laRegione
Ti-Press
Curiosità
21.05.20 - 14:490

Salvi (per ora) i caprioli del cimitero dell'Hörnli

Il loro numero è aumentato negli ultimi anni. Ma non ci sarà nessun abbattimento: sospesa l'autorizzazione rilasciata alla polizia.

Basilea - Diversi caprioli vivono a Basilea nel cimitero dell'Hörnli e negli ultimi anni il loro numero è quasi raddoppiato, creando non pochi grattacapi al servizio di giardinaggio della città. Era quindi stato ipotizzato l'abbattimento di alcuni esemplari, ma la Fondazione Franz Weber è riuscita, per ora, a evitare che ciò avvenga. Una "vittoria di tappa", tuttavia gli animali non sono definitivamente salvi.

Da decenni i cervidi vivono nel più grande cimitero della Svizzera: a fronte di un deciso aumento del loro numero - passato da 15 a 25 negli ultimi anni - il servizio di giardinaggio di Basilea, che è responsabile dell'Hörnli, aveva richiesto l'autorizzazione al dipartimento cantonale della giustizia e della sicurezza per poterne abbatterne alcuni.

L'idea di abbattere i caprioli ha suscitato una viva emozione. Gli attivisti per la protezione degli animali hanno espresso il loro sdegno: una petizione nella quale sono intervenute anche la Fondazione Franz Weber ed Helvetia Nostra è quindi stata lanciata per salvare gli animali.

'Salvi almeno fino al 20 giugno'

Oggi la Fondazione Franz Weber ha annunciato un primo successo: il dipartimento basilese ha infatti accolto la richiesta di sospendere l'autorizzazione di abbattimento di alcuni caprioli rilasciata alla polizia il 12 maggio.

Secondo la fondazione l'autorizzazione di sparare agli animali è bloccata "fino a quando i fatti e le questioni giuridiche non saranno state chiarite". Concretamente "i caprioli saranno salvi fino almeno al 20 giugno", indica la fondazione.

Entro questa data, le due organizzazioni animaliste propongono che un piano di gestione efficace della fauna selvatica venga urgentemente sviluppato congiuntamente dalle autorità di Basilea, dal cimitero di Hörnli e dalle altre parti interessate.

Nel 2015 il governo di Basilea aveva stimato a 19mila franchi i danni causati dai caprioli alle piante e a 40mila franchi le misure adottate per spaventarli. Da allora, le stime dei costi complessivi legati agli animali sono salite a 100mila franchi.

TOP NEWS Curiosità
Curiosità
1 gior
Chi sono i miei vicini di casa?
Un sondaggio indica che gli svizzeri vogliono sapere chi sono. Una persona su cinque utilizza i social per saperne di più
Curiosità
3 gior
Sesso sicuro da collezione al vecchio Wankdorf
Il mitico stadio venne abbattuto 19 anni fa. I tifosi si portarono via tutto: anche il distributore di preservativi...
Curiosità
3 gior
Il Dalai Lama compie 85 anni. E pubblica il suo primo disco
L'alum contiene undici tracce, in cui si alternano mantra e insegnamenti buddisti su sfondo di musica da meditazione. Il ricavato andrà a una sua fondazione.
Curiosità
3 gior
La pipì contro un muro gli costa cara
La Suva fece bene a ridurgli le prestazioni: il Tribunale federale respinge il ricorso di un uomo che a causa del suo gesto era stato colpito alla testa
Curiosità
3 gior
Mai visto in Russia un semestre così caldo
Temperature da record ei primi sei mesi dell'anno. Il capo del servizio meteorologico non esclude "pericolosi eventi" in luglio.
Curiosità
4 gior
Il sesso non figurerà più sulla carta d'identità degli olandesi
Il governo vuole abolire l'indicazione dal 2024-2025. Soddisfatte le associazioni che difendono i diritti degli omosessuali e di altre minoranze.
Curiosità
4 gior
La cinquantunesima libellula della Grande Cariçaie
Un'altra specie è arrivata nella riserva naturale sul lago di Neuchâtel: la Leucorrhinia pectoralis, è la più grande in Europa e rischia l'estinzione
Curiosità
1 sett
Posta aerea dal Brasile: 30 fogli impregnati di cocaina
La scoperta è stata fatta dai doganieri svizzeri all'aeroporto di Basilea-Mulhouse. La droga era stata sciolta in un liquido.
Curiosità
1 sett
È mistero sulla morte di oltre 350 elefanti in Botswana
Buona parte degli animali è stata trovata senza vita vicino a pozze d'acqua. Per gli scienziati è un disastro ambientale
Curiosità
1 sett
In Liguria le ceneri di 'Fido' nella tomba del padrone
Da oggi è possibile tumulare, dopo cremazione e in un'urna separata, le ceneri degli animali da compagnia nella tomba del padrone o della famiglia
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile