un’intervista pubblicata oggi sul St. Galler Tagblatt, il consigliere di Stato sangallese responsabile della sicurezza, Fredy Fässler, ha condannato questi attacchi nel modo più assoluto. «Dobbiamo cogliere questa opportunità per discutere soluzioni nazionali ancora più vincolanti», ha sottolineato colui che è anche presidente della Conferenza delle direttrici e dei direttori cantonali di giustizia e polizia (Cddgp).

Il concordato sulle misure contro la violenza in occasione di manifestazioni sportive, elaborato dalla Cddgp nel 2007 e rafforzato nel 2012, fornisce alla polizia strumenti sufficienti, ha affermato Fässler, aggiungendo però che manca un’applicazione unificata dell’accordo. Inoltre, le autorità non sfruttano tutti gli strumenti disponibili.

Una task force composta da rappresentanti dei cantoni, delle forze di polizia, dei club, della Swiss Football League, dei fan club e delle strutture di dialogo tra i tifosi è chiamata a proporre possibili soluzioni entro la prossima primavera. Tra le altre cose, esaminerà la possibilità di effettuare controlli d’identità agli ingressi degli stadi, introducendo biglietti combinati (ingresso e viaggio), e anche possibili alternative all’attuale sistema di trasporto dei tifosi.

Per molto tempo si è considerato tecnicamente impossibile effettuare controlli d’identità per partite di calcio con 20’000 spettatori. «Questa argomentazione non è più valida», secondo Fässler, che ricorda come anche i certificati Covid degli spettatori sono verificati all’ingresso degli stadi.

Un altro elemento importante in materia di sicurezza è il dialogo con i tifosi. «Ha dimostrato il suo valore, ma non raggiunge lo zoccolo duro degli hooligan, che si nasconde nella massa di tifosi pacifici», ha rilevato Fässler. Ieri la Swiss Football League ha annunciato che sta esaminando la possibilità di chiudere i settori per tifosi ospiti negli stadi.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
calcio controlli identità tifosi
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Calcio
3 ore
Tra David Sesa e il Bellinzona è già divorzio
L’amichevole col Lugano U21 è stata l’ultima da allenatore dei granata: due mesi dopo il suo arrivo, il 48enne tecnico lascia la panchina dell’Acb
Hockey
3 ore
Canada troppo forte: fine della corsa per la U20
Non basta una doppietta di Attilio Biasca: la Svizzera di Marco Bayer si ferma ai quarti di finale, inchinandosi ai nordamericani
STRONGMAN
5 ore
Fabio Guglielmini, davvero un tipo forte!
Vita, record e progetti di un ragazzo dai molti interessi e talenti, diviso fra Svizzera e Brasile
atletica
12 ore
Ricky Petrucciani ‘vola’ all’argento
Splendido secondo posto sui 400 m dell’onsernonese agli Europei di Monaco di Baviera, con l’ottimo tempo di 45”03
nuoto
15 ore
Antonio Djakovic si regala l’argento nei 400 stile libero
Seconda medaglia individuale per lo zurighese, mentre Mityukov e Desplanches devono accontentarsi del quarto posto nei 100 dorso e nei 200 misti
Altri sport
15 ore
La Baviera è degli Stefan: festa svizzera a cronometro
Bissegger precede Küng in una gara memorabile
ciclismo
18 ore
Nairo Quintana squalificato a posteriori dal Tour
Il colombiano si vede togliere il sesto posto conquistato a luglio sulle strade francesi a causa di un irregolarità nell’utilizzo del tramadolo
ciclismo
19 ore
Marlen Reusser ripete il titolo continentale a cronometro
L’elvetica bissa a Monaco il successo dell’anno scorso di Trento, precedendo l’olandese Van Dijk
Hockey
19 ore
Goran Bezina si ritira a 42 anni
Il difensore vallesano dice basta dopo oltre mille partite giocate
Calcio
22 ore
Elon Musk vuole acquistare lo United, ma è solo uno scherzo
In un tweet il miliardario si era detto interessato, ma poco dopo ha smentito
© Regiopress, All rights reserved