laRegione
Videogame
10.01.22 - 12:07
Aggiornamento: 14:58

Fifa Ultimate Team sotto attacco hacker

Gli intrusi avrebbero ingannato gli addetti del servizio assistenza Electronic Arts, ottenendo le informazioni di accesso ai profili compromessi

Ats, a cura de laRegione
fifa-ultimate-team-sotto-attacco-hacker
Keystone
Avrebbero agito contattando il servizio di chat live Ea Help

È in corso un attacco hacker ai danni di Fifa 22, l’ultimo videogame calcistico sviluppato da Ea Sports, ramo della società statunitense Electronic Arts. Secondo quanto riportato da testate specializzate come Eurogamer, a cadere vittima dei criminali informatici sarebbero i giocatori di Ultimate Team, la modalità online di Fifa che permette di creare una squadra personalizzata da schierare in campo sulla base di carte collezionabili, che rappresentano gli atleti e gli allenatori. Per Mirror Football, tra gli account rubati anche quelli dei primi 100 streamer del gioco. Stando alla ricostruzione, i responsabili avrebbero ingannato gli addetti del servizio d’assistenza di Electronic Arts, arrivando a ottenere le informazioni di accesso ai profili compromessi.

Ea Sports si è limitata a confermare di essere a conoscenza della situazione e di aver avviato un’indagine con l’obiettivo di saperne di più, rimandando al sito ufficiale del supporto per ulteriori dettagli. “Siamo stati informati di recenti tentativi di violazione degli account e stiamo indagando”, ha spiegato lo sviluppatore. Gli hacker avrebbero agito contattando il servizio di chat live Ea Help, per convincere gli operatori a cambiare le email associate agli account, semplicemente fornendo il Gamertag o il PSN ID, ossia il nome utente degli account, senza altre informazioni di verifica, tra cui l’indirizzo di posta elettronica già registrato. Uno stratagemma tanto semplice quanto efficace. Una volta ottenuto l’accesso ai profili, i cybercriminali hanno svuotato molti dei conti digitali delle vittime, trasferendoli ad altri. Nel caso del campione italiano Mano, gli hacker hanno venduto i suoi giocatori più costosi, a prezzi bassissimi, spostando poi il credito virtuale verso profili controllati direttamente.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Curiosità
Curiosità
9 ore
Elvetici accumulatori seriali di apparecchi inutilizzati
Eppure oltre il 50% degli svizzeri si dice disposto a consumare in modo sostenibile e ad agire nel rispetto dell’ambiente
Curiosità
1 gior
Un abito... spruzzato su misura
Sono virali le immagini che vedono protagonista la top model Bella Hadid alla Parigi Fashion Week, ‘vestita’ con un tessuto fatto sul momento
Curiosità
4 gior
Il principino al compagno: ‘Stai attento, mio papà sarà re’
A rendere noto il divertente aneddoto, Katie Nicholl, firma del Daily Mail, nel suo ultimo libro ‘The New Royals’
Curiosità
6 gior
Gli anziani sempre più a ‘dieta’ di frutta e verdura
Il costo della vita mette a dura prova la terza e la quarta età, costrette a fare i conti con il proprio borsello e il carrello della spesa
Curiosità
1 sett
Il libro esplosivo che scuote la Gran Bretagna
Il 6 ottobre esce ‘Cortigiani, il potere nascosto dietro la Corona’ e già è atteso come l’ultimo scoop che coinvolge la famiglia reale inglese
Curiosità
1 sett
Le scarpe biodegradabili che si sciolgono in mare dopo tre mesi
Merito dei ricercatori dell’Università della California a San Diego e dei nuovi materiali plastici biodegradabili a base di schiume di poliuretano.
Curiosità
1 sett
Un turgoviese campione del mondo di volo in mongolfiera
Il sette volte campione svizzero e cinque volte campione europeo ha battuto un centinaio di concorrenti nella competizione tenutasi in Slovenia
Curiosità
1 sett
I defunti? Verranno trasformati in concime per campi
Non più solo sepoltura o cremazione, con il 2027 in California i morti potranno portare beneficio all’ambiente
Curiosità
1 sett
Dopo tre anni torna il cricket. Ed è subito ressa e... rissa
Caos in India per la prevendita in vista del primo match internazionale previsto il 25 settembre. Sette persone all’ospedale
Curiosità
1 sett
Scopre su Facebook di essere stata scambiata nella culla
La vicenda è venuta alla luce in Puglia dopo una milionaria richiesta di risarcimento da parte di due donne che nel 1989 furono protagoniste di un errore
© Regiopress, All rights reserved