laRegione
CICLISMO
16.06.20 - 18:20

Peter Sagan: Tour, Giro e niente Mondiali

Lo slovacco, tre volte iridato, ha reso noto il programma 2020. Per essere al via della corsa rosa rinuncerà a Fiandre e Roubaix

peter-sagan-tour-giro-e-niente-mondiali

Lo slovacco Peter Sagan ha annunciato la sua partecipazione al prossimo Tour de France (29 agosto-20 settembre) e al Giro d'Italia (3-25 ottobre). Si perderà il Giro delle Fiandre (18 ottobre) e la Parigi-Roubaix (25 ottobre), i due "monumenti" già presenti nel suo palmarès.

«Quest'anno disputerò solo due classiche, la Strade Bianche (1. agosto, ndr) e la Milano-San Remo (8 agosto, ndr) – ha detto il tre volte campione del mondo (dal 2015 al 2017) durante una videoconferenza da Sölden dove si sta allenando con la sua squadra –. Abbiamo promesso l'anno scorso a Rcs (l'organizzatore del Giro, ndr) di partecipare alla corsa rosa e vogliamo mantenere la parola, quindi farò il Tour de France e il Giro. Se i Campionati del mondo si svolgeranno in Svizzera tra questi due eventi (27 settembre, ndr), il percorso sarà troppo difficile per me, quindi non ci andrò. La stagione sarà molto breve, ma intensa e non potremo fare tutto, dobbiamo fare delle scelte», ha aggiunto il campione slovacco.

«I miei grandi obiettivi saranno il Tour de France, il Giro e la Milano -San-Remo», ha continuato Sagan, che cercherà di migliorare il suo record nella Grande Boucle conquistando l'ottava maglia verde.

Il programma del trentenne, che includerà anche il Delfinato (12-16 agosto), non gli permetterà teoricamente di partecipare alla Parigi-Roubaix o al Giro delle Fiandre, le sue due corse preferite, in programma durante il Giro d'Italia. Ma Peter Sagan ha comunque lasciato la porta aperta ad una possibile partecipazione alla Parigi-Roubaix, che si svolgerà lo stesso giorno dell'ultima tappa del Giro d'Italia. «Il regolamento Uci non consente di abbandonare la gara in corso, ma si può chiedere un permesso speciale. Vedremo cosa succederà al Giro. È ancora molto lontano», ha spiegato.

Il velocista slovacco ha spiegato come ha trascorso il lockdown a Monaco, dove vivono anche la sua ex moglie e il figlio. «Sono stato con mio figlio tutti i giorni, è staro bellissimo stare con lui. Ho anche fatto alcuni esercizi nel mio appartamento, ma non molti. Dopo la fine dell'ondata pandemica, sono uscito e per la prima settimana mi sono allenato solo a Monaco, in quanto la Francia era ancora confinata. Ma dopo l'11 maggio sono riuscito ad allargare il mio raggio d'azione».

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Qatar 2022
2 ore
Il Giappone che non t’aspetti: primo posto di gruppo
Dopo i tedeschi, i nipponici mandano al tappeto anche la Spagna, che però va comunque agli ottavi: i primi sfideranno i croati, i secondi i marocchini
Qatar 2022
2 ore
La vittoria non basta: dopo i belgi, anche i tedeschi a casa
La vittoria per 4-2 sul Costarica non permette alla Germania di evitare la seconda eliminazione di fila dopo la fase a gironi a un Mondiale
Hockey
3 ore
Colpo Bienne, da Buffalo arriva Riley Sheahan
Liberato dall’impegno con i Sabres, il trentunenne centro canadese ha firmato con i Seeländer un contratto valido sino a fine stagione
Calcio
6 ore
Juventus, l’Uefa indaga su violazioni del fair play finanziario
L’inchiesta della Federcalcio europea mira a verificare la corrispondenza al vero della situazione finanziaria che permise la transazione in agosto
Qatar 2022
6 ore
Per la Svizzera è giunta l’ora della verità
Contro la Serbia ci si gioca un posto agli ottavi. Le due squadre sono al completo. Sow: ‘Dobbiamo provocare più occasioni da rete’
Qatar 2022
7 ore
Il Marocco batte anche un Canada senza ambizioni ed è primo
Ziyech ed En-Nesyri regalano agli africani la loro seconda qualificazione alla fase a eliminazione diretta a un Mondiale, dopo quella del 1986
Qatar 2022
7 ore
Con un po’ di fortuna la Croazia manda a casa il Belgio
La sfida tra secondi e terzi dell’ultimo Mondiale termina 0-0 e spedisce i balcanici agli ottavi e i Diavoli rossi a casa
Sci
8 ore
Gli esami in Svizzera confermano: trauma cranico per Caviezel
Di rientro da Lake Louise, il trentaquattrenne si è sottoposto a nuovi esami che hanno convalidato la tesi canadese. Tuttavia sono previsti nuovi test
SPORTS AWARDS
9 ore
Noè, Lara e gli altri dei di Olimpia tra i finalisti di Zurigo
Anche i due ticinesi nominati per la serata di Gala dell’11 dicembre, dove verranno eletti i successori di Marco Odermatt e Belinda Bencic
Ciclismo
10 ore
I Giochi cancellano i Campi Elisi: nel 2024 arrivo a Nizza
Presentata un’anteprima dell’edizione di una Grande Boucle che sarà nell’ombra delle Olimpiadi. E che per la prima volta scatterà dall’Italia, da Firenze
© Regiopress, All rights reserved