laRegione
aggredi-l-arbitro-ventotto-mesi-di-stop
Calcio regionale
07.11.19 - 20:180
Aggiornamento : 20:33

Aggredì l'arbitro: ventotto mesi di stop

Maxisqualifica dell'Asf nei confronti di un giocatore dell'Fc Aramaici-Suryoye che se l'era presa con il direttore di gara il 2 ottobre, sul campo di Gudo

Ventotto mesi di sospensione (oltre a 250 franchi di multa e altri 550 per le spese procedurali e d'inchiesta). È questa la pesante squalifica inflitta dall'Associazione svizzera di calcio al 20enne giocatore dell'Fc Aramaici-Suryoye che lo scorso 22 settembre a Gudo nella sfida del gruppo 2 di Quinta Lega tra la sua squadra e la locale Audax, aveva aggredito il direttore di gara, venendo poi espulso dallo stesso. Un fatto talmente grave che la Federazione ticinese di calcio – la quale può infliggere squalifiche di tre mesi o dieci giornate al massimo – dopo aver svolto una sua inchiesta su quanto accaduto, aveva mandato la palla nel campo appunto dell’Asf, preposta a occuparsi dei casi disciplinari tutto fuorché ordinari, riconducibili a vie di fatto, aggressioni fisiche o sputi. E la Commissione disciplinare della lega ha stabilito che il giocatore si è effettivamente reso colpevole di un comportamento sportivo grave, con tanto di vie di fatto con l'aggravante della violenza nei confronti dell'arbitro, vittima prima di un colpo al petto, poi di un calcio alla coscia e salvato solo dall’intervento deciso dei compagni di squadra, che hanno calmato l’aggressore. Quest’ultimo avrebbe riconosciuto in minima parte i fatti, specificando di aver reagito con rabbia perché l’arbitro non lo stava ascoltando. Una giustificazione che non è evidentemente stata accettata dall’Asf, che ha specificato come “episodi simili non fanno che contribuire alla penuria di arbitri, un problema più che mai presente anche in Ticino».

SPORT: Risultati e classifiche

SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Hockey
14 ore
A Biasca finisce 3-1 per l'Ambrì Piotta
I biancoblu di Luca Cereda piegano i Rockets nella prima amichevole post-lockdown
Tennis
16 ore
Marco Chiudinelli: 'Amo il Ticino, perché è un po' come me'
Il tennis come scuola di vita, le nuove sfide, i consigli ai giovani, Roger Federer (ma non troppo). Intervista all'ex n. 52 al mondo: 'Contento della mia carriera'.
Formula 1
20 ore
La Formula Uno, ovvero il Circo della finzione
Con il bis a Silverstone si festeggiano i 70 anni del Mondiale automobilistico, ma la vicenda Racing Point (e altri problemi) ne mettono a nudo i limiti attuali
Calcio
1 gior
Ronaldo non basta alla Juve, ai quarti ci va il Lione
Negli ottavi di Champions i bianconeri superano 2-1 i francesi grazie al portoghese ma l'1-0 dell'andata premia gli uomini di Garcia. Il City elimina il Real.
Calcio
1 gior
Il Vaduz supera il Thun e vede la Super League
Rapp, Tosetti e compagni sconfitti 2-0 dalla squadra del Principato (seconda in Challenge) al Rheinpark nell'andata dello spareggio. Lunedì la sfida decisiva.
Ciclsimo
1 gior
Jakobsen esce dal coma ed è in buone condizioni
L'olandese caduto rovinosamente nella prima tappa del Giro di Polonia è stato risvegliato. Groenewegen squalificato, aperta un'inchiesta.
Calcio
1 gior
'Prestiti simili metterebbero a rischio lo sport svizzero'
Il direttore generale dell'Fc Lugano Michele Campana spiega la decisione della Sfl di non firmare l'accordo di prestito con l'Ufficio federale dello sport
Calcio regionale
1 gior
Seconda Lega, statistiche e curiosità della passata stagione
In attesa della ripresa dei campionati, ecco alcuni dati per cominciare a riaccendere i motori del calcio regionale
Calcio
2 gior
Francoforte nuovamente battuto: il Basilea vola ai quarti
Europa League, già forti del 3-0 dell'andata, i renani non fanno sconti ai tedeschi, stavolta superati con il minimo degli scarti
atletica
2 gior
Ricky Petrucciani è una scheggia sui 200 metri
Il ticinese dell'Lc Zürich fa segnare il nuovo record cantonale sulla distanza e si avvicina alla soglia dei 21"
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile