laRegione
sindaci-europei-ingannati-credevano-di-parlare-con-klitschko
archivio Keystone
26.06.22 - 14:47
Ats, a cura de laRegione

Sindaci europei ingannati, credevano di parlare con Klitschko

Le false conversazioni avvenute in videoconferenza sono frutto della tecnologia ‘Deepfake’

Diversi sindaci europei, inclusi quelli di Berlino e di Madrid, sono stati ingannati ed è stato fatto loro credere di aver avuto una conversazione in videoconferenza con il primo cittadino di Kiev, Vitaly Klitschko, che si è poi rivelata un falso.

Lo rivela l’agenzia ucraina Ukrinform, ripresa da vari media, che riportano una protesta dello stesso Klitschko, che accusa i russi che hanno invaso il suo Paese di praticare la guerra su tutti i fronti, "compreso quello della diffusione di disinformazione per mettere politici ucraini in cattiva luce, mettendoli contro i loro partner occidentali con lo scopo di interrompere gli aiuti dell’Occidente all’Ucraina".

Le false conversazioni incriminate sono frutto della tecnologia ‘Deepfake’, che attraverso l’intelligenza artificiale consente di sostituire volti, espressioni e voci di persone con immagini sintetiche, maschere generate e modulate dal computer. L’esca, hanno denunciato i sindaci europei ingannati, fra cui l’alcalde madrileno, José Luis Martinez-Almeida e la Buergmeisterin berlinese Franziska Giffey, era un invito a una videoconferenza con Klitschko attraverso un falso indirizzo email.

"Siccome i nostri amici reagiscono prontamente e ci appoggiano, i sindaci di Berlino e Madrid hanno acconsentito a parlare con noi. E con l’aiuto della tecnologia Deepfake, il colpevole ha parlato con loro fingendosi me", ha detto il sindaco di Kiev nel suo comunicato su Telegram ripreso da Ukrinform.

Ma l’inganno non è durato a lungo, almeno nel caso di Berlino: "Non c’erano segni che la videoconferenza non fosse tenuta con una persona reale", ha dichiarato – citata dal Guardian – Giffey, che ha tenuto la sua videoconferenza sulla piattaforma Webex con una persona che "aveva il viso e la voce" di Klitschko. Dopo una quindicina di minuti, però, sono affiorati i primi sospetti, quando il finto Klitschko ha iniziato a puntare il dito contro i rifugiati di guerra ucraini che barerebbero con la buona fede dei tedeschi approfittando indebitamente dei loro servizi sociali, mentre dovrebbero essere rispediti in Ucraina a combattere.

Approfittando di una breve interruzione della comunicazione, la sindaca ha contattato l’ambasciatore ucraino a Berlino, che ha sentito le autorità di Kiev, confermando che non si trattativa del vero sindaco della capitale ucraina, secondo la ricostruzione dello Spiegel.

I servizi contro il cyberterrorismo ucraini avvertono di possibili nuovi casi di phishing online, spesso veicolati da siti ucraini veri ma hackerati a loro insaputa e compromessi.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
deepfake hacker russiaucraina vitaly klitschko
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
9 ore
Sì della Camera Usa al maxi-piano su clima e inflazione
Il corposo pacchetto prevede investimenti per oltre 430 miliardi di dollari. Vittoria significativa per Joe Biden.
l'autore de "i versi satanici’
9 ore
Rushdie sotto i ferri, preso l’assalitore
L’autore dei ‘Versi Satanici’ ferito da un 24enne del New Jersey. Da oltre 30 anni è sotto minaccia di morte da parte degli integralisti iraniani.
Estero
10 ore
Altre bombe sulla centrale nucleare di Zaporizhzhia
Kiev e Mosca tornano ad accusarsi a vicenda, volano anche insulti. Zelensky sente il Papa, ‘ho parlato degli orrori russi’.
Estero
10 ore
Donald Trump indagato dall’Fbi per spionaggio
La conferma dopo la desecretazione del mandato di perquisizione della residenza dell’ex presidente in Florida
stati uniti
12 ore
L’Fbi cercava carte su armi nucleari nel resort di Trump
Attesa per la desecretazione del mandato. L’ex presidente tira in ballo Obama: ‘Chissà quante ne ha prese lui...’
Estero
12 ore
Undici morti in una sparatoria in Montenegro
All’origine vi sarebbe una disputa familiare. L’assassino ucciso dopo aver sparato la polizia, riferisce un’emittente locale.
Estero
15 ore
Salman Rushdie accoltellato sul palco a New York
L’autore de ‘I versetti satanici’, che gli è valso la fatwa da parte di Khomeini, è stato colpito da un uomo con un’arma da taglio
Estero
15 ore
Il tricheco gioca con le barche e le affonda, Oslo lo minaccia
L’animale ha preso l’abitudine di salire sulle imbarcazioni a prendere il sole mandandole a picco e attira troppo l’attenzione del pubblico
Confine
16 ore
La febbre da Superenalotto si è diffusa anche in Ticino
In palio sabato sera ci saranno oltre 250 milioni di euro. Una cifra da record che attira in Italia giocatori ticinesi e non solo.
Confine
18 ore
Como, in carcere l’aggressore del 76enne valtellinese
Per il momento rimane rinchiuso e accusato di tentato omicidio e lesioni. Nel frattempo si cerca ancora l’arma utilizzata.
© Regiopress, All rights reserved