laRegione
18.07.21 - 10:29
Aggiornamento: 12:27

Boris Johnson fa marcia indietro: andrà in isolamento

Il primo ministro è entrato in contatto con il ministro della salute, positivo al Covid. La polemica lo ha spinto a cambiare rotta

di Ats - Ansa
boris-johnson-fa-marcia-indietro-andra-in-isolamento
Il primo ministro (Keystone)

Il primo ministro britannico Boris Johnson fa marcia indietro e comunica che andrà in quarantena, dopo essere entrato in contatto con il ministro della Salute Sajid Javid (risultato positivo al Covid), isolandosi nella residenza del premier a Chequers. E non parteciperà quindi al 'programma pilota' del servizio sanitario che invece dell'isolamento prevede un test quotidiano, come aveva annunciato in un primo momento.

In un primo momento Johnson aveva annunciato di non essere intenzionaro ad isolarsi, optando per il programma pilota offerto dal sistema sanitario nazionale che gli avrebbe consentito di continuare a lavorare a Downing Street, sottoponendosi però a test quotidiani. Una scelta che ha scatenato un'immediata polemica nel Regno Unito in prima fila l'opposizione laburista, che accusa il premier di avvalersi di un "trattamento speciale ed esclusivo" mentre molti lavoratori sono costretti a casa.

La prima a tuonare è stata la numero due del Labour, Angela Rayner, che ha affidato a Twitter la sua critica: "Mi scuso per il linguaggio poco parlamentare, ma questa è proprio una presa per i fondelli. Non seguono le regole che loro stessi hanno creato e che si aspettano i miei elettori seguano. Questo governo tratta i cittadini dall'alto in basso, pensa di essere al di sopra della legge e che le regole non li riguardano".

Le ha fatto eco il parlamentare Darren Jones: "Ho dovuto cancellare la mia intera settimana di lavoro perché mi è stato detto di isolarmi fino a venerdì. Il programma di test quotidiani non mi è stato offerto, così come non è stato offerto a milioni di altri lavoratori bloccati a casa, immagino". Stessa reazione quella del ministro ombra della Salute, Jonathan Ashworth, che in un'intervista a Sky News ha accusato il governo di adottare due pesi e due misure. Al coro di proteste si è unito anche il leader dei LibDem, Sir Ed Davey, che ha condannato senza mezzi termini la scelta di Boris Johnson: "È una regola per loro e un'altra per tutti gli altri".


 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
italia
6 ore
Elezioni: ancora 109 posti in Parlamento da assegnare
Le donne sono la metà degli uomini. Per completare i nomi di deputati e senatori resta da capire cosa sceglieranno i leader che erano in più listini.
Estero
6 ore
‘Plebiscito per l’annessione’. Putin vuole smembrare l’Ucraina
Medvedev torna ad agitare lo spettro dell’atomica. Per i filorussi il 95% avrebbe votato a favore
mar baltico
6 ore
Perdite di gas da Nord Stream. Scambi di accuse: ‘Sabotaggio’
Danni “senza precedenti” nel tratto tra Danimarca e Svezia a 80 metri di profondità. E intanto il prezzo sale
Russia
9 ore
In sette giorni 66’000 russi sono entrati nell’Unione europea
La maggior parte, fuggita dopo la mobilitazione annunciata da Putin, è passata attraverso i valichi di frontiera finlandesi ed estoni
Stati Uniti d'America
10 ore
Elon Musk diventa il più ricco d’America
Scalzato l’ex ceo di Amazon Jeff Bezos. Al terzo posto il fondatore di Microsoft Bill Gates. Fuori dalla top ten Mark Zuckerberg.
inghilterra
11 ore
Ben 27 miliardi di monete dovranno essere sostituite con Cr3
Reso noto il nuovo sigillo dedicato a Carlo III, monogramma che sarà utilizzato su edifici pubblici, documenti, francobolli e invii postali
LA GUERRA IN UCRAINA
13 ore
Un agosto a Kaliningrad
Il mio amore per la Russia non può giustificare l’Operazione militare speciale in Ucraina.
Stati Uniti
19 ore
La Florida si prepara all’uragano Ian
Sono 300mila le persone che sono state evacuate dalle aree più esposte
Giappone
20 ore
Al via i funerali di Stato per Abe (con protesta)
Migliaia le persone che partecipano alla cerimonia funebre, anche se non manca chi si dice contrario ai funerali di Stato per l’ex presidente
Estero
1 gior
Meloni sulla testa di Letta e Salvini
Un riassunto di quel che è successo alle elezioni in Italia, ‘per chi l’ha visto e per chi non c’era’
© Regiopress, All rights reserved