laRegione
filippo-colombo-inizia-con-un-settimo-posto
Mountain bike
01.03.21 - 09:460
Aggiornamento : 19:17

Filippo Colombo inizia con un settimo posto

La stagione del 23enne di Bironico si è aperta con un buon risultato nell'impegnativa Supercoppa Massy di Banyoles, dove si è confrontato con i più forti

Un buon inizio di stagione per Filippo Colombo, che si è posizionato 7° nella prima gara di Cross Country Mountain Bike (XCO MTB) a Banyoles (Spagna), una località della Catalunya, a nord ovest di Girona. La Supercoppa Massy di Banyoles è stato il battesimo del fuoco per le gare internazionali di cross country in quanto, oltre a dare il via al calendario internazionale di XCO, quest’anno ha visto schierati quasi tutti i top rider che gareggeranno in Coppa del mondo. Partito 11°, il ticinese si è aggiudicato il 7° posto dopo 6 giri su un circuito di 6,1 km. Un risultato importante che conferma il buon lavoro svolto durante l’inverno. Prossimo appuntamento domenica 7 marzo all’Andora Race Cup per gli Internazionali d’Italia.

‘Percorso e gara molto faticosi, ma è un buon inizio’

«Mi sono trovato a gareggiare su un circuito superveloce, pieno di rilanci con salite corte e tornantini, un percorso molto faticoso su un misto di terra battuta e ghiaia – le parole del 23enne di Bironico –. La gara era, già in partenza, di altissimo livello: una piccola Coppa del mondo con i più importanti campioni a livello mondiale. Fin dal primo giro si è staccato un piccolo gruppo di atleti che ha imposto un ritmo davvero elevato, con forcing continui. Partendo undicesimo ho dovuto investire molta energia per rimontare posizioni. Sono riuscito a guadagnare il settimo posto ma l’ultimo giro è stato davvero duro e mi è mancata un po' di freschezza per giocarmi le posizioni migliori. In ogni caso è stata un’ottima entrata in materia per questa stagione: è un risultato sicuramente solido che mi ha permesso di guadagnare punti importanti. Adesso un attimo di riposo e poi di nuovo in sella per affrontare la competizione di Andora, la prossima settimana».

SPORT: Risultati e classifiche

Ingrandisci l'immagine
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CALCIO
6 ore
Il Lugano stringe i denti, vince e blinda la salvezza
I bianconeri battono il Losanna con un gol di Maric e raggiungono quota 40, considerata da Jacobacci la quota sicurezza. Ora possono pensare ai quarti di Coppa
Il tramonto della Valascia
8 ore
‘Questo stadio mancherà a tutti’
Un giornalista e un ex giocatore (pure nei panni dell'avversario) sfogliano l'ultima pagina dell'album
Hockey
21 ore
Alexandra e Tim, due bastoni e... una fattoria
Portiere delle Ladies lei, attaccante dei bianconeri lui: due carriere distinte ma con parecchi punti in comune
Hockey
1 gior
Il Lugano conosce il suo rivale: nei quarti sfida il 'Rappi'
Trascinati dal loro portiere Melvin Nyffeler, a sorpresa i sangallesi eliminano il Bienne nei pre-playoff di National League. Il Davos, invece, è sull'1-1
Calcio
1 gior
Tra Chiasso e Kriens finisce 0-0. Un'occasione sprecata
I rossoblù costretti al pareggio da una squadra lucernese scesa in Ticino per barricarsi. ‘Ma la stagione è ancora lunghissima‘, dice il rientrante Maccoppi
NUOTO
1 gior
Tre record ai Nazionali di Uster. E il Ticino fa la sua parte
Noé Ponti brilla ancora ai campionati svizzeri, polverizzando l'8'06''64 di Stefan Sigrist sugli 800 stile libero, che resisteva da dodici anni
Tennis
1 gior
A Bellinzona continua il sogno di Simona Waltert
La ventenne grigionese vince la sfida con la coriacea Jana Fett e si qualifica alle semifinali del torneo Itf W 60
Calcio
1 gior
Europei di calcio, dodici città pronte ad aprire al pubblico
In sospeso, oltre a quelle di Bilbao e Dublino, restano le sorti di Monaco e Roma. 'Hanno tempo fino al 19 aprile per informarci sui loro piani', dice l'Uefa
CICLISMO
1 gior
Doppietta Deceuninck con Honoré e Cerny
Al Giro dei Paesi Baschi la corsa si deciderà domani con sette salite in 112 km. Al comando sempre lo statunitense McNulty
CALCIO
1 gior
Lugano, c'è quel 2-0 da vendicare
I bianconeri ricevono il Losanna che a fine febbraio aveva dominato la sfida della Tuilière. Maurizio Jacobacci: ‘I presupposti sono diversi’
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile