laRegione
13.09.22 - 09:11
Aggiornamento: 14.09.22 - 17:31

Un record: 170mila mattoncini di Lego per piazza San Marco

L’ultima sfida del brick builder Maurizio Lampis, che per questo ‘diorama’ ha utilizzato circa 400 tipologie di codici e 200 tra mini figure e animali

Ansa, a cura di Red.Web
un-record-170mila-mattoncini-di-lego-per-piazza-san-marco
Ansa
Record!

Nell’anno della Biennale e subito dopo la chiusura del Festival del cinema, Venezia torna protagonista in un’opera da record. Per la prima volta al mondo, infatti, l’intera piazza San Marco – ammirata da tutti i turisti in visita alla città inserita nel 2007 tra le meraviglie del mondo insieme alla Cappella Sistina della Città del Vaticano – è stata interamente riprodotta in mattoncini Lego. Un lavoro durato otto mesi e che arriva dopo l’exploit dell’opera sulla Fontana di Trevi nel 2021 (20mila mattoncini) la cui notizia è rimbalzata fuori dai confini nazionali raggiungendo Inghilterra, Brasile e Cile.

È questa l’ultima sfida del brick builder sardo Maurizio Lampis, che per questo "diorama" ha utilizzato 170’000 mattoncini con circa 400 tipologie di codici Lego differenti e 200 tra mini figure e animali utilizzati per animare una delle piazze più conosciute al mondo, set di tanti film e tra le mete più ambite di tutti i viaggiatori. Un’opera unica non solo per il numero di pezzi impiegati – basti pensare che nel 2019 una ricostruzione della sola Basilica e campanile di Venezia in scala 1:20 era stata realizzata con 75mila mattoncini – ma anche per la sua imponenza. La nuova opera di Lampis, "Venezia non è mai stata così vicina...", è lunga 2 metri e 7 centimetri, con 105 centimetri di profondità, mentre il campanile arriva a 140 centimetri di altezza.

"Piazza San Marco rappresenta assolutamente il diorama più difficile in serie di realizzazione che abbia mai fatto in 15 anni di progetti Lego – spiega Lampis all’Ansa –, è stato molto complicato perché ho dovuto utilizzare diverse tecniche affinché potessi riprodurre fedelmente alcuni particolari come le cupole della Basilica di San Marco o i particolari delle Procuratie o ancora il campanile di San Marco. Dopo la Fontana di Trevi dovevo dare continuità a un lavoro importante a carattere nazionale e ho deciso appunto di realizzare Venezia perché rappresenta uno dei simboli della bellezza italiana". Il sogno nel cassetto è quello di poter presentare la sua opera in quella stessa piazza San Marco per poterla esporre nella sua città madre.

TOP NEWS Curiosità
Curiosità
1 gior
Il digestivo? Te lo porta Bella, il robot-cameriere
Un po’ attrazione e un po’ supporto al personale in carne e ossa. A Losanna a fare lo slalom tra i tavoli di un ristorante c’è anche lei
Curiosità
1 gior
Trent’anni racchiusi nello spazio di 160 caratteri
Il 3 dicembre 1992 veniva trasmesso il primo Sms della storia. Un servizio sempre memo utilizzato, ma che non dovrebbe sparire
Curiosità
3 gior
Anche quest’anno, è Whamageddon: in fuga da ‘Last Christmas’
È partita ieri la tradizionale ‘sfida’ social che consiste nell’evitare di ascoltare il celebre brano dei Wham per tutto il periodo natalizio
Curiosità
5 gior
Dal forno all’Unesco: la baguette Patrimonio dell’Umanità
Il celebre sfilatino francese, insieme alle competenze artigianali e la cultura a riguardo, è stato inserito nella lista del patrimonio immateriale
Video
Curiosità
1 sett
Madre Natura contro Babbo Natale: ‘Basta consumismo!’
Il servizio postale norvegese Posten ha pubblicato uno spot natalizio che evidenzia l’impatto della stagione dei regali sul cambiamento climatico
Video
Curiosità
1 sett
Mamma scimpanzé si ricongiunge al suo cucciolo
Il piccolo era stato isolato per problemi respiratori. Il video del primo abbraccio fra madre e figlio
Curiosità
1 sett
Scoperto il messaggio in bottiglia più antico del mondo
Il rinvenimento è avvenuto sotto il pavimento d’una casa scozzese. Il foglietto è datato 6 ottobre 1887
Curiosità
2 sett
Suor Cristina lascia la vita consacrata e continua con la musica
L’ex religiosa vinse The Voice Italia nel 2014. Ha duettato con artisti del calibro di Ricky Martin e Kylie Minogue.
Curiosità
2 sett
Cos’hanno in garage i calciatori? Dipende dal ruolo
Analizzate le preferenze di 305 giocatori di 45 Nazionali: gli attaccanti amano le auto veloci, robusti Suv per portieri e difensori
Curiosità
2 sett
Hanno Fifa dei gay? Un bacio in attesa del Qatar
Nuova provocatoria opera di Andrea Villa, lo street artist ribattezzato il Banksy torinese: protagonisti Thierry Henry e Cristiano Ronaldo
© Regiopress, All rights reserved