laRegione
25.05.21 - 21:35

Nuovo golpe in Mali, arrestati premier e presidente

Militari scontenti per un rimpasto di governo. La gente scende in piazza contro i militari. Macron: 'Ora subito sanzioni'

Ansa, a cura de laRegione
nuovo-golpe-in-mali-arrestati-premier-e-presidente
La polizia maliana disperde i manifestanti (Keystone)

In Mali, il poverissimo Paese del Sahel minacciato dai terroristi islamici, i militari hanno compiuto una sorta di "golpe nel golpe" defenestrando i vertici di un esecutivo transitorio sgradito ai colonnelli autori del putsch dell'agosto scorso. Un avvitamento che ha innescato proteste internazionali e annunci di immediate sanzioni, stavolta dall'ex-dominatore coloniale francese.

Il presidente di transizione Bah Ndaw e il primo ministro Moctar Ouane, i due esponenti incaricati dal settembre scorso di guidare il Paese per 18 mesi nel ritorno a un governo civile, sono stati arrestati lunedì da ufficiali dell'esercito scontenti per le nomine di un imminente rimpasto di governo. E Assimi Goita, il capo della giunta militare, li ha esautorati in una dichiarazione letta in tv sostenendo che Ndaw e Ouane hanno cercato di "sabotare" la transizione, che comunque "procederà normalmente": il colonnello e nuovo uomo forte maliano ha infatti confermato le elezioni per l'anno prossimo, "nel 2022". L'annuncio segna l'ultima crisi che ha colpito paese dell'Africa occidentale da 19 milioni di abitanti già sotto minaccia di sanzioni regionali per il golpe dell'anno scorso.

La condanna di Parigi

Il presidente francese Emmanuel Macron ha condannato la detenzione di Ndaw e Ouane bollandolo come un "colpo di stato inaccettabile" e ha affermato che "siamo pronti a imporre sanzioni mirate nelle prossime ore" contro i responsabili dell'azione. Già lunedì Nazioni Unite, Unione africana, Comunità economica degli Stati dell'Africa occidentale (Ecowas), Ue e Stati Uniti avevano emesso una rara dichiarazione congiunta condannando la detenzione dei due e chiedendone il rilascio, richiesta sposata dalla Gran Bretagna.

Il rimpasto che ha innescato il nuovo golpe doveva placare proteste popolari e manteneva in mano ai militari portafogli strategici ma due golpisti - l'ex ministro della difesa Sadio Camara e l'ex responsabile della sicurezza, il colonnello Modibo Kone - sarebbero stati sostituiti. Goita, che è vicepresidente del governo di transizione, ha spiegato l'accusa di sabotaggio sostenendo l'inverosimile circostanza che Ndaw e Ouane di non lo avrebbero consultato. Il 18 agosto giovani ufficiali avevano defenestrato il presidente Ibrahim Boubacar Keita dopo settimane di manifestazioni contro una presunta corruzione del governo e la sua risposta dell'insurrezione jihadista che controlla parte del desertico Paese, vasto quattro volte l'Italia e tra i cinque più poveri al mondo. Nelle strade di Bamako, la capitale, la vita nelle ultime ore comunque sembrava scorrere normalmente.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
coronavirus
5 ore
L’Oms: ‘Il 90% della popolazione mondiale è immune’
‘Vicini alla fine, ma serve ancora cautela’. Ancora test, sequenziamento e vaccini per evitare nuove varianti
russia
7 ore
Putin: negoziati (forse) sì, ritiro no
La Casa Bianca: ‘Spetta a Kiev decidere’. Telefonata Berlino-Mosca
grecia
7 ore
Attacco ad Atene alla diplomatica Susanna Schlein
La ticinese, sorella della politica del Pd Elly, si è salvata per puro caso da un attentato: in fiamme la sua auto
Confine
9 ore
Truffa anziani in Valtellina, arrestata una 70enne ticinese
Il fermo alla dogana di Chiasso Brogeda. La donna è sospettata di aver messo a segno numerosi colpi in diverse province del Nord Italia
Confine
13 ore
Il traffico di orologi è la nuova frontiera del contrabbando
Aumentano in frontiera i sequestri di merce con le griffe delle celebrate marche svizzere. L’ultimo qualche giorno fa al valico di Ronago
la guerra in ucraina
1 gior
Biden pronto a parlare con Putin
Conferenza di pace a Parigi il 13 dicembre, l’annuncio durante la visita di Macron a Washington
coronavirus
1 gior
La Cina allenta la morsa, ‘sì all’isolamento a casa’
Aperture di Pechino dopo le proteste, mentre si prepara l’addio a Jiang Zemin
Estero
1 gior
Giallo su sei pacchi bomba in Spagna
Oltre all’ordigno esploso all’ambasciata ucraina a Madrid, ne sono stati notificati altri, pure all’indirizzo del premier Pedro Sánchez. Indagini in corso
la guerra in ucraina
1 gior
“La Nato non entrerà nel conflitto”
Mosca accusa l’Alleanza: ‘Ci fanno la guerra’. Stoltenberg risponde seccamente. Macron spinge per un negoziato: ‘Lo ritengo possibile’
Estero
1 gior
Svezia, vendesi casa... con il proprietario morto sotto il letto
Nessuno in due anni si era accorto del decesso dell’80enne ex padrone di casa, probabilmente a causa del cattivo odore e del disordine degli ambienti
© Regiopress, All rights reserved