laRegione
27.06.22 - 05:30

E se Cenerentola avesse avuto un’app?

Oggi su laRegione: il rilancio di Chiasso, la superficie insidiosa di Wimbledon, il primo romanzo storico di Mattia Bertoldi e il commento di Aldo Sofia

e-se-cenerentola-avesse-avuto-un-app

"Chiasso saprà far valere le sue potenzialità". Ne è convinta Francesca Cola Colombo che, da due mesi, ha assunto il ruolo di responsabile del promovimento e del marketing, una nuova figura nell’organigramma del Comune. L’abbiamo incontrata per capire che cittadina di confine ha trovato e come intende muoversi per il suo rilancio.

È una prova virtuale che permette l’acquisto perfetto di una scarpa. Come per Cenerentola. È l’applicazione ideata per Bally, noto brand di lusso svizzero che offre modelli di scarpe, accessori e abbigliamento unici nel loro genere con sede a Caslano e distribuito in tutto il mondo. L’infrastruttura tecnologica permette di scansionare la misura dei piedi e propone suggerimenti anche sul numero in un ambiente completamente virtuale. Capiamo come.

Nelle pagine di Culture e società incontriamo Mattia Bertoldi e il suo primo romanzo storico ‘Il coraggio di Lilly’. Nell’opera presenta «un personaggio di casa nostra, meno noto di altri, che ha fatto grandi cose in un momento difficile». Dal 1924 al 1988 Lilly Volkart ha gestito ad Ascona una casa d’accoglienza per giovani in fuga da situazioni problematiche.

Passiamo al tennis e più precisamente a Wimbledon. Il torneo più prestigioso al mondo, che inizia oggi a Londra, si gioca paradossalmente su una superficie insidiosa e indigesta sempre meno amata dagli atleti. Anche se non mancano le eccezioni.

Nel suo commento odierno, Aldo Sofia torna sulla sentenza anti-aborto emessa dalla Corte Suprema degli Stati Uniti. ‘L’America che sprofonda’, mentre ci si ostina a definirla ‘la più grande democrazia del mondo’.

Buona lettura e buon inizio settimana.

Leggi anche:

‘In futuro Chiasso saprà far valere le sue potenzialità’

Se Cenerentola avesse avuto a disposizione un’app

Il coraggio di Lilly, che ad Ascona accolse migliaia di bambini

Wimbledon e la disabitudine all’erba

La Corte suprema Usa e i suoi imam

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved