laRegione
cristiani-340-milioni-perseguitati-nel-mondo-1-su-8
I membri di una chiesa cristiana in Kenya verificano i danni dopo gli attacchi da parte di gruppi islamisti (Keystone)
13.01.21 - 10:53

Cristiani: 340 milioni perseguitati nel mondo, 1 su 8

Nell'ultimo anno uccise 4'761 persone. Ai primi dieci posti dei Paesi con più uccisioni di cristiani la Nigeria e altre sette nazioni africane

Sono oltre 340 milioni nel mondo i cristiani che sperimentano un livello alto di persecuzione e discriminazione a causa della propria fede (un cristiano ogni otto). È quanto scrive Porte Aperte/Open Doors nell'ultimo rapporto.

"I cristiani uccisi per ragioni legate alla fede crescono del 60%, con la Nigeria ancora terra di massacri" e nella top ten dei Paesi con più uccisioni di cristiani ci sono otto nazioni africane. Per l'organizzazione inoltre "appare evidente come il Covid-19 abbia aggravato le vulnerabilità delle minoranze cristiane, aggiungendo ulteriori discriminazioni e pressione".

Porte Aperte è un'agenzia missionaria cristiana che aiuta i cristiani perseguitati a causa della loro fede. Opera in più di 60 paesi dove i cristiani subiscono vessazioni e discriminazioni connesse all'espressione del loro credo.

Nel rapporto si calcola che nell'ultimo anno i cristiani uccisi sono stati 4761 (mediamente tredici ogni giorno), le chiese ed edifici connessi attaccati o chiusi 4488 (dodici ogni giorno), i cristiani arrestati senza processo e incarcerati 4277 (undici ogni giorno), e i cristiani rapiti 1710 (mediamente quattro al giorno).

"Aumenta la persecuzione dei cristiani in termini assoluti e il Covid-19 - dichiara Cristian Nani, direttore di Porte Aperte - ha enfatizzato le discriminazioni. Dunque, cresce ancora una delle numericamente più imponenti persecuzioni mai sperimentate in questa terra. Per molti cristiani perseguitati, il lockdown dovuto alla pandemia ha significato essere chiusi in casa con il proprio persecutore. La famiglia che non accetta la fede del cristiano è spesso una delle fonti immediate di persecuzione".

Nella top ten dei Paesi più a rischio per i cristiani ci sono: Corea del Nord, Afghanistan, Somalia, Libia, Pakistan, Eritrea, Yemen, Iran, Nigeria e India.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
cristiani perseguitati nigeria
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
5 ore
Esplosioni in Crimea. Kiev rivendica l’attacco
Mosca parla di incidente in un deposito di munizioni, ma fonti militari ucraine confermano che c’è la loro mano: ‘È solo l’inizio’
Estero
5 ore
Stop ai visti turistici ai russi nei Paesi Baltici
Kiev chiede lo stesso agli altri Paesi occidentali. Mosca taglia anche il petrolio
pacfico
6 ore
Pechino: la linea mediana non esiste. Taiwan teme l’invasione
Altissima tensione dopo la visita della speaker della Camera americana Nancy Pelosi. Pechino prepara l’artiglieria nel Mar Giallo
Estero
7 ore
Trump contro l‘Fbi: ’Io vittima di un nuovo Watergate’
L’ex presidente si scaglia contro l’agenzia governativa dopo il blitz nella sua residenza di Mar-a-Lago. Nancy Pelosi: nessuno è al di sopra della legge
Estero
8 ore
Oggi giornata mondiale del leone: in Africa ne restano 30’000
Le popolazioni di leone presenti in Africa hanno perso il 90% del loro areale originario e la riduzione non sembra arrestarsi
Estero
10 ore
La caccia al tesoro dei Paperoni Usa in Groenlandia
Gates, Bezos, Bloomberg finanziano la ricerca di cobalto e nichel sull’isola
Confine
11 ore
Trenord aumenta il prezzo dei biglietti
Sono coinvolte anche le linee transfrontaliere con il Ticino. La ragione è l’adeguamento all’inflazione
Estero
13 ore
Identificati 250 siti web di fake news sulla guerra in Ucraina
Diffondono attivamente disinformazione russa, indica NewsGuard. Circa la metà sono in inglese, mentre altri sono in francese, tedesco o italiano
Estero
18 ore
Trump: la tenuta di Mar-a-Lago perquisita dall’Fbi
L’operazione sarebbe legata alla ricerca di alcuni documenti riservati che l’ex presidente avrebbe portato via dalla Casa Bianca
l'amicizia con putin
1 gior
L’Spd grazia Schröder per suoi rapporti con Mosca
Ma caso non ancora chiuso. E si riapre quello Warburg che inguiaia il cancelliere Scholz
© Regiopress, All rights reserved