laRegione
19.08.21 - 08:09
Aggiornamento: 12:21

Canada, chiusa l'udienza di ‘Lady Huawei’

Dopo quasi mille giornate di dispute legali e diplomatiche la direttrice finanziaria del colosso cinese potrebbe essere trasferita negli Usa dove rischia il carcere

canada-chiusa-l-udienza-di-lady-huawei

Si è concluso, dopo quasi 1.000 giorni di dispute legali e risse diplomatiche, il nuovo ciclo di audizioni in un tribunale canadese per l'esame della possibile estradizione verso gli Stati Uniti di Meng Wanzhou, conosciuta anche come Lady Huawei.

La donna, direttrice finanziaria di Huawei nonchè figlia del suo fondatore e presidente Ren Zhengfei, era stata arrestata nel dicembre 2018 su mandato degli Stati Uniti, che vorrebbero processarla per frode bancaria e cospirazione per presunti rapporti commerciali della sua azienda, attraverso una controllata, con l'Iran.

Heather Holmes, giudice capo della Corte Suprema della Columbia Britannica, ha dichiarato che il 21 ottobre fisserà una data per emettere la sua sentenza.

Se trasferita negli Stati Uniti per il processo e riconosciuta colpevole, potrebbe subire una condanna di oltre 30 anni di carcere. Oggi Meng Wanzhou vive in libertà vigilata in Canada, ed è tenuta costantemente sotto controllo tramite un braccialetto elettronico.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
5 min
Meno italiani alle urne, più astensionismo al Sud
Chiusi i seggi alle 23. Inizia lo spoglio del Senato, toccherà poi alla Camera. Per i sondaggi il centrodestra è nettamente in testa.
Stati Uniti
5 ore
‘Se Mosca userà l’atomica risponderemo in modo deciso’
A dirlo oggi il consigliere del presidente americano
Serbia
6 ore
‘Non accetteremo l’esito dei referendum in Donbass’
Dopo la Turchia, anche il Paese balcanico prende le distanze dalle strategie di Mosca
Confine
8 ore
Como, la vista del lago scompare da piazza Cavour
Continuano i lavori per le paratie anti-esondazione. Le baracche da cantiere resteranno a ridosso della biglietteria fino alla prossima primavera.
Conflitto Russia/Ucraina
9 ore
Chiamati alla leva quasi tutti i tartari di Crimea
In soli tre giorni sono state 1’500 le convocazioni alla mobilitazione distribuite alla comunità tartara
Corea del Nord
13 ore
Lanciato missile balistico nel Mar del Giappone
La guardia costiera nipponica non ha segnalato incidenti che abbiano riguardato navi o imbarcazioni
italia
13 ore
Mafia: 34 anni fa l’uccisione di Mauro Rostagno
Il giornalista si era a lungo impegnato a denunciare le infiltrazioni mafiose nel tessuto politico del Trapanese
Italia
14 ore
Urne aperte, italiani pronti al voto
Quasi 51 milioni di cittadini devono scegliere i 600 membri di Camera e Senato. Si voterà in una sola giornata: i seggi chiuderanno questa sera alle 23
Estero
16 ore
Malgrado i correttivi, Nutriscore è fuorviante
Sono le conclusioni a cui giunge l’ong a tutela dei consumatori Safe, secondo cui questa classificazione degli alimenti ‘produce nuove distorsioni’
Venezuela
16 ore
Da patrona del Venezuela orientale a protettrice dei coralli
Il rispetto per la Vergine della Valle prevale su tutto: niente più reti a strascico nella zona, che diventa sede di un museo sommerso
© Regiopress, All rights reserved