laRegione
pegasus-anche-macron-nella-lista-dei-probabili-spiati
(Keystone)
20.07.21 - 19:08
Aggiornamento : 21:59

Pegasus, anche Macron nella lista dei probabili spiati

Con lui in lista altri capi di Stato e di governo. L'Eliseo: ‘Sarebbe un fatto gravissimo’

Ats, a cura de laRegione

Lo scandalo Pegasus si allarga drammaticamente. E se fino ad adesso il caso di presunto spionaggio riguardava i giornalisti, ora nella lista dei numeri di telefono da hackerare attraverso lo spyware della israeliana Nso compaiono quelli di ben 14 capi o ex capi di Stato e di governo, tra cui il presidente francese Emmanuel Macron e l'ex premier belga Charles Michel, attuale presidente del Consiglio europeo.

Tra i nomi delle personalità potenzialmente prese di mira anche quello del direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus. A rivelarlo sono i diciassette media coordinati dal consorzio di giornalismo no profit Forbidden Stories, tra cui Le Monde, il Guardian e il Washington Post. Dalle ultime rivelazioni emerge come tra i possibili obiettivi dei pirati informatici ci sono almeno tre presidenti e tre capi di governo attualmente in carica, sette ex premier e il sovrano del Marocco.

Molti presidenti africani

Nel dettaglio, oltre a Macron e a Michel, la lista comprende il presidente dell'Iraq Barham Salih, il presidente del Sud Africa Cyril Ramaphosa, il primo ministro del Pakistan Imran Khan, quello dell'Egitto Mostafa Madbouly e quello del Marocco Saad-Eddine El Othmani. Presenti poi alcuni ex primi ministri, tra cui quello del Libano Saad Hariri e quello dell'Uganda Ruhakana Rugunda. A completare l'elenco anche il re del Marocco Mohammed VI, l'ex presidente del Messico Felipe Calderon e il diplomatico statunitense Robert Malley, ex capo negoziatore al tavolo dell'accordo sul nucleare dell'Iran del luglio del 2005. Secondo quanto ricostruito, tra i governi che avrebbero utilizzato il programma — venduto dalla Nso sotto il controllo del governo israeliano — ci sarebbero anche quelli di Ungheria, Marocco, Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti. Durissima la reazione dall'Eliseo, dopo che Parigi aveva già annunciato ore prima le nuove rivelazioni l'apertura di una inchiesta sulla vicenda, parlando del caso Pegasus come di "oltraggio alla privacy" condotta da una "associazione criminale". "Se i fatti emersi dovessero essere confermati, sarebbe ovviamente gravissimo", scrive il palazzo del presidente francese, confermando di fatto le indiscrezioni sul possibile spionaggio ai danni di Macron. "Sarà fatta piena luce su queste rivelazioni di stampa", prosegue la nota dell'Eliseo.

Intanto anche Bruxelles ha avviato le sue verifiche sull'uso del software della Nso per azioni di spionaggio, definendo "inaccettabile" quanto emerso. "Il commissario per il Mercato interno Thierry Breton chiederà ai servizi della Commissione Ue di lavorare sulla vicenda", ha detto il responsabile alla Giustizia Ue, Didier Reynders, spiegando come la vicenda sia stata affrontata dal collegio dei commissari europei. "Stiamo iniziando a raccogliere informazioni per capire quale sia il possibile utilizzo dell'applicazione", ha aggiunto Reynders, sottolineando che si farà ricorso a più fonti, "da quelle giudiziarie alle autorità sulla protezione dei dati".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
emmanuel macron pegasus
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
1 ora
‘Solo un sì è un sì’: violenze sessuali, la Spagna indica la via
Primo via libera del Parlamento alla legge che pone al centro il consenso esplicito. La ministra Irene Montero: frutto di 30 anni di lotta civica.
Stati Uniti
2 ore
‘Una decisione sbagliata’ non irrompere nella classe
Tre giorni dopo il massacro di Uvalde, il capo del Dipartimento di pubblica sicurezza prende la parola. Oltre cento i colpi sparati dal killer
Olanda
5 ore
Cadono due gondole nel parco a tema, quattro feriti
Una giostra perde pezzi: momenti di paura questo pomeriggio al Sprookjesbos di Valkenburg, nei Paesi Bassi
Estero
8 ore
Stavolta è un guasto informatico a tenere a terra easyJet
Dopo i voli cancellati causa Covid in aprile, la compagnia low-cost fermata da problemi con i computer. Duecento decolli annullati nel Regno Unito
Estero
13 ore
Canada, la polizia uccide un uomo armato vicino a una scuola
Un portavoce dell’Unità investigativa speciale della polizia di Toronto ha spiegato che due agenti di polizia hanno sparato all’uomo e lo hanno ucciso
Confine
1 gior
Disastro al Mottarone: ‘Fune vecchia ed errori umani’
Depositata la relazione intermedia della Commissione di indagine del Ministero dei trasporti. Poco spazio alla tesi della tragica fatalità
Estero
1 gior
Kiev: ‘Segnali di un’escalation a est’
Nel frattempo Mosca disposta a lasciar uscire dal porto di Mariupol le navi che portano grano solo se si eliminano le sanzioni. Segui il live de laRegione
Estero
1 gior
‘I poliziotti non hanno attuato protocollo post Columbine’
Dopo la strage avvenuta nel 1999 il protocollo prevede che gli agenti armati presenti sulla scena trovino l’aggressore e lo uccidano
Confine
1 gior
Milano-Zurigo in tre ore? ‘Il terzo binario va fatto’
In un’interrogazione la parlamentare comasca Chiara Braga sottolinea l’importanza di implementare la struttura ferroviaria tra Camnago e Cantù
Estero
1 gior
Il Wwf critica il ‘culto della bellezza’ per frutta e verdura
Il 40% degli alimenti prodotti globalmente non viene consumato. È come se tutto il cibo prodotto da gennaio a oggi fosse stato buttato
© Regiopress, All rights reserved