laRegione
sfuma-il-sogno-di-un-sindaco-donna-per-new-york
Eric Adams, candidato sindaco di New York per i democratici (Keystone)
07.07.21 - 22:09
Ansa, a cura de laRegione

Sfuma il sogno di un sindaco donna per New York

L'afroamericano Adams vince sul filo di lana le primarie dei democratici. Katrhryn Garcia e Maya Wiley non correranno per la carica

Il sogno della prima donna sindaco in 400 anni di storia è sfumato. La New York democratica nelle urne delle primarie ha scelto di puntare su un ex poliziotto, Eric Adams, che sul filo di lana ha prevalso sulla rivale Kathryn Garcia: mai nessuna come lei era arrivata a un soffio dall'impresa, dal rompere quel soffitto di cristallo rimasto però ancora una volta intatto. Delusione invece per Maya Wiley, la candidata della sinistra sostenuta dalla pasionaria Alexandria Ocasio-Cortez, giunta solo terza.

Adams, 60 anni, attualmente presidente della circoscrizione di Brooklyn, la più grande della metropoli, si appresta così a diventare il secondo primo cittadino newyorchese di origini afroamericane: prima di lui David Dinkins, all'inizio degli anni '90. Scarsissime le chance di vittoria del candidato repubblicano che sfiderà nelle urne il prossimo 2 novembre. Si tratta di Curtis Sliwa, 67 anni, di origini polacche e italiane, fondatore dei Guardian Angels, organizzazione privata e volontaria di sicurezza pubblica nata nel 1979 per combattere il crimine a New York e oggi presente in 142 città nel mondo.

Problema sicurezza

È proprio sulla sicurezza che si è incentrata finora la campagna elettorale newyorchese, con un tasso di criminalità che con la pandemia e la profonda crisi economica sta tornando nella Grande Mela ai livelli degli anni '90, prima della drastica cura di sindaci come Rudolph Giuliani e Michael Bloomberg. I numeri parlano chiaro: solo lo scorso weekend, quello del 4 luglio e della Festa dell'Indipendenza, a New York ci sono state 26 vittime tra morti e feriti in 21 sparatorie ai quattro angoli della città. Una situazione allarmante che nelle ultime ore ha portato il governatore Andrew Cuomo a firmare un decreto in cui la violenza delle armi da fuoco viene dichiarata un'emergenza nello stato, con misure restrittive in arrivo anche contro i produttori e i commercianti di pistole e fucili.

La lunga esperienza di Adams come capitano del Dipartimento di polizia più grande del Paese è stata quindi determinante per il suo successo, costruito grazie a una coalizione formata dalle comunità afroamericana e ispanica ma anche da gran parte dei newyorchesi moderati contrari a quelli che vengono considerati eccessi della sinistra, a partire dalla richiesta di togliere i fondi alla polizia.

Ma a consegnare la vittoria ad Adams è stata anche la sua particolare attenzione alla classe lavoratrice ed operaia, lui che arriva da umili origini e che fin dall'inizio si è definito il candidato delle tute blu. Questo in contrapposizione con Kathryn Garcia, ex assessore comunale della giunta di Bill de Blasio, popolare soprattutto nella ricca Manhattan. "Questa è una vittoria della working class", le prime parole di Adams dopo che le avversarie gli hanno concesso la vittoria. Una concessione che non è stata immediata, con un voto contestato fino all'ultimo. Solo 8.400 preferenze separano Adams da Garcia, nemmeno l'1%. E comporre un ambiente democratico profondamente segnato dalle divisioni appare in vista di novembre il compiuto più arduo per chi si appresta a diventare il nuovo sindaco della più grande città d'America.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
eric adams kathryn garcia maya wiley new york sindaco
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
6 ore
Esplosioni in Crimea. Kiev rivendica l’attacco
Mosca parla di incidente in un deposito di munizioni, ma fonti militari ucraine confermano che c’è la loro mano: ‘È solo l’inizio’
Estero
6 ore
Stop ai visti turistici ai russi nei Paesi Baltici
Kiev chiede lo stesso agli altri Paesi occidentali. Mosca taglia anche il petrolio
pacfico
7 ore
Pechino: la linea mediana non esiste. Taiwan teme l’invasione
Altissima tensione dopo la visita della speaker della Camera americana Nancy Pelosi. Pechino prepara l’artiglieria nel Mar Giallo
Estero
7 ore
Trump contro l‘Fbi: ’Io vittima di un nuovo Watergate’
L’ex presidente si scaglia contro l’agenzia governativa dopo il blitz nella sua residenza di Mar-a-Lago. Nancy Pelosi: nessuno è al di sopra della legge
Estero
9 ore
Oggi giornata mondiale del leone: in Africa ne restano 30’000
Le popolazioni di leone presenti in Africa hanno perso il 90% del loro areale originario e la riduzione non sembra arrestarsi
Estero
10 ore
La caccia al tesoro dei Paperoni Usa in Groenlandia
Gates, Bezos, Bloomberg finanziano la ricerca di cobalto e nichel sull’isola
Confine
11 ore
Trenord aumenta il prezzo dei biglietti
Sono coinvolte anche le linee transfrontaliere con il Ticino. La ragione è l’adeguamento all’inflazione
Estero
13 ore
Identificati 250 siti web di fake news sulla guerra in Ucraina
Diffondono attivamente disinformazione russa, indica NewsGuard. Circa la metà sono in inglese, mentre altri sono in francese, tedesco o italiano
Estero
19 ore
Trump: la tenuta di Mar-a-Lago perquisita dall’Fbi
L’operazione sarebbe legata alla ricerca di alcuni documenti riservati che l’ex presidente avrebbe portato via dalla Casa Bianca
l'amicizia con putin
1 gior
L’Spd grazia Schröder per suoi rapporti con Mosca
Ma caso non ancora chiuso. E si riapre quello Warburg che inguiaia il cancelliere Scholz
© Regiopress, All rights reserved