laRegione
Italia
20.09.22 - 16:17
Aggiornamento: 16:35

Troppe bestemmie, il parroco chiude il campetto dell’oratorio

È avvenuto a Frascati, a pochi chilometri da Roma: casi di maleducazione e vandalismo hanno costretto don Franz a prevedere entrate su richiesta

Ats, a cura di Red.Web
troppe-bestemmie-il-parroco-chiude-il-campetto-dell-oratorio
Ti-Press
Serve una preghiera

Bestemmie, parolacce, cartacce gettate in terra, arredi danneggiati e parolacce. Il tutto nel campetto dell’oratorio della Parrocchia del quartiere di Cocciano, periferia di Frascati, a pochi chilometri da Roma. Troppo per il parroco, don Franz Vicentini, che ha deciso di educare i "bulli" a modo suo: campetto off limits, anzi ad accesso limitato, con tracciabilità degli ingressi sia nel campo di calcio che in quello di basket. Così l’area ricreativa sarà aperta, su richiesta, dalle 16 alle 19 per tutto l’autunno e l’inverno così da evitare ingressi indiscriminati.

"Avevamo risistemato tutto per le attività estive e subito dopo siamo tornati a vedere reti strappate o rifiuti di ogni tipo. Inoltre, nel corso di molte partite tra i ragazzi, il livello di maleducazione verbale è altissimo, con parolacce e bestemmie – ha spiegato il parroco italiano –. In passato è accaduto che qualcuno si sia lamentato per il fatto che, in orario di chiusura, qualche ragazzo abbia addirittura scavalcato il cancello. Sarebbe bello che qualche adulto della nostra vasta comunità parrocchiale si mettesse a disposizione della diocesi per verificare il rispetto delle più elementari regole civili durante la concessione di questi spazi".

Così i ragazzi che vogliono giocare a calcio o a basket dovranno passare dagli uffici parrocchiali e "dovranno comportarsi con educazione". Il parroco italiano promette anche "una riunione con le famiglie per cercare un punto d’incontro". Nel quartiere le porte sprangate del campetto hanno generato polemiche: chi difende il parroco e chi lo attacca. C’è chi dice di avere sentito "irripetibili bestemmie" levarsi dal campetto (qualcuno azzarda "si sentono persino dai balconi"), chi sostiene che il parroco abbia esagerato perché "chiudere le porte non risolve il problema". Per ora ad ogni modo le partitelle nell’oratorio della parrocchia di San Giuseppe restano "a porte chiuse".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Confine
1 ora
Vende cocaina nel parcheggio del supermercato, arrestato
In manette un 25enne albanese fermato a Tavernola mentre cedeva la dose a un ticinese. Sequestrati anche 17mila euro.
Uganda
1 ora
C’è il Mondiale, niente telefonino per le guardie carcerarie
L’eccitazione per l’evento potrebbe distrarre i funzionari e favorire le evasioni. Personale invitato a tenere alta la guardia
Ucraina
5 ore
Emergenza blackout nella regione di Kiev
Solo dopo l’aumento delle capacità del sistema elettrico sarà possibile procedere con le interruzioni di corrente di stabilizzazione
Italia
6 ore
Risveglio con la terra che trema nelle Eolie
Avvertita in tutta la provincia di Messina e nel capoluogo la scossa di magnitudo 4,6 registrata alle 8.12 a sud dell’isola di Vulcano
Giappone
6 ore
Massima allerta per un possibile tsunami in Giappone
A provocarlo è stata l’eruzione del vulcano Monte Semeru, sull’isola indonesiana di Giava
Estero
7 ore
Inondazioni e terremoti presentano il conto
Danni a seguito di catastrofi naturali per 260 miliardi di dollari l’anno scorso: cifre in calo rispetto al 2021, ma superiori alla media decennale
Messico
20 ore
‘I morti continuano ad arrivare e le persone a scomparire’
In Messico traboccano gli obitori. È la conseguenza dell’ondata di violenza legata al traffico di droga. E dei tempi lunghi per l’identificazione
Italia
21 ore
Dopo caro-benzina e caro-elettricità, ecco il caro-panettone
Natale (e Capodanno) più caro per gli italiani (e non solo loro). Che complessivamente dovrebbero spendere 340 milioni di euro in più rispetto al 2021
India
22 ore
Coccodrilli con le valigie in mano pronti a traslocare
Complice la sovrappopolazione, che sta causando continui conflitti tra i rettili, migliaia di loro saranno trasferito da Chennai al Gujarat
Estero
23 ore
Schianto di primo mattino a Forcola. Muore un diciottenne
A bordo della vettura c’erano altri due giovani, entrambi rimasti gravemente feriti. I tre stavano andando a scuola a Sondrio.
© Regiopress, All rights reserved