laRegione
18.02.21 - 18:49
Aggiornamento: 19:26

Facebook toglie l'amicizia all'Australia

Il social ha bloccato la condivisione di link e notizie per rispondere alla nuova legge che lo Facebook a pagare le news pubblicate agli editori

facebook-toglie-l-amicizia-all-australia
(Keystone)

Scontro fra Facebook e il governo australiano. Il social network fondato da Mark Zuckerberg ha bloccato la condivisione di link e notizie degli utenti in Australia. Una decisione che il premier di Canberra ha subito definito "da arroganti" reagendo con rabbia: "Non ci faremo intimidire", è stato il monito di Scott Morrison. La mossa senza precedenti di Facebook è una forma di ritorsione contro la legge in via di approvazione in Australia che costringerebbe i colossi del web come Google e la stessa Facebook a pagare gli editori per la condivisione delle news. Una proposta, quella australiana, che secondo il social network fraintende i suoi rapporti con gli editori. Gli editori internazionali potranno continuare a pubblicare contenuti su Facebook, ma i link e i post non potranno essere visti o condivisi dal pubblico australiano. Come risultato, questa mattina gli utenti di Facebook non sono stati in grado di visualizzare i link alle notizie dei media locali o internazionali e le persone che vivono all'estero non hanno potuto accedere alle notizie australiane.

Danni ai servizi locali

Penalizzati anche molti servizi di emergenza locali: le pagine che contenevano notizie con segnalazioni di focolai di covid, incendi e fenomeni meteorologici, sono sparite dalle loro pagine Facebook. Vigili del fuoco, servizi medici e meteo d'emergenza fino a ieri usavano queste pagine per condividere notizie rilevanti. Facebook in seguito ha affermato che si trattava di un errore e molte di queste pagine sono ora di nuovo online. Nonostante il blocco messo in atto da Fb, il premier australiano è comunque deciso ad andare avanti: la proposta di legge è stata approvata mercoledì dalla Camera bassa del Parlamento e avrà l'ok probabilmente la prossima settimana anche dal Senato. In un comunicato posto proprio sul social network, Morrison ha detto che le grandi aziende tecnologiche forse stanno cambiando il mondo, ma questo non vuol dire che dovrebbero gestirlo.

Braccio di ferro

"La decisione di Facebook di togliere l'amicizia all'Australia, bloccando le informazioni essenziali sui servizi sanitari e di emergenza, è tanto arrogante quanto spiacevole", ha detto. "Sono in contatto con i leader delle altre nazioni su questa questione. Non ci faremo intimidire", ha aggiunto. Quindi ha esortato Facebook a collaborare in modo costruttivo con il governo, "come Google ha recentemente dimostrato in buona fede". Google e Facebook hanno combattuto la proposta di legge australiana perché dicono che non riflette il funzionamento di Internet e "penalizza ingiustamente" le loro piattaforme. Tuttavia, a differenza del social network, Google ha aggirato l'ostacolo firmando negli ultimi giorni accordi con tre principali media australiani. E non solo. È di ieri la notizia che il colosso del web ha anche accettato di pagare la News Corp di Rupert Murdoch per i contenuti dei siti di notizie nel suo impero mediatico.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Italia
6 min
In auto a dormire o a far spesa dopo aver timbrato
Timbravano il badge di entrata e poi si assentavano. Nei guai sei dipendenti del Comune di Santa Domenica Vittoria, nel Messinese
Estero
1 ora
Luce verde al nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia
Trovato l’accordo: l’Unione europea prepara un altro giro di vite. Che contempla pure il tetto al prezzo del petrolio
India
3 ore
Valanga sull’Himalaya, almeno dieci le vittime
All’indomani della slavina che ha travolto un gruppo di scalatori, recuperati altri 6 corpi. Ancora 18 persone mancano all’appello
India
4 ore
India, al matrimonio in bus. Che però precipita: 25 morti
L’incidente si è verificato lungo una strada scoscesa di montagna, nello Stato dell’Uttarakhand. Altre venti persone sono state tratte in salvo
Italia
5 ore
La terra trema a Genova. Scossa avvertita in tutta la città
Il sisma, di magnitudo 3,5, è stato registrato ieri sera alle 23.41, con epicentro a due chilometri a ovest del Comune di Davagna
Italia
5 ore
Molesta un’allieva 11enne. Professore arrestato a Caltanisetta
In giugno la ragazzina aveva raccontato tutto a un’insegnate, che aveva informato il preside, senza però sortire effetti. Poi si sono mossi i genitori
Stati Uniti
6 ore
Da Corea del Sud e Usa 4 missili nel Mar del Giappone
All’indomani del test nordcoreano di Pyongyang s’alza la voce (e non solo quella) di Seul e Washingon
Estero
15 ore
La Germania rifiuta le riparazioni di guerra alla Polonia
La ministra degli Esteri tedesca Annalena Baerbock ha detto che si tratta di una questione chiusa, dopo le rinunce di Varsavia del 1953 e del 1990
Estero
15 ore
Angela Merkel riceverà il Premio Onu per i rifugiati
L’onorificenza verrà consegnata all’ex cancelliera in ricordo alla sua decisione di aprire le porte della Germania a oltre un milione di siriani nel 2015
la guerra
17 ore
‘Putin prepara un test nucleare al confine ucraino’
Il Times cita un’informativa della Nato. La Cia: ‘Spalle al muro, può essere pericoloso’. La Casa bianca minimizza
© Regiopress, All rights reserved