laRegione
covid-il-cile-non-rinnova-lo-stato-emergenza
Il presidente cileno Sebastian Pinera
27.09.21 - 20:10
di Ats/Ansa

Covid, il Cile non rinnova lo stato emergenza

Dal 1° il governo non potrà più introdurre restrizioni come lockdown e il coprifuoco nazionale notturno ora in vigore da mezzanotte alle 5 del mattino

Il governo del Cile ha annunciato che non estenderà lo stato di emergenza per la pandemia di coronavirus in vigore nel Paese da marzo 2020, che quindi si esaurirà il prossimo 30 settembre. Con questa decisione, dal 1° ottobre il governo non potrà stabilire restrizioni al movimento come i lockdown territoriali e il coprifuoco nazionale notturno attualmente in vigore da mezzanotte alle 5 del mattino, che terminerà alla fine del mese. «Per aumentare i livelli di libertà e mobilità dei cittadini, per rafforzare la ripresa dell’occupazione e dell’economia e per garantire il buon funzionamento della nostra società, abbiamo deciso di non rinnovare lo Stato di eccezione, che terminerà il prossimo giovedì 30 settembre», ha annunciato il presidente Sebastian Pinera, citato dal portale del quotidiano La Tercera. «La pandemia di coronavirus non è finita e, di conseguenza, dobbiamo continuare a prenderci cura della nostra salute e delle nostre vite», ha sottolineato.

A seguito dell’annuncio, il ministero della Salute ha illustrato alcune novità per il piano di riaperture territoriali per fasi “Passo dopo passo” attivo nel Paese. La sottosegretaria Paula Daza ha spiegato che dal piano saranno eliminate le restrizioni al movimento come le quarantene territoriali, mentre resterà il sistema di riaperture per gradi in merito alla libertà di assembramento, capacità di accoglienza di clienti e cittadini nelle strutture e altre attività, a seconda della situazione sanitaria di ogni area. Con queste nuove modifiche, il piano avrà le seguenti cinque fasi: Restrizione (che sostituisce la fase di Quarantena), Transizione, Preparazione, Apertura iniziale e Apertura avanzata. Per quanto riguarda il pass sanitario che si ottiene a vaccinazione completa, diventerà un obbligo per i viaggi interregionali effettuati nel trasporto pubblico, oltre ai viaggi in treno, autobus o aereo. In generale, resterà obbligatorio l’uso della mascherina e il distanziamento.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
cile coprifuoco nazionale notturno governo lockdown non rinnovato stato emergenza
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Regno Unito
2 ore
Johnson travolto dagli scandali, il governo perde pezzi
Lasciano altri due ministri di peso. A far traboccare la goccia le accuse al premier di aver mentito sulle molestie attribuite all’alleato Pincher
Estero
2 ore
Sparatoria in Illinois, il bilancio delle vittime sale a 7 morti
Una persona è morta in ospedale in seguito alle ferite riportate, secondo quanto riferito dalla NBC Chicago.
Estero
2 ore
Giallo sull’invito in Russia “rifiutato da Xi”
La motivazione ufficiale del No del presidente cinese è la pandemia, ma sullo sfondo restano i dubbi sulla solidità della partnership Mosca-Pechino
Estero
3 ore
Assalto russo al Donetsk, pioggia di bombe su Sloviansk
Colpito il mercato di uno degli ultimi centri del Donetsk ancora in mano ucraina
Estero
4 ore
British Airways: cancella altre centinaia di voli
La causa, come per altre compagnie aeree, è la carenza di personale
Estero
4 ore
Hacker annuncia un maxifurto di dati a un miliardo di cinesi
Se confermata, sarebbe una delle più grandi violazioni di dati della storia
Estero
6 ore
‘In montagna d’estate con più prudenza’. E c’è chi chiede regole
Dopo la tragedia sulla Marmolada, si parla dei rischi attuali creati dal cambiamento climatico e della necessità di limiti e restrizioni alla fruizione
Estero
6 ore
Sas fallisce, userà la bancarotta assistita per ristrutturarsi
Ieri 1’000 piloti sono entrati in sciopero. Oggi la compagnia scandinava ha dovuto annullare il 78% delle partenze, pari a 236 voli
Estero
7 ore
Marmolada, i cinque attualmente dispersi sono tutti italiani
Rintracciate altre otto persone. Prosegue intanto il riconoscimento delle sette vittime del crollo del seracco
Australia
7 ore
Negano insulina, muore una bambina: dodici arresti in una setta
Fra gli arrestati anche i genitori della bimba. Tutti i membri del gruppo erano a conoscenza delle sue condizioni ma si limitavano a pregare
© Regiopress, All rights reserved