laRegione
Monza
2
Sampdoria
2
fine
(1-1)
GINNASTICA ARTISTICA
30.08.22 - 14:28

Torna il Gander, tornano i grandi campioni

Dopo l’annullamento causa Covid dell’edizione 2020, a Chiasso si sta affinando la preparazione del 39esimo Memorial. Appuntamento il 23 novembre al Penz

di Fulvio Castelletti
torna-il-gander-tornano-i-grandi-campioni
Jade Barbosa, vincitrice nel 2018

Era il 2018 quando si svolse a Chiasso la 35ª edizione del Memorial Gander. Poi, la pandemia ha imposto l’annullamento dell’edizione 2020 che si sarebbe intervallata, come da tradizione, con le due edizioni in terra romanda.

Quest’anno, finalmente, tutto torna alla normalità e dunque la sera di mercoledì 23 novembre il Palapenz ospiterà di nuovo la grande ginnastica con la 39ª edizione di una manifestazione iniziata a Chiasso nell’ormai lontanissimo 1984, grazie alla quale gli appassionati ticinesi hanno sempre potuto godere di una impressionante sfilata di campionissimi del palcoscenico internazionale.

Anche stavolta la manifestazione sembra profilarsi sotto i migliori auspici. A poche settimane dai Campionati del mondo che andranno in scena a Liverpool a inizio novembre, dovrebbero giungere infatti al Palapenz rappresentanti di Austria, Francia, Germania, Italia, Giappone, Turchia, Ucraina, Stati Uniti e, naturalmente, Svizzera.

Dunque, alcune fra le più grandi scuole internazionali, segnatamente il Giappone e gli Usa, senza dimenticare le varie realtà europee che recentemente a Monaco in occasione dei Campionati europei hanno dimostrato di saper recitare un ruolo di altissimo livello, saranno rappresentate a Chiasso, sicuramente con elementi di primissimo piano.

Ricordiamo che, di regola, saranno dieci in entrambi i settori i protagonisti in gara. Nove le nazioni invitate con la Svizzera che raddoppierà il proprio effettivo.

Una serata da non mancare per tutti coloro, e non solo, che seguono e apprezzano le evoluzioni ginniche. In proposito, la prevendita sarà aperta a partire da inizio ottobre sul sito www.memorialgander.ch.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
BASKET
6 ore
LeBron James e Kareem Abdul-Jabbar, così simili e così diversi
Martedì contro Oklahoma o giovedì contro Milwaukee, ‘Lbj’ strapperà a ‘Kaj’ il record di punti segnati nella Nba
Angolo Bocce
6 ore
Riccio e Cadei firmano la prima gara di categoria B
A Lugano i due locarnesi della Stella si aggiudicano con un sofferto (ma meritato) 12-10 la finale che li opponeva a Silvia Lanz e Rocco Caggiano
SCI ALPINO
7 ore
I Mondiali si aprono con l’argento di Wendy Holdener
La svittese ha chiuso al secondo posto la combinata, alle spalle dell’italiana Brignone. Fuori alla terz’ultima porta Shiffrin, male Michelle Gisin
Hockey
9 ore
Heim salta la Nazionale, Rüfenacht torna sul ghiaccio
Ad Ambrì si attende di conoscere l’entità del problema del bernese e di quello di Kneubuehler. Forze nuove in arrivo per Luca Cereda
Volley
11 ore
Le ragazze del Bellinzona guadagnano due punti
Dopo un buon avvio, le ticinesi subiscono la reazione dell’Aarau, ma alla fine riescono comunque a imporsi al tiebreak
Tennis
17 ore
L’esempio di Ashe, trent’anni dopo
Il 6 febbraio del 1993, non ancora cinquantenne, il grande tennista si arrendeva all’Aids, contratto in ospedale dopo un’operazione al cuore
IL DOPOPARTITA
23 ore
L’Ambrì doma i Leoni. ‘Volevamo pulizia, ci siamo riusciti’
Spacek e Chlapik regalano due punti preziosi ai biancoblù, in una sfida che si anima nel terzo tempo. Negli spogliatoi anzitempo Heim e Kneubuehler
Volley
23 ore
Il Lugano risorge dalle proprie ceneri, Sciaffusa al tappeto
Dopo un avvio a dir poco difficile, le ragazze di Apostolos Oikonomou cambiano volto alla partita vincendo tutti e tre gli ultimi set
IL DOPOPARTITA
1 gior
A Lugano era pazienza, adesso è competizione
I bianconeri si godono il successo sul Kloten e i 61 punti in classifica prima della pausa. ‘Pian pianino stiamo andiamo nella direzione in cui volevamo’
Basket
1 gior
Sam, domenica di festa condita da un successo
Anche se la sfida con il Monthey è davvero brutta. Gubitosa: ‘Viste le premesse contava solo vincere’. Un Lugano incerottato, invece, s’arrende al Nyon
© Regiopress, All rights reserved