laRegione
senegal-vietata-sepoltura-donna-griot-avrebbe-portato-sfortuna
Musicisti e narratori orali di storie
30.12.21 - 12:32
Aggiornamento : 14:50

Senegal, vietata sepoltura donna griot: avrebbe portato sfortuna

Apparteneva alla casta dei musicisti e narratori orali di storie, per qualcuno ‘impuri’. Attivisti chiedono la fine della discriminazione basata su casta

Ansa, a cura de laRegione

Gli attivisti in difesa dei diritti umani in Senegal hanno chiesto la fine della discriminazione basata sulla casta, dopo che gli anziani di un villaggio non hanno consentito la sepoltura di una donna perché secondo loro avrebbe portato sfortuna. La defunta, che apparteneva alla casta dei ‘griot’, cioè dei musicisti e dei narratori orali di storie, è stata finalmente seppellita in un villaggio vicino dopo giorni di litigi e tensioni seguiti alla sua morte avvenuta il giorno di Natale, come hanno riportato oggi i media locali.

Un video condiviso sui social ha mostrato una donna del posto che si lamentava degli anziani di Pout Dagne – a circa cento chilometri dalla capitale Dakar – perché non avevano consentito la sepoltura della defunta nel loro villaggio. La donna ha chiesto l’intervento del presidente, Macky Sall, lamentando che gli anziani “credono che la sepoltura nel villaggio avrebbe portato sfortuna”. “Perché noi non dovremmo avere il diritto di seppellire un nostro morto nel nostro stesso Paese, come se non fossimo senegalesi?”, è stata la sua domanda senza risposta. Quest’appello, infatti, unito a quello degli attivisti, non ha portato finora a dichiarazioni ufficiali, né da parte delle autorità di Dakar, né dai capi anziani del villaggio di Pout Dagne.

In Africa occidentale, i ‘griot’ sono considerati come guardiani della tradizione e della conoscenza orale, ma in alcune parti del Senegal persiste un’antica credenza per cui essi sarebbero “impuri”.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
casta griot senegal sepoltura
TOP NEWS Curiosità
Animali
1 gior
Il Bärenland dà il benvenuto agli orsi Sam e Jamila
Dopo un viaggio di due giorni dalla Macedonia, i due fratelli di 18 anni sono arrivati ad Arosa (Gr)
Curiosità
2 gior
Figlia di Putin sta con Zelensky, ma non il presidente ucraino
È Igor, è un ballerino ed è stato direttore del Balletto di Monaco
Curiosità
3 gior
La Chaux-de-Fonds capitale del clitoride
Questa domenica la città orologiera si riempirà di eventi in occasione della Giornata internazionale dedicata all’organo femminile
Curiosità
6 gior
Australia: azzannato da un coccodrillo, si libera lottando
L’uomo ha subito ferite al braccio, alle mani e a una gamba e ora si trova in ospedale ‘in condizioni stabili’
Curiosità
1 sett
Ecco le carte da gioco con i generali russi ricercati
L’iniziativa che prende spunto dal mazzo ideato vent’anni fa dagli Stati Uniti in occasione della guerra in Iraq
Curiosità
1 sett
Palla da baseball firmata da Zelensky battuta a 50mila dollari
Il presidente ucraino l’aveva autografata in occasione di una visita a New York nel 2019. Parte del ricavato sarà devoluta ai soccorsi
Curiosità
1 sett
Moleskine come opere d’arte, 75 agendine in mostra a New York
L‘iconico taccuino italiano rivisto attraverso la creatività degli artisti nella ‘Moleskine Detour New York’
Curiosità
2 sett
Presto diremo addio alle password online
Apple, Google e Microsoft uniscono le forze per nuove modalità di autenticazione
Curiosità
3 sett
Disagi tutto l’anno: nuova caserma per le Guardie Svizzere
D‘inverno fredda e umida, d’estate la chiamano ‘California’. Presto una struttura con più comfort e adeguata a ospitare i 135 ‘angeli custodi’ del Papa
Curiosità
3 sett
Dopo quasi quarant’anni le altalene torneranno a Mantova
A seguito di una serie di incidenti, nel 1985 erano state bandite da tutti i parchi giochi del comune. Ora quell’ordinanza è stata revocata
© Regiopress, All rights reserved