laRegione
Estero
21.12.20 - 08:22
Aggiornamento: 19:57

Il Giappone è nelle spese, debito alle stelle

Pesano pandemia, invecchiamento della popolazione e investimenti in ambito militare 'contro' Cina e Corea del nord

il-giappone-e-nelle-spese-debito-alle-stelle
Ti-press

Il governo giapponese ha approvato il più vasto preventivo di sempre, per un ammontare di oltre 106'000 miliardi di yen (907 miliardi di franchi), per l'anno fiscale 2021, con un occhio di riguardo alle misure da adottare contro il coronavirus, l'invecchiamento della popolazione e le spese per la difesa.

Il record è stato aggiornato per il nono anno consecutivo, e supera i 100'000 miliardi di yen per il terzo anno di fila, incrementando i timori di un ulteriore peggioramento delle finanze pubbliche del paese, già tra le meno virtuose tra le economie più avanzate.

Per finanziare il budget l'emissione di obbligazioni salirà a 43'600 miliardi di yen, mentre le entrate fiscali sono state riviste al rialzo a 57'000 miliardi grazie a un maggior contributo degli utili societari e l'incremento delle tasse. In base ai calcoli governativi, il 41% del bilancio verrà finanziato dal debito, rispetto al 32% dell'anno in corso; una proporzione che potrebbe variare in base alle misure supplementari che si renderanno necessarie per contrastare la pandemia.

Tra i progetti di spesa, 5000 miliardi saranno accantonati nei fondi di riserva per l'emergenza sanitaria, i costi della previdenza sociale saliranno a una cifra record di 36'000 miliardi - un terzo dell'intera manovra, mentre le spese militari cresceranno dello 0,5%, stabilendo un record per il settimo anno consecutivo, a 5340 miliardi di yen. Il ministero della difesa, guidato da Nobuo Kishi (fratello dell'ex premier Shinzo Abe), è riuscito infatti a ottenere il via libera per l'approvazione del progetto di aggiornamento dei missili di attacco e difesa Made in Usa, per fronteggiare la crescente assertività della Cina e la minaccia nucleare dalla Corea del Nord.

La manovra verrà presentata al Parlamento in seduta comune il prossimo gennaio. Il Giappone ha un rapporto debito/pil che supera di gran lunga il 200%, ed è il più elevato tra le nazioni industrializzate.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
11 ore
La protesta cinese è un foglio bianco
Migliaia di persone in piazza in diverse città per protestare contro le misure anti-Covid, tra esasperazione e censura. Resta da capire se c’è dell’altro
Estero
12 ore
Guerra: il Papa rilancia il negoziato, ma condanna la Russia
Critiche da Mosca: ‘Questa non è più russofobia, ma una perversione della verità’
ITALIA
12 ore
A Ischia si scava nel fango, ora è allarme maltempo
I soccorritori sono alla ricerca di quattro persone, disperse dopo la frana di sabato
Estero
18 ore
Riesumato il corpo di Saman, integro e con gli stessi abiti
Esame autoptico della 18enne pachistana che si ritiene sia stata uccisa a Novellara dai familiari per contrastare una relazione amorosa
Cina
21 ore
In Cina la polizia picchia e arresta un reporter della Bbc
Ed Lawrence è stato preso a calci e trattenuto per diverse ore per poi essere rilasciato. Il portavoce di Pechino: ‘Non si è qualificato come giornalista’
Estero
23 ore
C’è un’ottava vittima nella frana ad Ischia
Individuato il corpo di un uomo nella zona di Casamicciola Terme devastata dall’alluvione di sabato mattina
italia
1 gior
Sette morti a Ischia, tra loro un bimbo di 22 giorni
Ancora cinque dispersi dopo la colata di fango che ha travolto Casamicciola. Tra le vittime anche due bambini di 6 e 11 anni
Estero
1 gior
Proteste anti-Covid in Cina: ‘Via Xi e il Pcc’
Rabbia e cortei in diverse città contro la politica della ‘tolleranza zero’, il potere trema. Intanto la tv di Stato filtra i Mondiali di calcio
la guerra in ucraina
1 gior
‘I russi stanno per lasciare la centrale di Zaporizhzhia’
Kiev sicura della ritirata dei soldati di Putin. Intanto due terzi dei Paesi della Nato sarebbero a corto di armi da inviare all’Ucraina
Confine
1 gior
Fiscalità dei frontalieri, l’accelerazione fa sperare per luglio
Il governo italiano ha approvato il disegno di Legge che porta alla ratifica, ora tocca al parlamento. Mattarella domani in visita nella Confederazione
© Regiopress, All rights reserved