laRegione
Giappone
1
Croazia
1
fine
(1-0 : 0-1 : 0-0 : 1-3)
Brasile
Corea del Sud
20:00
 
Sierre
Dra.gosier-ga
20:00
 
Canoa
21.05.21 - 13:55
Aggiornamento: 18:29

Torna TicinoMoesa, quest'anno con un tocco ‘nostrano’ in più

Nel weekend la quarta edizione. Al via della gara di domenica ci saranno anche tre giovani che pagaiano con il Gruppo canoisti ticinesi

torna-ticinomoesa-quest-anno-con-un-tocco-nostrano-in-piu
Sfida a colpi di pagaia tra le rapide (Ti-Press)

È nuovamente tempo di TicinoMoesa. Che un anno dopo la pausa forzata (dettata dalla pandemia) torna questo weekend per una quarta edizione che si preannuncia particolarmente interessante. «Essere riusciti malgrado tutto a organizzare questo appuntamento è già una bella soddisfazione – sottolinea Luca Panziera, responsabile dell'organizzazione nonché del gruppo competitivo del Gruppo canoisti ticinesi (Gct) –. Un anno e più dopo lo stop forzato, pian piano le cose stanno riprendendo una certa normalità. Nonostante la grande incertezza che ha tenuto in forse fino all'ultimo anche questa edizione, siamo riusciti ad assicurarci la presenza dei migliori canoisti svizzeri: per noi è un sogno che continua!». Ma c'è di più: perché in questa due giorni di pagaiate internazionali per la prima volta si vedranno all'opera anche giovani canoisti di casa nostra: Nahuel Candolfi, Ariele De Stephanis e Luan Bianchi. «Si tratta di tre ragazzi che da qualche mese si stanno allenando con il gruppo competitivo del Gct. Saranno in gara nella prova di domenica, sul Ticino. La loro presenza sarà sicuramente un bello stimolo per tutta l'attività che portiamo avanti come club, anche perché a livello pratico eravamo riusciti a partecipare unicamente a una gara prima che la pandemia prendesse il sopravvento...».

TicinoMoesa si aprirà domani con la prova classica, sulla Moesa, con una discesa di circa cinque chilometri tra Roveredo e Lumino, con partenza alle 14. «Si tratta di un percorso che presenta una certa difficoltà, con alcuni passaggi di terzo grado (su una scala che ne comprende cinque), dunque che richiede anche una buona preparazione fisica. In palio di sarà anche il titolo nazionale, in quanto unica prova del Campionato svizzero di specialità, ragion per cui in lizza ci saranno tutti i migliori del panorama nazionale». E tra questi val la pena citare Annah Müller, Robin Häfeli, Melanie Mathys, così come Jonah Müller e Cornel Bretscher. «Complice la pandemia e le relative restrizioni in materia di viaggi all'estero, quest'anno non avremo molti italiani al via (solo cinque quelli iscritti), ma, anche così, sulla carta le premesse per assistere a due giorni di avvincenti e tecnicamente di un certo spessore ci sono tutte. Complessivamente al via avremo una cinquantina di atleti, provenienti in particolare da Francia e Germania, oltre che dalla Svizzera.
Domenica, alle 10, sarà poi la volta della discesa sprint sulla rapida di Molinazzo, sul fiume Ticino a Bellinzona: un percorso più breve, circa 500 metri, da effettuare alla massima potenza cercando la linea ottimale fra le numerose onde che caratterizzano quel tratto di fiume. Partenza a monte della rapida, arrivo sotto la passerella rossa che collega Bellinzona a Galbisio, nei pressi della sede del Gct. Le premiazioni avranno luogo domenica alle 14 sul prato antistante la sede del club.

Da aggiungere infine che chi volesse unirsi al gruppo competitivo del Gct può contattare il responsabile, Luca Panziera, al n 079.296.12.36.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Qatar 2022
12 min
Ai rigori vince la Croazia
I giapponesi non reggono la pressione e dal dischetto sbagliano 3 volte su 4
QATAR 2022
17 min
Tutti i numeri di Kylian Mbappé
Il 24enne francese sta riscrivendo una parte dei libri di storia del calcio. È il primo giocatore ad aver totalizzato 9 reti mondiali ad appena 23 anni
QATAR 2022
1 ora
Santos non si sbilancia, mezz’ora di parole senza concetti
Il tecnico del Portogallo non fornisce indicazioni sullo status di Cristiano Ronaldo, che molti lusitani vorrebbero vedere in panchina
QATAR 2022
2 ore
Achraf Hakimi e un derby tra calcio e politica
Il laterale del Psg e del Marocco è nato a Getafe ed è cresciuto al Real Madrid: ‘Ma giocare per il Marocco non ha prezzo’
Nuoto
3 ore
Anche a Coira il Ticino c’è, e non teme confronti
Ai Campionati giovanili nazionali a squadre le formazioni della Svizzera italiana fanno incetta di podi, facendo addirittura ‘en-plein’ al maschile
Qatar 2022
3 ore
La Spagna non deve sottovalutare il Marocco
Fra le favorite per il successo finale, le Furie rosse agli ottavi trovano un avversario fastidioso
Qatar 2022
5 ore
Col Portogallo quinto assalto ai quarti di finale
Rossocrociati sempre sconfitti agli ottavi contro Spagna (1994), Ucraina (2006), Argentina (2014) e Svezia (2018): che questa sia la volta buona?
TENNIS
5 ore
È morto Nick Bollettieri, l’allenatore dei campioni
Il 91enne tecnico statunitense è deceduto in Florida, dove aveva la sua Accademy dalla quale sono usciti 12 numeri uno delle classifiche Atp
il dopopartita
19 ore
È un Lugano poco cinico: ‘Abbiamo fatto tutto da soli’
A Bienne i bianconeri partono bene ma poi calano. Gianinazzi: ‘È mancata concretezza, ma a volte bisogna accettare che le partite girino in questo modo’.
il dopopartita
19 ore
I due volti dell’Ambrì: ‘Vinto con le nostre forze e col gruppo’
Successo biancoblù con il Rappi nonostante le assenze e il brutto inizio. Mentre si avvicina la Spengler: ‘Atmosfera che non vediamo l’ora di rivivere’.
© Regiopress, All rights reserved